Principale Salute

Cancro al pancreas (prognosi)

Durante molti anni di osservazione di questa malattia, i medici sono stati in grado di scoprire che il cancro del pancreas è una malattia aggressiva. Tra malattie simili di un cancro pancreatico prende 4 posto in mortalità.

A causa del fatto che il pancreas è associato ai linfonodi, si trova vicino agli organi vitali, le metastasi possono diffondersi e creare composti maligni.

Quando un tumore pancreatico viene determinato in una fase iniziale, può essere utilizzato, il che aumenterà le possibilità di sopravvivenza e il pieno recupero di una persona.

Con la chirurgia, il paziente può rimuovere l'intero organo. La mancanza di ghiandole non è mortale, ma può portare molti problemi di salute.

Quando non c'è pancreas nel corpo, una persona ha spesso una carenza di enzimi che il pancreas secerne per una digestione completa e di alta qualità del cibo. Dalla catena del normale processo di digestione cade il collegamento, attraverso il quale il cibo viene diviso, il suo ulteriore assorbimento. Garantire la mancanza di enzimi per la vita prendendo preparazioni enzimatiche o insulina.

Il problema è che nelle fasi iniziali del cancro del pancreas è difficile da rilevare, i sintomi non sono pronunciati e in alcuni casi non è affatto osservato.

Quindi risulta che il paziente si rivolge al medico con una lesione completa dell'organo, così come la comparsa di lesioni secondarie al cancro sugli organi vicini.

A causa del fatto che un tumore del pancreas canceroso si comporta in modo aggressivo, non a tutti i pazienti può essere prescritta un'operazione. Se nel paziente è stato trovato un tumore non operabile, il paziente ha a disposizione circa 7-8 mesi.

La durata della vita del paziente può essere prevista solo in base alla sua condizione e al grado di sviluppo della malattia. Un ruolo importante può essere giocato dall'età del paziente, dal tasso di diffusione delle metastasi, dal tenore di vita, dalle condizioni generali, dal numero di tumori secondari negli organi vicini.

I medici hanno un basso tasso di sopravvivenza a cinque anni per il cancro del pancreas. Negli ultimi anni, la sopravvivenza è aumentata.

All'epoca della fine degli anni '90, la cifra oscillava intorno al 2-3%. Il cancro al pancreas colpisce gli anziani. Con l'inizio della vecchiaia l'immunità diventa debole, non può più resistere.

Qual è il tasso di sopravvivenza nelle diverse fasi del cancro del pancreas?

I-stage. In questa fase di sviluppo, è di piccole dimensioni e si trova negli strati superiori del tessuto pancreatico.

Al paziente viene prescritto un intervento chirurgico per rimuovere il tumore, un trattamento a lungo termine e una prevenzione continua.

Il problema è che nella prima fase il cancro del pancreas è relativamente asintomatico, il che rende molto difficile la diagnosi. Nella prima fase, la chirurgia non garantisce la cura al 100%.

Dopo l'intervento chirurgico, solo la metà dei pazienti può mostrare un risultato positivo. Quando si utilizzano i metodi di trattamento, i pazienti non possono vivere un anno.

Fase II In questa fase, il tumore non è grande, ma ha già il tempo di infettare il sistema linfatico.

I medici dividono condizionalmente il secondo stadio del cancro del pancreas in 2 gradi: 2A e 2B. Al momento del 2A, nel corpo umano si osservano gravi lesioni della cellulosa, del duodeno e dei vasi sanguigni.

Le metastasi non sono prodotte. Con un grado di 2B, il tumore maligno primario può aumentare, è fuori dal corpo. Inizia a crescere nel tessuto della ghiandola e nei linfonodi più vicini.

Le prime metastasi iniziano a formarsi. La possibilità di sopravvivenza è notevolmente ridotta da 2 stadi di cancro. Tra i medici si ritiene che la formazione di un tumore sulla testa sia un caso difficile per il cancro del pancreas.

Durante l'intervento chirurgico, il chirurgo rimuove completamente la testa, la cistifellea, i linfonodi, il dotto biliare, il duodeno. Dopo che tutte le parti necessarie sono state rimosse dal corpo, il chirurgo ripristina completamente l'integrità del tratto gastrointestinale (tratto gastrointestinale).

La mortalità dopo l'intervento chirurgico per rimuovere un tumore maligno è di circa il 9-13%. Anche con uno scenario così positivo, solo circa il 7% di tutti i pazienti sopravvive cinque anni dopo l'intervento chirurgico e il completamento del trattamento.

Possiamo parlare di una prognosi positiva se, dopo aver eseguito tutte le procedure necessarie, le cellule tumorali non riappaiono.

Se i medici hanno rivelato un cancro diffuso nello stadio 2, durante l'operazione l'organo viene completamente rimosso. Inoltre, il chirurgo può rimuovere la parte superiore dello stomaco, milza, parte dei linfonodi, il duodeno.

Con una rimozione così massiccia, il medico inserisce il dotto biliare nell'intestino tenue. Il problema è che a causa della rimozione di un gran numero di organi importanti, può svilupparsi una forma piuttosto grave di diabete.

Dopo l'intervento chirurgico, solo il 45% dei pazienti sopravvive per un anno.

Fase III. La durata della vita nella fase 3 del cancro del pancreas dipende solo dalla rapidità con cui si sviluppa il tumore. In questa fase, la crescita maligna invade gli organi e i vasi più vicini (stomaco, intestino, connessioni nervose, milza, ecc.).

A causa del fatto che il tumore ha iniziato a crescere in organi, il tumore non può essere utilizzato. I medici possono prescrivere interventi chirurgici che non rimuovono completamente il tumore, ma complicano significativamente il suo sviluppo.

Come abbiamo detto, la rimozione completa non è possibile, quando si combinano vari metodi di trattamento, il benessere del paziente può essere alleviato. La chirurgia per rimuovere parte di un tumore può prolungare la vita del paziente di una media di 9 mesi.

Stadio IV. A causa del fatto che il cancro del pancreas manifesta debolmente i suoi sintomi, è in questa fase che metà dei casi noti possono registrare la malattia.

Questo stadio è serio, poiché le formazioni tumorali secondarie hanno avuto il tempo di formarsi negli organi vicini (reni, polmoni, stomaco). Possibile intossicazione o grandi accumuli di liquido nella cavità addominale, che peggioreranno significativamente le condizioni del paziente.

Di per sé, in questa fase, la prognosi per il recupero non è affatto favorevole. La durata della vita del paziente in questa fase dipende solo dal numero totale di metastasi, nonché dal livello di intossicazione e dolore nella persona.

La chemioterapia può essere somministrata per alleviare la condizione. Se il trattamento è di qualità sufficiente, allora la persona sarà in grado di vivere per circa un anno. Ci sono pochissimi casi del genere (circa il 5%). In altri casi, la vita del paziente può durare da 2 settimane a 1-2 mesi.

In questa fase, i medici stanno facendo tutto il possibile per mantenere la vita del paziente. Il paziente dovrà rendersi conto del fatto che la terapia a lungo termine non cura il cancro al pancreas, ma lo aiuterà a vivere per qualche tempo.

Il tipo di cancro può anche svolgere un ruolo importante nella vita del paziente. Quindi con un tipo di tumore maligno può svilupparsi a lungo, e in un altro caso molto rapidamente.

Per molti anni di ricerca, i medici hanno suddiviso i tumori pancreatici secondo la struttura istologica nei seguenti tipi:

  • Carcinoma squamoso ghiandolare. È una forma molto seria, perché dopo aver impostato la diagnosi, il paziente potrebbe non vivere per 1 anno.
  • Adenocarcinoma duttale. Formata nella testa del corpo. Il tumore può crescere fino a 5 centimetri. Durante l'anno, solo il 15% sopravvive e il tasso di sopravvivenza a cinque anni è dell'1%.
  • Pankreatoblastomy. Questo tipo di tumore viene diagnosticato principalmente nei bambini.
  • Adenocarcinomi a cellule giganti. Una caratteristica di questo tipo sono tumori molto grandi.

Non appena noti le più piccole stranezze nel lavoro del tratto gastrointestinale, dovresti consultare immediatamente un medico. Questo aiuterà a diagnosticare la malattia in una fase iniziale, il che aumenterà le probabilità di una cura completa.

Quanti vivono con il cancro del pancreas senza chirurgia

La sopravvivenza nel cancro del pancreas varia e dipende da molti fattori.

Secondo le statistiche, il cancro del pancreas è una formazione aggressiva e si colloca al quarto posto nel numero di morti. Il pancreas è associato ad altri organi dal sistema linfatico, quindi la malattia si diffonde rapidamente.

Se il tumore viene diagnosticato allo stadio operabile, le probabilità di recupero del paziente aumentano.

Nella maggior parte dei pazienti, l'intero organo viene rimosso o quasi tutto. L'assenza del pancreas minaccia con una deficienza di enzimi necessari per la digestione del cibo. Un collegamento importante cade dal processo digestivo e si verifica una rottura della scissione e dell'assorbimento del cibo. La terapia sostitutiva permanente con insulina e preparati enzimatici fornisce una qualità di vita accettabile.

Ma nelle fasi iniziali, la malattia procede senza sintomi pronunciati, quindi i pazienti cercano aiuto quando sono colpiti gli organi vicini. Se viene rilevato un tumore nella fase inoperabile, la morte è prevista dopo sette mesi. Sfortunatamente, l'operazione è mostrata solo nella quinta parte dei pazienti.

Come si può vedere, quanto può essere vissuto nel cancro del pancreas dipende dallo stadio della malattia in cui inizia il trattamento, dall'estensione delle metastasi, dall'età e dalla salute generale del paziente, dalla presenza di tumori secondari maligni.

Per determinare la prognosi della sopravvivenza, viene calcolato il numero di pazienti che hanno vissuto per cinque o più anni dopo la diagnosi della malattia.

È molto importante che l'aspettativa di vita dopo l'intervento chirurgico e il trattamento combinato siano aumentati in modo significativo. Alla fine del ventesimo secolo, il tasso di sopravvivenza era di circa il 3%, ora il tasso è migliorato.

Una bassa percentuale è dovuta al fatto che il cancro del pancreas è una malattia degli anziani.

Con l'età, il corpo si consuma, l'immunità cala.

La prognosi per il cancro del pancreas è determinata dallo stadio del tumore e dalla capacità di eseguire un intervento chirurgico.

Primo stadio

Un piccolo tumore (fino a due centimetri di diametro) si trova solo nel tessuto pancreatico. È consentito qualsiasi tipo di intervento chirurgico. Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti che soddisfano tutte le raccomandazioni del medico vivono un tempo relativamente lungo. Sfortunatamente, il decorso asintomatico consente di diagnosticare la malattia nella fase iniziale solo nel 5-10%.

Non tutti i tumori possono essere rimossi senza complicazioni gravi, quindi dopo l'intervento un tasso positivo raggiunge il 50%. Il trattamento chirurgico prolunga la vita, ma la probabilità di una ricaduta non è esclusa. Altri tipi di trattamento non danno nemmeno questo risultato. I pazienti non vivono più di 6-12 mesi.

Secondo stadio

Il tumore è piccolo, colpisce il sistema linfatico e gli organi vicini.

Il secondo stadio è diviso in due gradi:

2A - affetti: duodeno, fibre, vasi mesenterici, legamenti, dotto biliare comune con il fegato. Le metastasi sono assenti. 2B - il tumore primario può estendersi oltre l'organo o rimanere nel tessuto pancreatico. Nei linfonodi di primo ordine (tra l'aorta e la vena cava, sull'aorta) vengono registrate metastasi.

La probabilità di sopravvivenza anche dopo l'intervento chirurgico è ridotta. La prognosi dipende dalla posizione del tumore.

Il cancro della testa del pancreas è considerato il più pericoloso. La testa è adiacente al duodeno, alla vena cava inferiore, al colon trasverso, aorta. Pertanto, l'operazione è molto complicata. Può essere eseguito solo il 20% dei pazienti.

Durante l'intervento chirurgico, la testa viene rimossa; parte del corpo del pancreas, del dotto biliare e dello stomaco; cistifellea; linfonodi; duodeno. Dopo la rimozione, viene ripristinata la continuità del tratto gastrointestinale. La mortalità postoperatoria è osservata nel 10-12% dei casi a causa di complicanze dopo l'intervento chirurgico. La prognosi a lungo termine è più favorevole. Circa il 5% dei pazienti ha il marchio di cinque anni. Una prognosi positiva di sopravvivenza viene osservata se, dopo un esame istologico del materiale, non vi sono cellule tumorali lungo i margini della resezione.

Nel cancro diffuso, così come nella sconfitta della testa e del corpo, il pancreas e il duodeno, la parte superiore dello stomaco, la parte distale del dotto biliare, i linfonodi regionali e la milza sono completamente rimossi. La parte restante del dotto biliare viene suturata nell'intestino tenue. Un anno sopravvive al 43% dei pazienti. Dopo l'intervento si sviluppa una forma grave di diabete mellito.

Nel cancro della coda e del corpo del pancreas, la coda, il corpo, la cistifellea, in alcuni casi la milza viene rimossa. Vivere dopo una tale operazione in media circa 10-12 mesi. La rimozione della milza aumenta la suscettibilità alle infezioni batteriche. Nonostante la chemioterapia, la sopravvivenza a cinque anni è stata osservata in circa il 5-8% dei pazienti. Nella maggior parte dei casi, la malattia viene rilevata nelle ultime fasi inoperabili.

Terzo stadio

Per quanto tempo si può vivere con il cancro del pancreas del terzo stadio dipende dal grado di diffusione del processo tumorale.

Il tumore invade il duodeno, i vasi, lo stomaco, la milza, i nervi. Si diffonde ai nodi regionali situati nel tronco celiaco, alla bocca dell'arteria mesenterica, all'arteria renale comune, sull'aorta nell'area di scarico delle arterie renali. Pertanto, il trattamento chirurgico non è possibile. In questa fase, viene eseguita la chirurgia palliativa. Non eliminano il tumore, ma eliminano le complicazioni causate dal processo del tumore, ripristinano la funzione del pancreas. Le operazioni vengono eseguite per pulire o shunt il dotto di bile, eliminare l'ostruzione duodenale e gastrica, eliminare ittero ostruttivo, sutura dei vasi interessati.

La terapia combinata sospende la crescita del tumore e la diffusione delle metastasi. Insieme alla chirurgia palliativa, facilita il decorso della malattia e prolunga la vita mediamente di 7-12 mesi.

Quarta tappa

In questa fase, circa la metà dei pazienti viene diagnosticata con un cancro.

Il processo tumorale cattura organi distanti (cavità addominale, fegato, reni, polmoni). Le metastasi possono verificarsi nelle ossa, nel cervello. La malattia è complicata da grave intossicazione del corpo, diabete, accumulo di liquido in eccesso nella cavità addominale.

La prognosi è sfavorevole. La durata della vita del paziente dipende dal numero di metastasi, dalla gravità dell'intossicazione del corpo, dall'intensità della sindrome del dolore, dalla reazione alla chemioterapia. Con un trattamento intensivo, solo il 5% dei pazienti vive più di un anno. Ma nella maggior parte dei casi, l'aspettativa di vita varia da diverse settimane a diversi mesi. La terapia di mantenimento allevia il paziente, ma non cura la malattia.

Per quanto tempo puoi vivere con il cancro del pancreas dipende anche dal suo tipo. In alcuni casi, la malattia è lenta, in altri si sta sviluppando rapidamente.

Secondo la struttura istologica del tumore sono suddivisi in diversi tipi.

Adenocarcinoma duttale. Localizzato nella testa del pancreas. Al momento della diagnosi può raggiungere i cinque centimetri. Cinque anni è possibile vivere solo il 1% di pazienti. Un anno vive il 17% dei pazienti. Carcinoma squamoso ghiandolare. Solo il 5% dei pazienti vive un anno dopo la diagnosi. Adenocarcinomi a cellule giganti. Durante la diagnosi iniziale del tumore raggiungere una grande dimensione (più di 10 cm). Tasso di sopravvivenza fino a un anno - 5%. Adenocarcinomi mucinosi. Malattia rara Nella maggior parte dei casi, il tumore colpisce la testa del pancreas. La sopravvivenza a un anno è stata registrata nel 30% dei pazienti. Cistoadenocarcinoma mucinoso. Raramente incontrato tumore. Più spesso trovato nel corpo del pancreas. Con resezione completa nel 25% dei casi, si osserva un tasso di sopravvivenza a cinque anni. Carcinoma squamoso ghiandolare. Solo il 5% dei pazienti vive più di un anno. Pankreatoblastomy. Tumore raro, osservato principalmente nei bambini.

La sopravvivenza a 5 anni è stata registrata nel 17% dei pazienti dopo resezione avanzata.

Contattare gli esperti se compaiono anche piccole deviazioni nel lavoro del tratto digestivo. Se il tumore al pancreas viene diagnosticato in una fase precoce, può essere eseguita una chirurgia radicale. In questo caso, il tasso di sopravvivenza dei pazienti aumenta e il rischio di complicanze diminuisce. Per quanto tempo si può vivere in una certa misura dipende dal paziente stesso, dalla sua prontezza al trattamento e da un atteggiamento positivo.

La presenza di sintomi come:

alito odore dolore addominale bruciore di stomaco diarrea costipazione nausea vomito eruttazione aumento della formazione di gas (flatulenza)

Se hai almeno 2 di questi sintomi, allora questo indica uno sviluppo

gastrite o ulcera gastrica.

Queste malattie sono pericolose per lo sviluppo di gravi complicanze (penetrazione, sanguinamento gastrico, ecc.), Molte delle quali possono portare a

fino alla fine Il trattamento deve iniziare ora.

Leggi l'articolo su come una donna si è sbarazzata di questi sintomi sconfiggendo la loro causa principale Leggi il materiale...

Le neoplasie maligne del pancreas, per lo più, sono asintomatiche. La malattia si manifesta clinicamente negli stadi successivi, quando non è più possibile curare il paziente. Questo fatto spiega l'alta mortalità dei pazienti con questa patologia. Quante persone vivono con il cancro del pancreas è in gran parte determinata dalla tempestività della diagnosi. Purtroppo, secondo le statistiche, nel periodo iniziale, la malattia viene rilevata solo nel 10% dei casi clinici.

Fattori che influenzano la quantità di persone che vivono con il cancro del pancreas

Questa malattia è considerata una lesione con una prognosi molto negativa. La longevità di queste persone è calcolata in mesi. Una tendenza positiva può essere osservata solo nei pazienti oncologici nella fase iniziale, quando la neoplasia non ha superato i limiti dell'organo. In questi casi, la chirurgia è possibile solo per il 50% dei pazienti.

Secondo studi della comunità antitumorale americana, l'aspettativa di vita media dei pazienti con un tumore pancreatico è compresa tra 5 e 23 mesi.

La durata della vita di tali pazienti, in primo luogo, dipende dallo stadio di oncologia. Più tardi la diagnosi, più negativa la prognosi.

Inoltre, i seguenti fattori influenzano l'esito della malattia:

L'età del paziente. Le conseguenze delle mutazioni cellulari nel tempo causano cambiamenti più ampi e gravi nella struttura del tessuto. La presenza di malattie sistemiche concomitanti che peggiorano la salute dei pazienti oncologici. Il livello di immunità. Aumentare la resistenza del corpo contribuisce all'estensione della vita del paziente.

Importante da sapere: la manifestazione del cancro al pancreas

Cancro al pancreas: quanti pazienti vivono, a seconda del livello?

Una neoplasia maligna si trova all'interno della ghiandola e non ha un diametro superiore a 2 cm Le moderne tecnologie diagnostiche consentono di rilevare un tumore in questa fase. La prognosi in questi casi è favorevole. Dopo l'escissione chirurgica del tessuto patologico, il paziente può vivere per molti anni. L'aspettativa di vita media è di 20-25 mesi.

Il processo oncologico si estende agli organi vicini (duodeno e dotto biliare). Il cancro allo stadio 2 comprende anche uno scenario come la lesione metastatica dei linfonodi regionali. I tumori con questa diagnosi di solito vivono da 12 a 15 mesi.

La mutazione si diffonde ai grandi vasi sanguigni e ai linfonodi vicini. La dimensione e la posizione del tumore non consentono interventi chirurgici. La previsione è negativa. Il numero schiacciante di tali pazienti muore 10-12 mesi dopo la definizione della diagnosi finale.

Lo stadio 4 del cancro del pancreas è caratterizzato da un ampio tumore e da molteplici focolai secondari di oncologia nel fegato, nel cervello e nelle ossa. L'assistenza medica in questi casi ha lo scopo di eliminare il dolore e migliorare la qualità della vita. L'aspettativa di vita media è di 4 mesi.

Importante da sapere: tumore al pancreas con metastasi epatiche

Come prolungare la vita del paziente?

Per prolungare la vita dei malati di cancro, i medici possono usare i seguenti metodi:

Resezione parziale del pancreas Durante l'intervento chirurgico, vengono rimosse parte del tumore e aree affette vicine, riducendo la dimensione del tumore e riducendo il numero di metastasi. La radioterapia. La radiazione a raggi X altamente attiva distrugge la componente proteica del tumore. Ciò porta alla stabilizzazione del processo del cancro. La chemioterapia. Questo trattamento è raccomandato per i pazienti che si trovano in condizioni fisiche soddisfacenti. I farmaci citotossici, che distruggono le cellule maligne in fase attiva, possono prolungare la vita di un paziente gravemente malato di diversi mesi. Antidolorifici narcotici. L'anestesia per i malati di cancro nella fase terminale è considerata una misura necessaria della terapia di mantenimento. La progressione della malattia si manifesta con un aumento graduale dell'intensità della sindrome del dolore. Il sollievo di tali attacchi è possibile solo con l'aiuto di stupefacenti.

Il tumore al pancreas, per quanto tempo vivono, di solito dipende dalla tempestività del trattamento da parte del medico. In media, l'aspettativa di vita dei pazienti con questa diagnosi varia da 1 a 1,5 anni. Il trattamento sintomatico e l'anestesia sistematica contribuiscono a migliorare la qualità della vita. Le radiazioni e la chemioterapia, così come la cura e il sostegno dei propri cari, possono prolungare la vita dei pazienti per diversi mesi.

Cos'è il cancro del pancreas: quanti pazienti vivono

Non tutti sanno cosa sia il cancro del pancreas, quanti pazienti vivono nelle fasi tardive e iniziali della malattia. Qualsiasi forma di cancro richiede un trattamento speciale (chirurgia, radioterapia o chemioterapia). Il pancreas è un prezioso organo del corpo umano. Si trova vicino allo stomaco ed è coinvolto nella digestione dei nutrienti. Il cancro può durare a lungo sotto le sembianze di altre malattie meno pericolose. Qual è l'eziologia, la clinica e il trattamento del cancro?

Caratteristiche del cancro al pancreas

Il cancro del pancreas è un tumore maligno che si sviluppa dai dotti o dalle cellule epiteliali di un organo. Ogni anno aumenta il numero di persone affette da cancro. Questa patologia è più spesso diagnosticata in età avanzata. Gli uomini e le donne si ammalano altrettanto spesso. Più della metà dei pazienti ha più di 70 anni. Tutti i tumori maligni in assenza di trattamento tempestivo possono dare metastasi ad altri organi. Il cancro al pancreas non fa eccezione. Le metastasi a distanza più pericolose. In questo caso, possono soffrire organi come polmoni, fegato, stomaco e duodeno.

Ci sono 4 fasi del cancro. Tale unità si basa sui seguenti segni: la presenza e la dimensione del tumore, la presenza di metastasi regionali e distanti. I più pericolosi sono 3 e 4 stadi del cancro. In questa situazione, la percentuale di sopravvivenza a cinque anni tra i pazienti è bassa. A seconda della struttura istologica del cancro del pancreas è diviso nei seguenti tipi:

  • squamose;
  • adenocarcinoma;
  • cellula acinosa;
  • tsistadenokartsinoma;
  • non differenziato.

L'adenocarcinoma più comunemente diagnosticato.

Fattori eziologici

Ad oggi, la causa esatta del cancro non è stata stabilita. I fattori predisponenti includono:

  • cattiva alimentazione (consumo di grandi quantità di carboidrati);
  • il fumo;
  • storia delle operazioni sul tratto gastrointestinale;
  • la presenza di diabete;
  • la presenza di infiammazione cronica del pancreas;
  • cancro al colon;
  • poliposi adenomatosa;
  • Sindrome di Gardner;
  • l'alcolismo;
  • contatto con sostanze cancerogene (amianto);
  • cirrosi epatica;
  • la presenza di cisti nel corpo;
  • la presenza di un tumore benigno (adenoma).

Il tasso di incidenza aumenta con l'età. Le persone anziane soffrono di cancro più spesso dei giovani. Un ruolo importante è svolto dall'ereditarietà. Se ci sono stati casi di cancro al pancreas tra parenti stretti, quella persona è a rischio. Il cancro può verificarsi sullo sfondo di infiammazione cronica della ghiandola. La pancreatite è una conseguenza dell'abuso di cibi alcolici, grassi e piccanti. In assenza di misure terapeutiche e di non conformità con la dieta, si verifica la degenerazione del tessuto maligno. È noto che il pancreas è costituito da 3 sezioni: la testa, il corpo e la coda. Nella maggior parte dei casi, il cancro si sviluppa nella regione della testa. Molto meno frequentemente, c'è un cancro comune che interessa tutte le parti dell'organo.

Manifestazioni cliniche

I segni di cancro sono piuttosto diversi. I sintomi più frequenti della malattia sono:

  • sindrome del dolore;
  • perdita di peso;
  • diminuzione dell'appetito;
  • febbre;
  • la debolezza;
  • sviluppo dell'ittero;
  • nausea;
  • vomito.

Il dolore si sente più spesso nell'addome superiore. Lei può dare nella parte posteriore e nella parte bassa della schiena. Il dolore può peggiorare quando il corpo è inclinato. Con la sconfitta della testa della ghiandola spesso si sviluppa l'ittero. La sua insorgenza è dovuta alla compressione del dotto biliare e alla violazione del deflusso della bile. Nei pazienti con ittero, la pelle pruriginosa può essere disturbata. L'ittero può essere riconosciuto dalla decolorazione della sclera e della pelle. Quasi tutti i pazienti hanno un peso corporeo ridotto. Questo succede a causa di una violazione dell'assorbimento di grasso. Questi ultimi sono la principale fonte di energia nel corpo.

L'aspetto del vomito potrebbe indicare la compressione del duodeno. Un sintomo comune della malattia è una violazione del tipo di diarrea delle feci. Sullo sfondo del cancro, si verifica un cambiamento nella sintesi degli ormoni (insulina). Questo può causare lo sviluppo del diabete. Con il cancro della coda e il corpo della ghiandola, sono possibili una milza ingrossata, vene varicose dello stomaco e lo sviluppo di sanguinamento. I sintomi sono più pronunciati negli stadi 3 e 4 del cancro.

In presenza di focolai metastatici distanti, compaiono i sintomi di disfunzione di altri organi. Allo stadio 4, si possono osservare i seguenti sintomi: debolezza, malessere, febbre, dolore, grave esaurimento (anoressia), ascite, ingrossamento del fegato e della milza e linfonodi.

Aspettativa di vita dei pazienti

Quanto vive una persona malata con il cancro del pancreas? La risposta a questa domanda è ambigua. La durata della vita è determinata dai seguenti fattori:

  • stadio del cancro;
  • la presenza di metastasi;
  • la dimensione del tumore;
  • l'età della persona malata;
  • la presenza di comorbidità.

Solo 1 su 10 persone vede un medico in modo tempestivo. Nelle prime fasi del cancro, la vita di una persona può essere estesa per diversi anni. Con 1 o 2 stadi di cancro dopo l'intervento chirurgico o la chemioterapia, dal 2 al 5% dei pazienti vive fino a 5 anni o più. Il cancro inoperabile peggiora la prognosi per la salute e la vita. Queste persone vivono non più di 3 anni. Nel caso delle metastasi a distanza negli organi vitali, la prognosi peggiora. Più spesso, queste persone vivono da sei mesi a un anno.

Il trattamento in questo caso è volto a migliorare la qualità della vita, l'eliminazione dei principali sintomi della malattia.

In assenza di misure terapeutiche, è possibile vivere con metastasi solo per pochi mesi.

La chemioterapia può essere utilizzata per prolungare la vita. Gli anestetici sono applicati. Assistenza organizzata per una persona malata. È importante che gli anziani siano il principale contingente dei pazienti. A questa età, il rischio durante l'intervento è molto alto. Inoltre, le persone anziane dopo 60 anni hanno molte altre malattie somatiche che non permettono loro di vivere a lungo.

Misure diagnostiche

La diagnosi di cancro non può essere fatta sulla base di sintomi clinici. La diagnosi di carcinoma pancreatico comprende:

  • ecografia degli organi addominali;
  • conduzione di CT con miglioramento del contrasto;
  • colangiopancreatografia;
  • emocromo completo;
  • analisi del sangue biochimica;
  • determinazione dei marcatori tumorali nel sangue;
  • analisi delle urine;
  • Esame a raggi X dei polmoni

In caso di rilevazione di focolai metastatici a livello intestinale o epatico, è possibile organizzare la laparoscopia. Di grande valore è l'indagine e l'ispezione dei pazienti. Nel processo di ispezione spesso ha rivelato un sintomo positivo Courvosier. Nel processo di palpazione addominale, un aumento della cistifellea viene determinato nel quadrante superiore destro dell'addome. Un esame del sangue può rivelare un aumento della concentrazione di enzimi epatici, bilirubinemia, trombocitosi, aumento della VES. Per determinare il cancro, viene prelevato un pezzo di tessuto organico.

Tattica medica

Il trattamento dipende dallo stadio del cancro. I seguenti interventi possono essere eseguiti:

  • un intervento chirurgico;
  • la chemioterapia;
  • la radioterapia;
  • terapia palliativa.

La chirurgia è il trattamento di scelta nelle prime fasi del cancro. In questa situazione, l'operazione Whipple. Spesso, l'intera ghiandola viene rimossa, insieme ai dotti e viene eseguita la chemioterapia. Implica l'uso di sostanze tossiche che inibiscono la crescita delle cellule tumorali. Tali farmaci influenzano negativamente molti organi e tessuti sani. I farmaci più comunemente usati come Fluorouracil, Streptozotsin.

Gli analgesici (paracetamolo, analgin, promedolo, fentanil) sono usati per eliminare la sindrome del dolore. Nelle fasi successive, in presenza di metastasi, il trattamento è finalizzato ad alleviare le condizioni del paziente. Si utilizzano antidolorifici, si ripristina il deflusso della bile, si utilizzano i preparati enzimatici (Panzinorm, Kreon, Pancreatis). La chirurgia palliativa può essere eseguita. Quindi, il cancro del pancreas è una malattia formidabile che riduce l'aspettativa di vita.

La prevenzione specifica delle malattie non è stata sviluppata. Le misure preventive non specifiche comprendono la sospensione del fumo e dell'alcool, la normalizzazione della nutrizione e il trattamento della patologia cronica. Se compaiono i sintomi della malattia, dovresti consultare un medico.

Quanti vivono con il cancro del pancreas

La sopravvivenza nell'oncologia pancreatica è un concetto individuale. Le sue prestazioni dipendono dal caso. Lo stadio di oncoprocess, l'età del paziente, le condizioni generali del corpo, la forza dell'immunità gioca il suo ruolo. Per questo motivo, gli esperti possono solo fornire previsioni approssimative (quanti vivono con il cancro del pancreas), sulla base del quadro clinico e delle informazioni statistiche. Inoltre, la qualità della terapia è fondamentale. Se la chirurgia riesce e la lesione viene rimossa tempestivamente (prima dell'inizio delle metastasi), la terapia può dare un buon risultato: la barriera di sopravvivenza a cinque anni viene superata senza ricadute.

Tasso di sopravvivenza

Il tasso di sopravvivenza su 5 anni è uno standard mondiale di barriera temporanea, il cui superamento testimonia il successo delle misure adottate. Ciò non significa che le persone vivano rigorosamente 5 anni e non un mese in più; Con un controllo medico sistematico, una dieta e tutte le prescrizioni, una persona può vivere molto più a lungo senza complicazioni e ricorrenze. E questo nonostante il fatto che la sconfitta del pancreas sia considerata piuttosto sfavorevole secondo le previsioni. Ciò è dovuto al fatto che con questa malattia viene rimossa una parte significativa dell'organo o dell'organo, e la vita senza una ghiandola è un rischio costante. Quindi, la risposta alla domanda su quanto tempo le persone vivono con il cancro del pancreas dipende dal tipo di cancro, dalla posizione del tumore e dalla struttura morfologica delle cellule dei tessuti.
Le difficoltà nell'identificazione della malattia sono anche associate a una mancanza di sintomi nelle prime fasi della progressione. Ad esempio, un tumore della coda della ghiandola appare solo nelle fasi successive. Le successive informazioni riguardanti i tempi di sopravvivenza sono approssimative; non tengono conto delle reazioni individuali della persona alla terapia eseguita.

1o grado della malattia

All'inizio, le proiezioni di trattamento sono le più favorevoli, perché le dimensioni del focus sono ancora molto piccole e non vanno oltre i confini del corpo. Ma la chirurgia non risponde a tutte le forme di cancro. È sicuro rimuovere oncotoch solo nel 20% dei casi, il tasso di sopravvivenza a cinque anni dopo l'intervento chirurgico è del 50%. Secondo le statistiche, l'operazione prolunga la vita di 3-4 volte, tuttavia, la probabilità di una forma ricorrente rimane elevata. Ma, allo stesso tempo, l'assenza di un'operazione aumenta ulteriormente il rischio (anche con l'implementazione di "chimica" e trattamento delle radiazioni). In presenza di tumori inutilizzabili, molti pazienti muoiono entro sei mesi.

2 ° grado

Quando si diagnostica la patologia di stadio 2, la prognosi di sopravvivenza peggiora. La lesione inizia a crescere in organi vicini e colpisce il sistema linfatico, e questo aumenta il rischio di recidiva. Tuttavia, l'operazione è ancora consentita se vi sono opportunità minime per la sua implementazione. Le procedure chemioterapiche vengono eseguite senza esito negativo dopo la resezione della lesione e degli organi vicini. Il tasso di sopravvivenza globale è del 30 percento.

3o grado

Lo stadio 3 è caratterizzato da metastasi e conseguente diffusione della malattia. Appaiono i sintomi di grave intossicazione, provocati dai prodotti dell'attività di formazione della malattia. Inoltre, possono esserci patologie parallele: diabete, pancreatite, ascite (accumulo di liquido all'interno della cavità addominale). A causa di questi fattori, l'operazione può solo aggravare la situazione, quindi raramente viene eseguita. Nella pratica moderna, vengono utilizzate operazioni palliative, eliminando le oncote locali. Per quanto tempo puoi vivere con il cancro pancreatico in stadio 3? Una terapia di combinazione competente con i farmaci può prolungare la vita di 3-5 anni. Con il suo aiuto, la crescita di oncothora e metastasi viene soppressa; migliora anche la qualità della vita. Ma sfortunatamente solo il 15% dei pazienti supera la barriera di sopravvivenza a cinque anni. I test per la presenza di marker tumorali sono in grado di confermare o confutare le ipotesi diagnostiche del medico.

Previsioni per il carcinoma pancreatico di stadio 4

In questa fase si formano più metastasi che colpiscono gli organi più importanti (fegato, stomaco). Questa è la fase peggiore prevista. Una piccola estensione della vita si ottiene solo nel 10% dei casi. Tuttavia, senza alcuna misura, il risultato letale è garantito in 3-4 mesi. La probabilità di morte aumenta con la presenza di danni al fegato metastatico.

Cancro al pancreas: sintomi, trattamento, fasi e prognosi

Il cancro al pancreas è chiamato "killer silenzioso" perché è stato asintomatico per troppo tempo, ma anche nella fase attiva della progressione, il quadro clinico sarà sfocato, il paziente non è correlato al deterioramento del benessere con questo tumore. La diagnosi del cancro del pancreas è sempre difficile, ma la malattia si sta diffondendo rapidamente e metastatizza a fegato, ossa, linfonodi e altri organi e sistemi. Una malattia del cancro molto spesso considerata si sviluppa sullo sfondo di ridotta immunità, malattie infiammatorie croniche del pancreas, diabete mellito.

Gli oncologi raccomandano fortemente che ogni persona, anche in assenza di qualsiasi deterioramento della salute, si sottoponga ad una ecografia della cavità addominale e dello spazio retroperitoneale una volta all'anno. Un simile approccio al controllo sanitario consentirà il rilevamento tempestivo di disturbi funzionali del pancreas.

Qual è il pancreas

Il pancreas è un organo che ha una lunghezza di 16-22 cm e si distingue per la forma di una pera che giace su un lato. All'interno del corpo in esame è costituito da lobuli - le loro cellule producono tutti gli enzimi alimentari. All'interno dei lobuli ci sono isolotti di Langerhans - le loro cellule rilasciano gli ormoni insulina, glucagone e somatostatina direttamente nel sangue.

Il pancreas si trova a livello delle prime vertebre lombari, ma non è nella cavità addominale, ma nello spazio retroperitoneale, vicino ai reni e alle ghiandole surrenali. L'organo nella parte anteriore è chiuso dal peritoneo, parzialmente "nascosto" dietro lo stomaco, e con la coda poggia contro la milza - una tale "cospirazione" rende il pancreas abbastanza difficile per l'ecografia. Tuttavia, un medico uzista esperto vedrà immediatamente i cambiamenti patologici dell'organo in questione, determinando la compromissione del funzionamento del pancreas stesso.

Nota: l'intero pancreas è coperto da una capsula di tessuto connettivo - svolge una funzione protettiva. I danni a questa capsula sono pieni di complicazioni pericolose - gli enzimi prodotti dal pancreas non entrano nel dotto, ma in un luogo non protetto e iniziano ad assorbire le cellule dello stesso organo.

Il pancreas è diviso in tre sezioni: il corpo, la coda e la testa.

Cancro al pancreas: statistiche

Secondo le statistiche mediche, il cancro del pancreas è al 4 ° posto tra tutti i decessi per cancro, e questo nonostante il fatto che la patologia in esame sia un fenomeno piuttosto raro! Una mortalità così elevata dal cancro del pancreas è associata al fatto che la patologia è generalmente asintomatica per lungo tempo e quindi le condizioni del paziente peggiorano, ma il quadro clinico rimane poco chiaro, inizia il trattamento di alcune altre malattie - il tempo prezioso è semplicemente mancato.

Il rischio di sviluppare il cancro del pancreas aumenta dopo 30 anni, quindi aumenta dopo 50 anni e il picco è all'età di 70 anni e oltre.

Il tumore al pancreas metastatizza sempre a livello epatico, tessuto osseo, polmoni. Crescendo, il tumore colpisce le pareti dello stomaco, il duodeno, l'intestino crasso.

Cause del cancro al pancreas

La divisione cellulare si verifica in ogni organo e durante questo processo le cellule mutate appaiono inevitabilmente, con il DNA sbagliato - il sistema immunitario le riconosce e le distrugge come "non native". Se il processo di tale riconoscimento e distruzione è disturbato, il sistema immunitario non funziona, quindi anche le cellule "sbagliate" che appaiono cominciano a dividersi - il cancro cresce. Poi tutto segue lo stesso schema: le cellule tumorali in crescita "accendono" il meccanismo di difesa e il sistema immunitario del corpo semplicemente non riesce a riconoscerle, e quando sono determinate con precisione, il corpo non è più in grado di affrontarle in modo indipendente - compaiono i primi sintomi del cancro.

Gli scienziati non isolano alcuna ragione esatta per lo sviluppo del cancro del pancreas, ma ci sono una serie di fattori di rischio che possono benissimo diventare la "spinta" per la comparsa di un cancro. Questi includono:

  1. Pancreatite cronica. Le cellule pancreatiche, che sono in un processo infiammatorio costante, sono il mezzo ottimale per l'aspetto e la divisione delle cellule mutanti. Il rischio di sviluppare la malattia in caso di pancreatite cronica si riduce solo se la patologia viene introdotta in una lunga fase di remissione e ciò è possibile se il paziente è a dieta e prescritto da un medico.
  2. Pancreatite di eziologia ereditaria. Un tumore del cancro si sviluppa secondo il classico "scenario", ma la causa della pancreatite è esclusivamente ereditaria.
  3. diabete mellito. Anche un leggero deficit di insulina porta ad un aumento dei livelli di glucosio nel sangue - questo è il rischio di sviluppare il cancro del pancreas.
  4. Fumo di tabacco. Questo è forse l'unico fattore di rischio che può essere designato come reversibile. Se una persona lascia una cattiva abitudine, il suo pancreas si sbarazza di ischemia - il rischio di sviluppare il cancro diminuisce immediatamente.
  5. Sovrappeso, obesità. In questa condizione, una persona accumula grasso, che porta a uno squilibrio degli ormoni sessuali. Insieme, tutto e può portare alla comparsa di cellule mutate nel pancreas.
  6. Colite ulcerosa e malattia di Crohn. Se queste patologie si verificano in forma cronica e disturbano una persona per un lungo periodo, il pancreas sarà regolarmente avvelenato da sostanze tossiche - si formano certamente durante il processo infiammatorio.
  7. Ulcera peptica. Con questa patologia, la microflora dello stomaco cambia, il risultato è l'accumulo di composti tossici negli organi del tratto gastrointestinale. Anche se una persona è stata operata per l'ulcera gastrica, il rischio di sviluppare la malattia in esame rimane molto alto.

Oltre a questi fattori, vale la pena sottolineare la dieta sbagliata - ci sono alcuni studi che suggeriscono un aumento del rischio di cancro al pancreas quando si utilizzano determinati alimenti in grandi quantità. Tali prodotti pericolosi includono, in particolare:

  • carne lavorata - salsicce, salsicce, prosciutto, balyk, pancetta e altro;
  • carne rossa alla griglia;
  • cibi grassi

Alcuni medici e scienziati sostengono che molte altre posizioni possono essere attribuite a fattori di rischio:

  • età di una persona sopra i 60 anni;
  • malattie del cavo orale - per esempio gengivite, carie, pulpite;
  • contatto diretto con i coloranti e le sostanze tossiche - particolarmente spesso questo fattore si manifesta nei lavoratori della metallurgia;
  • malattie allergiche croniche - per esempio, dermatite atopica, eczema;
  • bassa attività fisica della persona;
  • cancro di altri organi già diagnosticati: faringe, ghiandole mammarie, intestino, polmoni, ovaie, vescica, reni;
  • la presenza di patologia di natura oncologica in parenti stretti.

I medici considerano le condizioni precancerose come pancreatite cronica, adenoma pancreatico, cisti d'organo.

Classificazione del cancro al pancreas

È molto importante per il medico capire da quali cellule si è sviluppato il tumore pancreatico - il quadro clinico della malattia e le proprietà del tumore dipenderanno da esso. La seguente classificazione è disponibile:

  • cancro acinoso - le cellule tumorali hanno l'aspetto di un grappolo d'uva;
  • cistoadenocarcinoma mucinoso - si verifica quando nasce la cisti pancreatica, che viene diagnosticata più spesso nelle donne;
  • l'adenocarcinoma duttale - il tipo più comune di tumore, si sviluppa nelle cellule che rivestono i dotti pancreatici;
  • carcinoma a cellule squamose - un tipo di malattia è estremamente raro, il tumore prende il suo sviluppo direttamente nelle cellule del dotto;
  • carcinoma squamoso ghiandolare - nasce immediatamente da due tipi di cellule: produzione di enzimi e formazione di dotti escretori;
  • adenocarcinoma a cellule giganti - è una raccolta di cavità cistiche che sono piene di sangue.

Nota: Esiste anche un carcinoma pancreatico indifferenziato - il tipo più pericoloso della malattia in esame, che è rapidamente e finisce sempre in un esito fatale.

Nel caso del cancro nel pancreas endocrino, la sua classificazione sarà la seguente:

  • insulinoma: viene prodotta una quantità eccessiva di insulina che riduce il livello di glucosio nel sangue;
  • Glucagonoma: l'ormone glucagone viene prodotto in grandi quantità, il che aumenta il livello di glucosio nel sangue;
  • Gastrinoma - gastrina prodotta dall'ormone, che è progettata per stimolare l'attività dello stomaco.

Molto spesso, il cancro del pancreas è localizzato nella testa dell'organo. Ma in generale esiste una classificazione della malattia in esame al posto della sua localizzazione:

  • carcinoma della coda del pancreas;
  • cancro alla testa del pancreas;
  • carcinoma del corpo dell'organo considerato.

I sintomi del cancro del pancreas

Il quadro clinico è sempre variabile e può variare nei pazienti a seconda del reparto specifico del pancreas che sviluppa un tumore maligno.

Cancro alla testa del pancreas

All'inizio del suo sviluppo, questo tipo di tumore non ha sintomi. Ma le prime manifestazioni di questa pericolosa malattia includono:

  1. Dolore addominale Può essere "sotto il cucchiaio" e allo stesso tempo nell'ipocondrio, c'è un'irradiazione del dolore alla schiena. L'intensità del dolore aumenta di notte, diventa più facile per il paziente se il corpo viene inclinato in avanti un po 'o viene presa una posizione prona con le gambe piegate alle ginocchia.
  2. Periodicamente c'è arrossamento di una particolare vena nelle estremità inferiore / superiore. Coaguli di sangue possono formarsi nelle vene, quindi parte del braccio o della gamba può improvvisamente diventare di colore bluastro.
  3. Senza il rispetto di alcuna dieta, il paziente inizia a perdere peso in modo brusco.
  4. Dopo aver mangiato, c'è una sensazione di pesantezza nello stomaco.
  5. Il paziente lamenta stanchezza, sonnolenza e debolezza generale.

Mentre il tumore cresce, compaiono altri segni di patologia:

  1. Inizia l'ittero Inoltre, in un primo momento il paziente non può nemmeno sospettare della sua presenza, beh, a volte nota l'ingiallimento dell'occhio sclerae - non di più. Ma con il progredire della malattia, la pelle del paziente diventa non solo gialla, ma verde-marrone.
  2. La pelle di tutto il corpo è costantemente pruriginosa. Tale intenso prurito è associato a congestione nella cistifellea - la bile viene semplicemente depositata nella pelle e provoca una tale reazione dell'organismo.
  3. L'urina diventa più scura e le feci diventano quasi incolori.
  4. Il paziente perde completamente l'appetito, sviluppa completa intolleranza a carne e grasso.
  5. Ci sono disturbi digestivi - nausea, vomito, cambiamenti nelle feci.
  6. Le feci diventano unte (luccica), sottili e maleodoranti.

Cancro del corpo o della coda del pancreas

I sintomi del cancro avanzato saranno i seguenti cambiamenti in condizioni:

  1. Una grande quantità di urina escreta, sete costante, bocca secca, minzione notturna frequente sono segni identici al diabete mellito.
  2. Feci grasse, dolore nella parte superiore dell'addome, nausea, perdita di o completa mancanza di appetito, perdita di peso sono segni identici alla pancreatite cronica.
  3. Aspetto agli angoli della bocca, perdita di peso, superficie liscia e colore rosso intenso della lingua, pallore della pelle, eruzione cutanea sugli arti superiori e inferiori, sviluppo di dermatiti ed eczema - questi segni sono presenti solo in caso di progressione dei glucagonomi.
  4. Il dolore dopo aver mangiato "sotto il cucchiaio", la sensazione che lo stomaco sia "in piedi", la diarrea costante, le feci grasse e scarsamente lavate dalla toilette - segni che compaiono con la progressione dei gastrinomi.

Inoltre, è necessario evidenziare alcuni altri sintomi di cancro del corpo o della coda del pancreas:

  • disturbi mestruali nelle donne;
  • le ferite sulla superficie della pelle guariscono estremamente lentamente;
  • ulcere trofiche si formano sugli arti inferiori;
  • libido bruscamente ridotta o del tutto assente;
  • di tanto in tanto compaiono macchie rosse sulla pelle, che vengono spesso scambiate per allergie;
  • l'emergere del calore delle "maree" verso il viso e le estremità superiori;
  • le convulsioni si verificano periodicamente nel viso e nelle gambe, ma senza perdita di coscienza;
  • nell'ipocondrio sinistro sentiva chiaramente pesantezza.

Si può concludere che il dolore nell'addome superiore, nelle feci grasse e nella perdita di peso sono i principali segni del cancro del pancreas, indipendentemente da quale parte del corpo si sviluppi il tumore.

Metastasi del cancro del pancreas

La malattia in questione disperde molto attivamente le sue cellule cancerose attraverso il corpo umano. E può accadere in tre modi:

  1. Attraverso il sistema circolatorio. Così, le cellule tumorali entrano nel fegato, nei reni, nel tessuto osseo, nel cervello, nei polmoni - in quasi tutti gli organi interni.
  2. Attraverso il sistema linfatico. Qui, il processo di diffusione del tumore delle sue cellule maligne si verifica in più fasi:
  • prima attaccato dai linfonodi delle cellule tumorali, che si trovano direttamente attorno al pancreas;
  • poi il tumore viene disperso nei linfonodi, che si trovano dietro il pancreas - più spesso nel punto di transizione dello stomaco nel duodeno;
  • iniziare ulteriormente a influenzare i linfonodi, che si trovano nel mesentere (sezione superiore);
  • l'ultimo stadio della disseminazione contribuisce alla penetrazione delle cellule tumorali nei linfonodi localizzati nello spazio retroperitoneale.
  1. peritoneale. Le cellule tumorali entrano nella parete intestinale, nel peritoneo e negli organi pelvici.

C'è una cosa come la penetrazione del tumore del pancreas - il cancro cresce in organi situati nelle vicinanze di una ghiandola già colpita. Ad esempio, se il cancro si sviluppa nella coda della ghiandola, le sue cellule possono crescere nella milza, e se il tumore è localizzato nella testa dell'organo, il tumore si diffonderà allo stomaco e ai dotti biliari.

Come si sviluppa il cancro del pancreas

Ci sono 4 fasi della malattia in esame - per ognuna di esse ci sono le caratteristiche del corso.

0 stadio di carcinoma pancreatico

Questo stadio è assolutamente asintomatico, le cellule mutate hanno appena iniziato la loro esistenza e possono crescere nel corpo. Se in questa fase una persona viene sottoposta a un trattamento chirurgico, le possibilità di eliminare completamente il cancro sono del 99%.

Per diagnosticare il cancro del pancreas in questa fase è possibile solo con l'aiuto di ultrasuoni o tomografia computerizzata.

Carcinoma pancreatico di stadio 1

IA - il cancro è localizzato esclusivamente nel pancreas e ha una dimensione inferiore a 2 cm. Di norma, il paziente non nota alcun sintomo, l'unica eccezione è il caso di localizzazione di una malattia maligna nell'area duodenale. Con un tale sviluppo di eventi, il paziente indicherà nausea e occasionalmente diarrea con una violazione della dieta.

IB - il tumore si trova anche all'interno del pancreas, le sue dimensioni diventano più di 2 cm Se il tumore è localizzato nella testa dell'organo, il paziente sperimenterà ittero, diarrea e nausea, dolore non intenso nell'ipocondrio sinistro. Se un tumore maligno si sviluppa nel corpo o nella coda di un organo, compaiono i sintomi inerenti al glucagone, all'insulina o al gastrinoma.

Tumore pancreatico in stadio 2

IIA - Il cancro è andato oltre il pancreas e si è sviluppato nel duodeno e nei dotti biliari.

IIB - Un tumore può avere qualsiasi dimensione (anche piccola), ma le sue cellule sono già disseminate nei linfonodi vicini. Questo fatto non dà ulteriori sintomi, il paziente lamenta perdita di peso, dolore nella parte superiore dell'addome, diarrea e vomito.

Carcinoma pancreatico di stadio 3

Un tumore canceroso è già diffuso. In questa fase, cellule maligne si trovano nello stomaco, grandi vasi sanguigni, milza, intestino crasso. In alcuni casi, le cellule tumorali sono presenti anche nei linfonodi regionali.

Stadio 4: carcinoma pancreatico

Lo stadio più grave nel corso della malattia in questione è quando la metastasi di un tumore del cancro si trova in organi molto distanti - i polmoni, il cervello, le ovaie e altri.

Il carcinoma pancreatico in stadio 4 ha diversi sintomi distintivi:

  • il dolore dell'addome superiore è pronunciato, è l'herpes zoster;
  • il paziente è esausto a causa del rifiuto totale del cibo;
  • il fegato è ingrandito e questo provoca dolore e pesantezza nell'area della sua posizione anatomica;
  • il liquido si accumula nello stomaco;
  • la pelle nello stesso momento diventa pallida e gialla;
  • milza ingrossata, che provoca dolore acuto nel giusto ipocondrio;
  • noduli morbidi compaiono sotto la pelle.

Se nella fase 4 ci sono metastasi di cancro nel fegato, allora saranno presenti i seguenti segni:

  • i bianchi degli occhi e della pelle acquistano un colore giallo fisso;
  • le gengive e le mucose iniziano a sanguinare;
  • le feci diventano incolori, l'urina diventa intensamente di colore scuro;
  • il liquido si accumula nello stomaco - si sviluppa l'ascite;
  • la bocca del paziente ha un odore sgradevole.

Nota: in caso di metastasi epatiche allo stadio 4 del carcinoma pancreatico, anche con gli ultrasuoni e la tomografia computerizzata, è estremamente difficile determinare quale sia il tumore primario. Questo può essere fatto solo con la procedura di esame istologico dei frammenti di tessuto degli organi colpiti.

I danni alle metastasi cerebrali nella fase 4 della malattia in esame sono caratterizzati dai seguenti cambiamenti:

  • il comportamento diventa inadeguato, la personalità cambia quasi completamente;
  • il tono muscolare degli arti cambia e, di regola, questo accade solo da un lato;
  • odore, vista e sapore si indeboliscono;
  • il paziente non è in grado di eseguire azioni semplici;
  • competenze perse acquisite nel processo di assunzione;
  • la voce del paziente diventa nasale;
  • il viso diventa asimmetrico;
  • la parola è incomprensibile per gli altri.

In caso di penetrazione delle cellule tumorali nei polmoni, la mancanza di respiro sarà presente anche nel riposo assoluto, tosse parossistica secca, emottisi (in caso di rottura di un vaso sanguigno).

Le metastasi al tessuto osseo si manifestano con un forte dolore alle ossa: è particolarmente brillante quando è semplice, picchiettando leggermente sulla pelle nella posizione dell'osso interessato.

Misure diagnostiche

Per diagnosticare il cancro del pancreas, il medico condurrà un esame completo del paziente. I seguenti tipi di test aiuteranno nella diagnosi:

  • definizione di un marcatore tumorale nel sangue;
  • elastasi pancreatica nelle feci;
  • fosfatasi alcalina ematica;
  • livello di insulina;
  • amilasi pancreatica nelle urine e nel sangue;
  • livelli di glucagone e gastrina nel sangue.

Questi test aiuteranno il medico solo a sospettare un cancro progressivo del pancreas. I test condotti su sangue e urine, un coagulogramma e test di funzionalità epatica ti aiuteranno a sapere quanta omeostasi è cambiata.

La stessa identica diagnosi viene effettuata sulla base dei risultati dei seguenti esami:

  1. Esame ecografico della cavità addominale - consente di determinare solo la localizzazione del tumore che deve essere studiato.
  2. Tomografia computerizzata: consente di esaminare il pancreas in dettaglio, la procedura è molto efficace.
  3. La risonanza magnetica è uno studio più informativo rispetto alla tomografia computerizzata. Permette di studiare lo stato dei reni, del fegato, della cistifellea e di altri organi della cavità addominale alla pari con il pancreas.
  4. Colangiopancreatografia retrograda endoscopica. Viene eseguita utilizzando un endoscopio e iniettando un agente di contrasto nei dotti pancreatici.
  5. Tomografia ad emissione di positroni. Metodo di ricerca moderno che dà risultati accurati. Un agente di contrasto (isotopi dello zucchero) viene iniettato nella vena del paziente e già per il suo accumulo negli organi e lo studio viene eseguito direttamente.
  6. Colangiografia retrograda endoscopica. Sotto il controllo della macchina ad ultrasuoni, il medico fa una puntura nel fegato e inietta un mezzo di contrasto. Successivamente, puoi procedere al sondaggio.
  7. Laparoscopia. Viene effettuato anche mediante una puntura, in cui viene inserita una sonda, che consente di esaminare lo stato del pancreas, se necessario, il medico eseguirà una procedura di biopsia - raccogliendo un pezzo di tessuto da un organo per l'esame istologico.

Nota: fino a quando non si ottengono i risultati della biopsia, nessun dottore ha il diritto di fare una diagnosi di cancro al pancreas. Pertanto, quando si esegue una ricerca con l'aiuto di un endoscopio o laparoscopia, uno specialista deve necessariamente prendere un frammento di tessuto di organo per l'esame istologico.

Trattamenti contro il cancro al pancreas

Il trattamento della malattia in esame è selezionato su base strettamente individuale - tutto dipende da che dimensioni ha il tumore, quanto è cresciuto nell'organo e se ci sono metastasi. Il trattamento ideale sarebbe quello di rimuovere il cancro e quindi irradiare il sito con raggi gamma. Ma questa opzione è possibile solo quando si diagnostica il cancro del pancreas a 0 o 1 stadio di sviluppo. In tutti gli altri casi, gli specialisti effettuano un trattamento combinato.

Trattamento chirurgico del cancro del pancreas

Vengono eseguiti i seguenti tipi di operazioni:

  1. Operazione Whipple. Una testa pancreatica viene rimossa (insieme a un tumore), parti del duodeno, della colecisti e dello stomaco. Tale intervento chirurgico viene effettuato solo nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia in questione, e il paziente non dovrebbe pensare troppo a lungo per accettare tale lavoro - il tempo è troppo costoso.
  2. Rimozione completa del pancreas. È consigliabile eseguire una tale operazione in caso di crescita di un cancro all'interno dell'organo, quando non è ancora andato oltre.
  3. Resezione segmentale. Solo la parte centrale del pancreas viene rimossa insieme al tumore. Le restanti due parti cuciono usando il ciclo intestinale.
  4. Resezione distale. Se il tumore è localizzato nella coda e nel corpo del pancreas, allora vengono rimossi e la testa viene lasciata.
  5. Stent endoscopico. Se il tumore è inutilizzabile e blocca il dotto biliare, viene inserito un tubo, attraverso il quale la bile scorrerà nell'intestino tenue o in uno speciale serbatoio di plastica fissato all'esterno del corpo.
  6. Bypass gastrico. Si consiglia di effettuare tale intervento solo in caso di crescita e pressione del tumore allo stomaco, quando il cibo non può entrare nell'intestino. I dottori semplicemente orno lo stomaco e l'intestino, bypassando il tumore maligno.

Se il tumore del pancreas non è più suscettibile a nessun trattamento, i medici possono eseguire operazioni palliative, che dovrebbero facilitare la vita del paziente. Questi includono:

  • rimozione di parte di un tumore maligno - allevia la pressione su organi vicini e terminazioni nervose;
  • rimozione di metastasi;
  • eliminazione dell'ostruzione dei dotti biliari e / o dell'intestino;
  • eliminazione della perforazione della parete dello stomaco, dell'intestino o dell'organo stesso.

Le operazioni vengono eseguite sia con il metodo classico con l'aiuto di un bisturi o con un coltello gamma - questo permette non solo di rimuovere il tumore, ma anche di irradiare i tessuti circostanti. In questo caso, se ci sono delle cellule cancerose, vengono distrutte.

Dopo l'intervento è necessaria la radioterapia o la chemioterapia.

Chemioterapia per il cancro del pancreas

Farmaci specifici condotti che inibiscono la crescita e la divisione delle cellule tumorali. Sfortunatamente, questi farmaci hanno un effetto sulle cellule sane, il che porta a seri effetti collaterali - perdita di capelli, nausea costante, nevrosi, malattie frequenti di patologie infettive.

La chemioterapia è di due tipi:

  • monoterapia - al paziente viene prescritto un solo farmaco, l'efficacia di tale trattamento è del 15-30%;
  • chemioterapia - I medici combinano diversi mezzi, l'efficacia è del 40%.

Affinché il paziente possa sopportare questo tipo di trattamento più o meno senza conseguenze, viene selezionata una dieta speciale per lui con l'inclusione di prodotti a base di latte fermentato e rifiuto da bevande alcoliche e alimenti pesanti, si consiglia di visitare uno psicologo, sono prescritti farmaci antiemetici.

Terapia mirata

Una moderna forma di trattamento per il cancro del pancreas, che comporta l'assunzione di farmaci che hanno un effetto solo sulle cellule tumorali senza alterare i tessuti sani. Naturalmente, questo metodo di trattamento è molto efficace e ben tollerato dai pazienti, ma il suo costo è troppo alto.

Radioterapia per il cancro del pancreas

Il tumore è irradiato:

  • prima dell'operazione - c'è una riduzione delle dimensioni del cancro;
  • durante l'intervento chirurgico e dopo di esso - questa sarà una prevenzione di recidiva;
  • con un tumore inoperabile - le condizioni del paziente sono alleviate, la crescita delle cellule tumorali si ferma.

Costantemente in via di sviluppo nuovi farmaci che aiuteranno l'umanità a far fronte al cancro - ad esempio, gli scienziati degli Stati Uniti hanno già sviluppato un vaccino che infetta solo le cellule tumorali. In un tale vaccino, ci sono particelle radioattive, che sono progettate per distruggere le cellule maligne.

Previsioni per il cancro del pancreas

In generale, la prognosi per il cancro del pancreas è estremamente sfavorevole. E questo è dovuto al fatto che la malattia in questione è in rapida espansione, pur non mostrando alcun sintomo.

Secondo le statistiche, possiamo trarre le seguenti conclusioni:

  1. Se un tumore ha già superato il pancreas, solo il 5% dei pazienti vive per più di 5 anni. E una tale previsione è valida solo se il paziente conduce un trattamento attivo.
  2. Se non è stata eseguita la chirurgia per la malattia in esame, i pazienti vivono per non più di 6 mesi.
  3. Durante il corso della chemioterapia, i pazienti con cancro pancreatico vivono per circa 6-9 mesi.
  4. La radioterapia senza chirurgia prolunga la vita del paziente solo per 12-13 mesi.
  5. Se è stata eseguita un'operazione radicale, i pazienti vivono per altri 2 anni, mentre il tasso di sopravvivenza a cinque anni è solo dell'8%.
  6. Se i medici hanno già eseguito operazioni palliative, i pazienti vivranno per un massimo di un anno.

Nota: se il cancro del pancreas è stato diagnosticato in 4 fasi di sviluppo, i medici danno una previsione per un solo anno e non più del 5% di tutti i pazienti vive in questo periodo. Più forte è il dolore e l'avvelenamento da parte delle tossine del cancro, più breve è la vita di una persona!

La causa della morte nel cancro del pancreas è epatica, renale o insufficienza cardiaca.

Misure preventive

Questa è una malattia terribile, il cancro del pancreas, è possibile prevenire! I medici raccomandano:

  1. Smetti di fumare. Tutti i cambiamenti negli organi umani che si verificano durante il fumo sono reversibili.
  2. Rifiutare il cibo con un alto contenuto di zuccheri, dare la preferenza a frutta e verdure non amidacee.
  3. Non abusare di prodotti del gruppo proteico, organizza periodicamente giorni di digiuno senza proteine.
  4. Nella dieta dovrebbe essere presente cavolo - bianco, Savoia, Bruxelles.
  5. Consumare regolarmente lamponi, melograni, fragole e fragole.
  6. Necessità di mangiare pesce e latte, prodotti lattiero-caseari.
  7. Carni rosse, tuorlo d'uovo e frattaglie sono pericolosi per il pancreas.
  8. Assicurati di monitorare l'assunzione di vitamine nel corpo e, se necessario, migliorare la nutrizione o prendere complessi di vitamine e minerali.

Il tumore al pancreas è una terribile malattia che uccide quasi istantaneamente le persone. Al fine di rilevare la presenza di cellule tumorali in questo organo nel tempo, è necessario solo sottoporsi a controlli regolari con i medici - questo permetterà il trattamento all'inizio dello sviluppo della patologia.

Yana Alexandrovna Tsygankova, Revisore medico, medico generico della categoria di qualificazione più alta

11.190 visualizzazioni totali, 3 visualizzazioni oggi

Articoli Simili Su Pancreatite

Dolore al cancro del pancreas, quale antidolorifico aiuterà con sollievo dal dolore?

Al primo stadio della malattia, il paziente non avverte alcun disagio (trovando la concentrazione del tumore all'interno del tessuto, organo), gli antidolorifici non vengono utilizzati.

Quali alimenti sono buoni per la salute del pancreas?

Lo straordinario dispositivo del sistema digestivo umano ci consente di mangiare proteine ​​vegetali e animali, grassi, carboidrati e fibre in qualsiasi combinazione.

Dov'è la cistifellea negli umani?

La maggior parte dei pazienti non sa nemmeno dove si trova la cistifellea (LB). Allo stesso tempo, questo organo svolge importanti funzioni nel corpo - partecipa attivamente al processo digestivo e conduce la scissione e l'emulsificazione delle gocce lipidiche, necessarie per il metabolismo.