Principale Prevenzione

OMEPRAZOLO

Capsule di gelatina, con corpo bianco e cappuccio giallo; il contenuto delle capsule è microgranuli sferici, rivestiti, bianchi o bianchi con un'ombra crema.

10 pezzi - Pacchetti di cellule di contorno (3) - pacchi di cartone.

Omeprazolo è un farmaco anti-ulcera, un inibitore dell'enzima H + / K + -adenosina trifosfato (ATP) -fase. Inibisce l'attività di H + / K + - adenosina trifosfato (ATP-fase (H + / K + -Adenosine trifosfato (ATP) fase, - "pompa protonica" o "pompa protonica") nelle cellule parietali dello stomaco, bloccando così il trasporto di ioni. idrogeno e la fase finale della sintesi di acido cloridrico nello stomaco è un profarmaco di omeprazolo in tubuli mezzo acido cellule parietali omeprazolo convertiti nel metabolita solfenammide attivo che inibisce membrana H + / K + -. adenosina trifosfato (ATP) -phase connessione ad esso a causa di un ponte disolfuro Questo spiega Xia elevata selettività di azione di omeprazolo è in cellule parietali dove mezzo per la formazione solfenammide. Biotrasformazione solfenammide omeprazolo avviene rapidamente (entro 2-4 minuti). Solfenammide non è sottoposto a catione e rimozione.

Omeprazolo inibisce il basale e stimolato da qualsiasi secrezione di stimolo dell'acido cloridrico nella fase finale. Riduce la quantità totale di secrezione gastrica e inibisce la secrezione di pepsina. Omeprazolo ha attività gastroprotettiva, il cui meccanismo non è chiaro. Non influisce sulla produzione del fattore interno Castello e sul tasso di transizione della massa alimentare dallo stomaco al duodeno. Omeprazolo non agisce sui recettori dell'acetilcolina e dell'istamina.

Le capsule di Omeprazolo contengono microgranuli rivestiti, il rilascio graduale e l'inizio dell'azione di omeprazolo inizia 1 ora dopo la somministrazione, raggiunge un massimo dopo 2 ore, persiste per 24 ore o più. Inibizione del 50% della secrezione massima dopo una singola dose di 20 mg del farmaco dura per 24 ore.

Una singola dose al giorno fornisce un'inibizione rapida ed efficace della secrezione gastrica giorno e notte, raggiungendo il massimo dopo 4 giorni di trattamento. Nei pazienti con ulcera duodenale, l'assunzione di 20 mg di omeprazolo mantiene pH = 3 nello stomaco per 17 ore. Dopo la cessazione del farmaco, l'attività secretoria viene completamente ripristinata dopo 3-5 giorni.

L'assorbimento è alto. La biodisponibilità del 30-40% (con insufficienza epatica aumenta fino a quasi il 100%), aumenti negli anziani e nei pazienti con insufficienza epatica, l'alterazione della funzione renale non ha alcun effetto. TCmax - 0,5-3,5 ore.

Possedendo alta lipofilicità, penetra facilmente nelle cellule parietali dello stomaco. Comunicazione con proteine ​​plasmatiche - 90-95% (albumina e alfa acida1-glicoproteina).

T1/2 - 0,5-1 h (con insufficienza epatica - 3 h), clearance - 500-600 ml / min. Quasi completamente metabolizzato nel fegato con la partecipazione del sistema enzimatico CYP2C19, con la formazione di 6 metaboliti farmacologicamente inattivi (idrossiomeprazolo, solfuro e solfone, ecc.). È un inibitore dell'isoenzima CYP2C19. Escrezione dei reni (70-80%) e della bile (20-30%) sotto forma di metaboliti.

Nell'insufficienza renale cronica, l'eliminazione diminuisce in proporzione alla diminuzione della clearance della creatina. L'escrezione dei pazienti anziani è ridotta.

- ulcera peptica dello stomaco e del duodeno (nella fase acuta e trattamento anti-ricaduta), inclusi associato a Helicobacter pylori (come parte della terapia di associazione);

- Esofagite da reflusso (incluso erosivo).

- condizioni ipersecrezione (Zollinger - Ellison, ulcere da stress del tratto gastrointestinale, poliendocrina adenomatosi, mastocitosi sistemica);

- gastropatia causata dall'assunzione di farmaci anti-infiammatori non steroidei.

Con cura: insufficienza renale e / o epatica.

Dentro, le capsule sono prese di solito al mattino, senza masticare, spremute con una piccola quantità d'acqua (poco prima di un pasto).

Con esacerbazione di ulcera peptica, esofagite da reflusso e gastropatia causata dall'assunzione di FANS - 20 mg 1 volta al giorno. Nei pazienti con esofagite da reflusso grave, la dose viene aumentata a 40 mg 1 volta al giorno. Il corso di trattamento per l'ulcera duodenale - 2-4 settimane, se necessario - 4-5 settimane; con ulcera gastrica, con esofagite da reflusso, con lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale causate da FANS per 4-8 settimane.

Ridurre i sintomi della malattia e cicatrici dell'ulcera nella maggior parte dei casi si verifica entro 2 settimane. I pazienti che non hanno cicatrizzato completamente le ulcere dopo un corso di due settimane, il trattamento deve continuare per altre 2 settimane.

I pazienti resistenti al trattamento con altri farmaci antiulcera vengono prescritti 40 mg al giorno. Il corso di trattamento per l'ulcera duodenale - 4 settimane, con ulcera gastrica e esofagite da reflusso - 8 settimane.

Con la sindrome di Zollinger-Elisson, di solito 60 mg 1 volta al giorno; se necessario, aumentare la dose a 80-120 mg / die (la dose è divisa in 2 dosi).

Per la prevenzione di recidiva di ulcera peptica - 10 mg 1 volta al giorno.

Per l'eradicazione dell'Helicobacter pylori, utilizzare una terapia "tripla" (per 1 settimana: omeprazolo 20 mg, amoxicillina 1 g, claritromicina 500 mg - 2 volte al giorno o omeprazolo 20 mg, claritromicina 250 mg, metronidazolo 400 mg - 2 volte Omeprazolo 40 mg 1 volta al giorno, amoxicillina 500 mg e metronidazolo 400 mg - 3 volte al giorno)
o terapia "doppia" (per 2 settimane: omeprazolo 20-40 mg e amoxicillina 750 mg - 2 volte al giorno o omeprazolo 40 mg - una volta al giorno e claritromicina 500 mg - 3 volte al giorno o amoxicillina 0,75-1,5 g -2 volte al giorno).

In caso di insufficienza epatica, 10-20 mg vengono prescritti 1 volta al giorno (in caso di insufficienza epatica grave, la dose giornaliera non deve superare i 20 mg); in caso di funzionalità renale compromessa e nei pazienti anziani, non è richiesto un regime posologico.

Da parte del sistema digestivo: diarrea o stitichezza, dolore addominale, nausea, vomito, flatulenza; in rari casi - aumento dell'attività degli enzimi epatici, disturbi del gusto, in alcuni casi - secchezza delle fauci, stomatite, in pazienti con pregressa malattia epatica grave - epatite (incluso ittero), compromissione della funzionalità epatica.

Da parte del sistema nervoso: in pazienti con malattie somatiche concomitanti gravi - cefalea, vertigini, agitazione, depressione, in pazienti con precedente grave malattia del fegato - encefalopatia.

Dal sistema muscolo-scheletrico: in alcuni casi - artralgia, miastenia, mialgia.

Da parte del sistema ematopoietico: in alcuni casi - leucopenia, trombocitopenia, agranulocitosi, pancitopatia.

Sulla parte della pelle: raramente - eruzione cutanea e / o prurito, in alcuni casi fotosensibilizzazione, eritema multiforme essudativo, alopecia.

Reazioni allergiche: orticaria, angioedema, febbre, broncospasmo, nefrite interstiziale e shock anafilattico.

Altro: raramente - menomazione visiva, malessere, edema periferico, aumento della sudorazione, ginecomastia, formazione di cisti ghiandolari gastriche durante il trattamento a lungo termine (una conseguenza dell'inibizione della secrezione di acido cloridrico, è benigna, reversibile).

Sintomi: confusione, visione offuscata, sonnolenza, secchezza delle fauci, nausea, tachicardia, aritmia, mal di testa.

Trattamento: sintomatico. L'emodialisi non è abbastanza efficace. Non esiste un antidoto specifico.

Può ridurre l'assorbimento di esteri di ampicillina, sali di ferro, itraconazolo e ketoconazolo (l'omeprazolo aumenta il pH dello stomaco).

Come inibitori del citocromo P450, può aumentare la concentrazione e ridurre l'escrezione di diazepam, anticoagulanti indiretti, fenitoina (farmaci metabolizzati nel fegato dal citocromo CYP2C19), che in alcuni casi può richiedere ridurre la dose di questi farmaci. Può aumentare la concentrazione di claritromicina nel plasma.

Allo stesso tempo, l'uso prolungato di omeprazolo in una dose di 20 mg una volta al giorno in combinazione con la caffeina, teofillina, piroxicam, diclofenac, naprossene, metoprololo, propranololo, etanolo, ciclosporina, lidocaina, chinidina ed estradiolo non ha subito variazioni nel loro concentrazione nel plasma.

Rafforza l'effetto inibitorio sul sistema ematopoietico e altri farmaci.

Non sono state osservate interazioni con antiacidi concomitanti.

Prima di iniziare la terapia, è necessario escludere la presenza di un processo maligno (soprattutto in caso di ulcera gastrica), poiché il trattamento, mascherando i sintomi, può ritardare la diagnosi corretta.

La ricezione insieme al cibo non influisce sulla sua efficacia.

Omeprazolo: istruzioni per l'uso

struttura

descrizione

Indicazioni per l'uso

- ulcera gastrica e ulcera duodenale (trattamento e prevenzione delle recidive);

- Terapia di eradicazione dell'Helicobacterpylori in pazienti con ulcera gastrica e ulcera duodenale (come parte della terapia di associazione);

- ulcera gastrica e ulcera duodenale associata all'assunzione di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), ulcere stressanti (trattamento e prevenzione nei pazienti a rischio di insorgenza);

- reflusso gastroesofageo (compresi i sintomi);

Bambini di età superiore a 1 anno e peso di almeno 10 kg: trattamento dell'esofagite da reflusso; Trattamento sintomatico del bruciore di stomaco e rigurgito acido nella malattia da reflusso gastroesofageo.

Bambini di età superiore ai 4 anni: ulcera duodenale causata da Helicobacter pylori (in terapia combinata).

Controindicazioni

Dosaggio e somministrazione

Si consiglia di assumere le capsule al mattino, preferibilmente prima di un pasto, deglutendo intere con mezzo bicchiere d'acqua, senza masticare o schiacciare la capsula. Per i pazienti con problemi di deglutizione o bambini, è possibile aprire la capsula e assumere il contenuto, dopo averlo mescolato con una piccola quantità di acqua non gassata o con un liquido debolmente acido (succo di frutta, salsa di mele), bere una piccola quantità di acqua. La miscelazione viene effettuata immediatamente prima dell'uso o non più di 30 minuti prima di assumere il farmaco.

Dosaggio adulto

Trattamento dell'ulcera duodenale in fase acuta

La dose raccomandata è di 20 mg / die per 2 settimane. In caso di ulcera peptica resistente alla terapia, è prescritto a 40 mg / die per 4 settimane.

Trattamento dell'ulcera gastrica nella fase acuta

La dose raccomandata è di 20 mg / die per 4 settimane. In caso di ulcera peptica resistente alla terapia, 40 mg / die per 8 settimane.

Per la prevenzione delle esacerbazioni dell'ulcera gastrica e dell'ulcera duodenale 12, la dose raccomandata è di 20 mg / die. Se necessario, aumentare la dose a 40 mg / die.

L'eliminazione dell'infezione da Helicobacter con l'ulcera gastrica

È possibile utilizzare diversi regimi di trattamento con una scelta di antibiotici sotto la supervisione di un medico. Quando si esegue una "tripla terapia": omeprazolo 20 mg, insieme agli antimicrobici, assumere 2 volte al giorno per una settimana. Dopo l'eliminazione dell'infezione, deve essere effettuato un ulteriore trattamento secondo il regime di trattamento standard.

Trattamento delle ulcere gastriche e duodenali correlate ai FANS

La dose raccomandata è di 20 mg / die per 4 settimane (è possibile un ciclo ripetuto di 4 settimane). Per la prevenzione delle ulcere dello stomaco e del duodeno correlate ai FANS in pazienti a rischio (età superiore a 60 anni, ulcere gastriche e duodenali nella storia, sanguinamento gastrointestinale nella storia), la dose raccomandata è di 20 mg / die.

La dose raccomandata è di 20 mg / die per 4 settimane (è possibile un ciclo ripetuto di 4 settimane). Nei pazienti con forma grave, si raccomanda una dose di 40 mg / die, il corso del trattamento è di 8 settimane. Per il trattamento a lungo termine di pazienti con esofagite da reflusso guarito (in remissione), 10 mg / die sotto forma di lunghi cicli di terapia di mantenimento. Se necessario, aumentare la dose a 20-40 mg.

Per il trattamento sintomatico della malattia da reflusso gastroesofageo a 10-20 mg / die. Il corso del trattamento è di 4 settimane.

Trattamento della sindrome di Zollinger-Ellison

Regime di dosaggio selezionato singolarmente La dose iniziale raccomandata di 60 mg / die. La dose media usuale è 20-120 mg / die. Nei casi in cui la dose giornaliera superi 80 mg, deve essere suddivisa in due dosi al giorno.

Dosaggio nei bambini: l'esperienza clinica con omeprazolo nei bambini è limitata. Il trattamento deve essere sotto la supervisione di uno specialista.

In caso di esofagite da reflusso grave, resistente ad altri tipi di terapia, i bambini di età superiore a 2 anni e di peso superiore a 20 kg devono essere prescritti 20 mg / die per 4-8 settimane. I bambini di età compresa tra 1 e 2 anni devono essere somministrati a una dose di 10 mg / die. Allo stesso tempo, il contenuto della capsula viene versato in 50 ml di acqua potabile, dopo averlo miscelato, viene misurata la metà di questo volume di liquido e lasciato bere al bambino. La dose può essere aumentata a 40 mg una volta al giorno, se necessario.

Per il trattamento dell'ulcera duodenale in bambini e adolescenti, la durata del trattamento è di 7 giorni, può essere aumentata a 14 giorni.

Bambini con un peso corporeo di 15-30 kg: omeprazolo 10 mg insieme a farmaci antimicrobici per 2 volte al giorno per una settimana. Per i bambini che pesano 31-40 kg o più: omeprazolo 20 mg, 2 volte / die per una settimana.

Popolazioni speciali: nei pazienti con compromissione della funzione renale e nei pazienti di età superiore a 65 anni, la correzione del regime posologico non è richiesta. Nei pazienti con insufficienza epatica, una dose non superiore a 10-20 mg / die.

Effetti collaterali

Le reazioni avverse più frequenti (1-10% dei pazienti) sono mal di testa, dolori addominali, stitichezza, diarrea, flatulenza, nausea, vomito. In rari casi, possono verificarsi i seguenti effetti collaterali reversibili.

- Da parte dell'apparato digerente: secchezza delle fauci, violazione del gusto, stomatite, aumento temporaneo del livello degli enzimi "epatici"; con epatopatia in passato - epatite (anche con ittero), disfunzione epatica.

- Da parte del sistema nervoso: vertigini, agitazione, sonnolenza, insonnia, parestesie, depressione, allucinazioni; in pazienti con malattie gravi, incluso il fegato, encefalopatia.

- Da parte del sistema muscolo-scheletrico: debolezza muscolare, mialgia, artralgia.

- Dal sistema emopoietico: leucopenia, trombocitopenia; in alcuni casi - agranulotsitoz, pancitopenia.

- Sulla parte della pelle: prurito; raramente, in alcuni casi - fotosensibilità, eritema multiforme, alopecia.

- Reazioni allergiche: orticaria, angioedema, broncospasmo, nefrite interstiziale e shock anafilattico.

- Altro: ipomagnesiemia, disturbi della vista, edema periferico, aumento della sudorazione, febbre, ginecomastia; raramente - la formazione di cisti gastriche durante il trattamento a lungo termine. Con l'uso prolungato e / o in alte dosi di capsule di Omeprazolo, è possibile un aumento del rischio di fratture dell'anca, del polso e della colonna vertebrale.

overdose

Interazione con altri farmaci

Può essere usato con antiacidi. Rallenta l'assorbimento di ampicillina, itraconazolo, ketoconazolo, integratori di ferro. Rallenta l'escrezione e migliora l'effetto di warfarin, diazepam, fenitoina.

L'assunzione di farmaci che inibiscono CYP2C19 e CYP3A4 (ad esempio, claritromicina e voriconazolo) può portare ad un aumento della concentrazione di omeprazolo nel siero del sangue e assumere induttori di questi enzimi (ad esempio, rifampicina e preparazioni di iperico) può ridurlo.

Rafforza l'effetto ematotossico di cloramfenicolo, tiamazolo (mercazolo), preparazioni di litio. L'uso combinato di omeprazolo e clopidogrel determina una diminuzione dell'effetto terapeutico di clopidogrel. L'uso combinato di omeprazolo e digossina può portare ad un aumento dell'effetto di digossina del 10%. Si deve usare cautela nella nomina congiunta di farmaci, specialmente nei pazienti anziani.

I livelli plasmatici di nelfinavir e atazanavir sono ridotti se utilizzati contemporaneamente a omeprazolo. L'uso simultaneo di omeprazolo e nelfinavir è controindicato (vedere la sezione "Controindicazioni"). Riduce significativamente l'assorbimento di posaconazolo ed erlotinib, la co-somministrazione di questi farmaci con omeprazolo deve essere evitata. Con l'uso simultaneo di omeprazolo, le concentrazioni di saquinavir / ritonavir e tacrolimus aumentano nel plasma sanguigno. Il monitoraggio del siero tacrolimus e della funzionalità renale (clearance della creatinina) è necessario.

Caratteristiche dell'applicazione

Prima di iniziare l'uso di omeprazolo dovrebbe escludere la presenza di un processo maligno.

Il farmaco contiene lattosio, a questo proposito, i pazienti con intolleranza congenita al galattosio, carenza di lattasi o compromissione del glucosio-galattosio non dovrebbero usare questo farmaco.

Con l'uso prolungato può essere una mancanza di magnesio. Quando un'aritmia, le convulsioni, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco e prendere sali di magnesio. Con l'uso a lungo termine con digossina e diuretici, è necessario determinare la concentrazione di magnesio nel siero del sangue prima dell'uso di omeprazolo e periodicamente durante l'uso.

Con l'uso a lungo termine o l'uso di alte dosi di omeprazolo, ci può essere un aumentato rischio di fratture dell'anca, del polso e della colonna vertebrale.

Gravidanza e allattamento. Omeprazolo non influisce negativamente sulla gravidanza o sulla salute del feto / neonato, quindi può essere utilizzato dopo aver preso in considerazione il rapporto rischio-beneficio del farmaco. Omeprazolo è escreto nel latte materno, ma non influisce sulle condizioni del bambino.

Influenza sulla capacità di guidare il trasporto motorio e meccanismi di controllo. Il ricevimento di omeprazolo non influisce sulla capacità del paziente di guidare un veicolo o altra attività dell'operatore. Nel caso dello sviluppo di capogiri e disturbi della vista, i pazienti non devono guidare un'auto o lavorare con attrezzature.

omeprazolo

Descrizione al 29/07/2015

  • Nome latino: Omeprazole
  • Codice ATC: A02BC01
  • Ingrediente attivo: Omeprazole (Omeprazole)
  • Produttore: PJSC Farmak, PJSC Kievmedpreparat (Ucraina), OZON LLC (Russia), TEVA Pharmaceutical Industries, Ltd. (Israele), Gedeon Richter Plc. (Ungheria)

struttura

La composizione di una capsula include 20 mg di pellet in termini di omeprazolo. I pellet sono microgranuli sferici. Componenti ausiliari del pellet: additivi E421, E217, E171, E219, E170; dodecil solfato e sodio idrogeno fosfato, dodecaidrato, alcool cetilico, saccarosio, ipromellosa.

La composizione del liofilizzato comprende 40 mg di omeprazolo, così come idrossido di sodio e disodio edetato.

Modulo di rilascio

Capsule a / r 0,02 g (pacchi №10, №30, №60, №100 e №120).

Lyophilisate per preparazione di un p-ra per in / in introduzioni e terapia infusional (le bottiglie su 40 mg).

Azione farmacologica

Antiulcer, inibente la pompa protonica.

Gruppo farmacologico: inibitore del protone.

Farmacodinamica e farmacocinetica

Omeprazolo inibisce la pompa protonica (H + / K + -ATPasi) nelle cellule parietali (parietali) dello stomaco, bloccando così lo stadio finale di formazione dell'acido cloridrico (cloridrico).

Il farmaco inizia ad agire entro i primi 60 minuti dalla somministrazione. L'effetto persiste nelle prossime 24 ore, con un picco che raggiunge 2 ore dopo l'ingestione.

Con un'ulcera di 12 ulcera duodenale, assumere 0,02 g del farmaco consente di mantenere l'acidità intragastrica al livello 3 per 17 ore, 3-5 giorni sono sufficienti per ripristinare completamente l'attività secretoria.

La sostanza viene rapidamente assorbita dal canale alimentare. Tsmah varia da 30 a 60 minuti, biodisponibilità - dal 30 al 40%. Il farmaco è legato per circa il 90% alle proteine ​​plasmatiche ed è quasi completamente metabolizzato nel fegato.

T1 / 2 - da 30 minuti a 1 ora. Il metabolismo è escreto principalmente dai reni. Quando l'escrezione di CRF diminuisce in proporzione alla diminuzione di Clcr. Nelle persone anziane, l'escrezione è ridotta mentre aumenta la biodisponibilità. Quando l'insufficienza epatica T1 / 2 è di 3 ore con una biodisponibilità al cento per cento.

Indicazioni per l'uso Omeprazolo

Cosa rende le capsule di omeprazolo?

Le indicazioni per l'uso di Omeprazole Acre non sono diverse dalle indicazioni elencate nelle annotazioni di Omeprazole prodotte da un'altra società farmaceutica (Sandoz, Gedeon Richter Plc., STADA CIS, ecc.). Il farmaco è efficace in:

  • ulcere benigne dello stomaco / duodeno (incluso, se la malattia è associata all'assunzione di FANS);
  • terapia di eradicazione di N. pylori (in combinazione con farmaci antibatterici);
  • GERD;
  • prevenzione dell'aspirazione di contenuti gastrici acidi;
  • adenoma ulcerogeno PJ;
  • sollievo dai sintomi dei disturbi dispeptici correlati all'acido (il farmaco aiuta a sviluppare il bruciore di stomaco, allevia pesantezza allo stomaco, eruttazione, flatulenza, gonfiore, sapore sgradevole e nausea).

Cosa aiuta Omeprazolo (Acre, Stada, Sandoz, Richter, ecc.) Per queste malattie? Il farmaco, agendo a livello molecolare, inibisce la sintesi di acido cloridrico con cellule parietali della mucosa gastrica e previene l'aumento della secrezione dopo un pasto.

Pertanto, durante il trattamento con Omeprazolo, si nota una rapida regressione delle malattie dello stomaco e / o del duodeno causata dall'acidità, i sintomi della dispepsia e del dolore scompaiono e il benessere generale migliora.

Fornendo una diminuzione persistente dell'acidità, il farmaco crea le condizioni ottimali per il successo dell'eradicazione di H. pylory, che è la causa del 90% di tutte le gastriti e ulcera peptica.

Omeprazolo per la gastrite

Nella gastrite, l'omeprazolo viene prescritto solo nei casi in cui il paziente ha una maggiore acidità della secrezione gastrica.

Nella gastrite ipo-normoacida, l'uso del farmaco è controindicato, poiché può provocare un assottigliamento della mucosa, una diminuzione del numero di ghiandole e un'insufficienza secretoria dello stomaco con zero acidità del succo digestivo contenuto in esso.

La dose ottimale per la gastrite è di 20 mg / die. Il trattamento di solito dura da 2 a 3 settimane. Se la malattia è associata a infezione da H. pylori, al paziente vengono prescritti farmaci antibatterici insieme a omeprazolo in conformità con uno degli schemi comunemente accettati per tali casi.

Uso di Omeprazole per bruciore di stomaco

Piccole dosi di inibitori della pompa protonica (PPI) (ad esempio, capsule Omeprazole Sandoz, che contengono 10 mg della sostanza attiva) appartengono al gruppo di farmaci non soggetti a prescrizione e possono essere usati per trattare il bruciore di stomaco ricorrente.

La consultazione medica è necessaria se:

  • il paziente ha altri sintomi (perdita di peso, dolore nell'epigastrio o dietro lo sterno, disfagia);
  • le ricadute di bruciore di stomaco sono in aumento.

Il metodo più antico e più conosciuto per fermare il bruciore di stomaco è l'uso di agenti antiacidi contenenti Al / MgCa, il cui meccanismo d'azione è la capacità di neutralizzare l'acido cloridrico nel lume dello stomaco.

Il loro unico vantaggio è la velocità. Gli svantaggi sono l'effetto a breve termine (non più di 1,5 ore), la capacità di provocare feci anormali (a seconda della composizione del farmaco, il paziente può sperimentare stitichezza o diarrea) associate all'assorbimento degli ioni contenuti nella loro composizione.

Inoltre, i farmaci antiacidi interagiscono in modo abbastanza aggressivo con altri farmaci, mentre interrompono l'assorbimento di farmaci assunti contemporaneamente. Con il bruciore di stomaco, che è una manifestazione di GERD, l'efficacia degli antiacidi è molto bassa.

Un altro gruppo di farmaci che sono stati tradizionalmente usati per trattare il bruciore di stomaco sono gli alginati. Non hanno un effetto neutralizzante, ma creano una barriera meccanica che impedisce al contenuto dello stomaco di entrare nell'esofago.

Nonostante tutti i vantaggi degli alginati e degli antiacidi, gli agenti che sopprimono la formazione di acido cloridrico sono considerati i più efficaci per il bruciore di stomaco. Prima dell'introduzione dell'IPP, i bloccanti del recettore H2-istamina erano gli agenti più popolari.

Il loro effetto si verifica dopo l'effetto di alginati o antiacidi (questo è dovuto alla necessità che questi farmaci entrino nella circolazione sistemica), ma dura per 8-12 ore.

Lo svantaggio dei bloccanti del recettore H2-istamina è che per alleviare il bruciore di stomaco persistente e ricorrente, il loro uso in dosi per l'uso non soggetto a prescrizione medica non sempre dà l'effetto desiderato.

Inoltre, quando si assumono bloccanti di H2-istamina in piccole dosi, si può formare un fenomeno, che è noto come "effetto scivolante", che può essere associato allo sviluppo della tolleranza a questi farmaci.

Inoltre, essi - in particolare i farmaci di prima generazione - hanno un pronunciato effetto inibitorio sul sistema di ossidazione microsomiale del fegato e possono interagire con i farmaci assunti contemporaneamente (cambiando i loro parametri farmacocinetici).

I bloccanti di H2-istamina potenziano l'effetto dell'alcool, il che li rende inefficaci per l'arresto del bruciore di stomaco causato dall'alcol.

Il trattamento più efficace per il bruciore di stomaco (compreso il bruciore di stomaco, che si verifica durante la notte) è considerato l'uso di OTC, che contiene 10 mg di omeprazolo.

L'effetto terapeutico completo del farmaco per il bruciore di stomaco è raggiunto nei primi 4 giorni, anche se in alcuni pazienti la scomparsa dei sintomi e il completo sollievo sono già noti il ​​primo giorno di Omeprazolo.

L'uso di piccole dosi del farmaco "on demand" per il trattamento dell'esofagite da reflusso non erosivo in più della metà dei pazienti contribuisce all'eliminazione dei sintomi dispeptici per almeno sei mesi.

Omeprazolo è ben tollerato e ha un basso rischio di gravi effetti collaterali nei pazienti che lo assumono. Quando si assumono basse dosi di eventi avversi da farmaci, di norma, isolati e sono caratterizzati da un moderato grado di gravità.

Gli effetti collaterali descritti nel manuale di Vidal e Wikipedia con uso a lungo termine di alte dosi di PPI non si verificano quando si assumono piccole dosi di omeprazolo.

Qual è la prescrizione di Omeprazolo per la pancreatite?

Nella pancreatite cronica, l'efficacia di omeprazolo è dovuta alla sua capacità di ridurre la pressione intra-pancreatica sopprimendo la secrezione e riducendo così il carico sul pancreas infiammato e indebolito (PZHZH).

Pertanto, lo scopo dell'appuntamento del farmaco per la pancreatite è quello di garantire il massimo riposo PZHZH.

Inoltre, nella maggior parte dei casi la pancreatite cronica è complicata dal GERD, le cui cause principali sono la motilità alterata dell'esofago e dello stomaco, la debolezza degli sfinteri esofagei e l'ernia iatale in combinazione con un aumento della secrezione di acido nello stomaco.

Entrando nell'esofago, il contenuto acido dello stomaco provoca bruciore di stomaco, dolore al torace, sapore aspro, tosse riflessa e aumento dell'incidenza della carie.

Omeprazolo aiuta con il bruciore di stomaco ed elimina altri sintomi dispeptici, alleviando significativamente il decorso della GERD, riducendo l'intensità delle sue manifestazioni e alleviando PZHZH. Il farmaco può essere utilizzato per un lungo periodo (da un mese a sei mesi o più).

Cosa è prescritto in / nell'introduzione di omeprazolo?

In nell'uso del farmaco è indicato come alternativa al ricevimento di capsule nei seguenti casi:

  • trattamento e prevenzione dell'ulcera duodenale ricorrente;
  • trattamento e prevenzione della recidiva delle ulcere gastriche;
  • Eradicazione di H. pylori nella malattia da ulcera peptica (in combinazione con appropriati agenti antibatterici);
  • trattamento e prevenzione dell'ulcera peptica associata all'uso di FANS (anche in pazienti a rischio);
  • terapia dell'esofagite da reflusso (compreso il trattamento a lungo termine di pazienti con una forma inattiva della malattia);
  • trattamento della MRGE sintomatica;
  • trattamento dell'adenoma ulceroso del pancreas.

Controindicazioni

Controindicazioni all'uso del farmaco sono età fino a 5 anni (con un peso corporeo del bambino fino a 20 kg), allattamento e ipersensibilità all'omeprazolo o sostanze ausiliarie contenute in capsule / liofilizzato.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali del farmaco si manifestano come:

  • disturbi dell'apparato digerente (dolore addominale, alterazioni delle feci, nausea, vomito, aumento dell'attività degli enzimi epatici, flatulenza, disturbi del gusto, stomatite, secchezza delle fauci, disfunzione epatica, epatite può svilupparsi in pazienti con gravi patologie epatiche).
  • Violazioni della funzione degli organi che formano il sangue, i cui sintomi sono leuco-, pancyto-, trombocitopenia, agranulocitosi.
  • Disturbi dell'apparato muscolo-scheletrico (mialgia, artralgia, miastenia).
  • Violazioni della pelle (fotosensibilità, eruzione cutanea, prurito, alopecia, eritema multiforme essudativo).
  • Disfunzioni di NS: in pazienti con patologie somatiche gravi concomitanti, sono possibili vertigini, cefalea, depressione o agitazione; in pazienti con pregressa grave malattia del fegato, encefalopatia.
  • Reazioni di ipersensibilità: broncospasmo, febbre, angioedema, orticaria, shock anafilattico, nefrite interstiziale.
  • Altri disturbi: ginecomastia, malessere generale, edema periferico, deficit visivo, iperidrosi, formazione di cisti benigne ghiandolari (ghiandolari) nello stomaco (la patologia si sviluppa con l'uso prolungato del farmaco a causa della soppressione della secrezione di HCl ed è reversibile).

Omeprazolo in polvere e compresse: istruzioni per l'uso

Istruzioni per l'uso Omeprazole-Acre (capsule a / p)

La dose giornaliera di farmaci dipende dalle prove:

  • ulcera peptica, reflusso esofageo - 20 mg;
  • esofagite da reflusso - 20, con grave decorso della malattia - 40 mg;
  • prevenzione della recidiva di esofagite da reflusso e ulcera peptica - 10 mg (in piccole dosi, il farmaco può essere assunto per un lungo periodo);
  • prevenzione della polmonite da aspirazione acida - 40 mg una volta all'ora prima dell'intervento (se l'operazione dura più di 2 ore, al paziente viene mostrata la somministrazione ripetuta della dose richiesta);
  • dispepsia acido-dipendente - 10-20 mg;
  • Adenoma ulceroso PZHZH - 20-120 mg (se la dose supera 80 mg / die, deve essere suddivisa in 2-3 dosi).

Omeprazolo alla dose di 40 mg / die è indicato per pazienti resistenti ad altri farmaci antiulcera.

Per l'eradicazione di H.pylori, viene utilizzato uno dei regimi terapeutici internazionali approvati, secondo ciascuno dei quali Omeprazolo deve essere assunto a 2 p./giorno. 20 mg in aggiunta alla terapia principale.

In un'ulcera duodenale, la terapia può essere "doppia" o "tripla".

La terapia "tripla" viene eseguita come segue:

  • prima settimana - Amoxicillina + Claritromicina (due volte al giorno, 1 e 0,5 g, rispettivamente);
  • la seconda settimana - Claritromicina + Metronidazolo (due volte al giorno, 0,25 e 0,4 g, rispettivamente, invece del Metronidazolo si possono assumere 0,5 mg di Tinidazolo);
  • la terza settimana - Amoxicillina + Metronidazolo (tre volte al giorno, 0,5 e 0,4 g, rispettivamente).

Terapia "doppia": 0,75 g Amoxicillina 2 p. / Giorno. entro 14 giorni + 0,5 g di Claritromicina 3 p. / giorno. entro 14 giorni.

Terapia "doppia" per l'ulcera gastrica: 0,75-1 g Amoxicillina 2 p. / Giorno. entro 14 giorni.

Claritromicina, Trihopolo, Omeprazolo e De-Nol possono anche essere utilizzati per l'eradicazione di H. pylori. Claritromicina e Trichopol sono prescritti in una dose di 15 mg / kg / die, Omeprazolo - in una dose di 0,02 g 1 p / giorno. De-Nol deve essere assunto 4 p. / Giorno. 1 compressa. La durata di tale terapia è di 10 giorni.

Bambini Le capsule di Omeprazolo sono prescritte a partire da 5 anni (con un peso di almeno 20 kg).

Le istruzioni per l'uso di Omeprazole-Richter e di altri generici del farmaco sono simili alle istruzioni per Omeprazole-Acre.

Come prendere omeprazolo - prima dei pasti o dopo?

Le capsule vengono assunte per via orale con una piccola quantità di liquido (con cibo), senza macinare, masticando, senza danneggiare l'integrità del guscio. Il momento preferito di ammissione - ore del mattino (prima dei pasti).

Quanto tempo puoi prendere omeprazolo?

La durata del corso in ulcere duodenali, a seconda del quadro clinico e della risposta del paziente al trattamento, varia da 2 a 5 settimane, con esofagite da reflusso e ulcera gastrica da 4 a 8 settimane.

Con dispepsia acido-dipendente, il corso dura 2-4 settimane. Se, alla fine, i sintomi non scompaiono o riappaiono rapidamente, la diagnosi del paziente deve essere riesaminata. Se necessario, il farmaco continua a prendere una dose singola più piccola.

Se indicato, l'omeprazolo può essere usato per un lungo periodo (fino a quando le erosioni ei difetti ulcerativi dell'ulcera gastrica / 12 duodenale guariscono). In caso di adenoma ulceroso del pancreas, il corso del trattamento può durare fino a 5 anni.

Omeprazolo: come prendere un farmaco per l'auto-trattamento?

I farmaci non soggetti a prescrizione omeprazolo (con un dosaggio del principio attivo di 10 mg) senza l'approvazione del medico curante non si consiglia di impiegare più di 14 giorni.

Caratteristiche dell'uso di omeprazolo /

La somministrazione endovenosa del farmaco è un'alternativa alla terapia orale nei casi in cui le capsule non possono essere prese.

La dose standard è di 40 mg 1 p. / Giorno. iv. Il trattamento di pazienti con adenoma ulceroso PJa inizia con una dose di 60 mg / die. Se è necessario utilizzare dosi più elevate, il regime di trattamento viene selezionato singolarmente. Se la dose giornaliera supera i 60 mg, deve essere divisa in 2 somministrazioni.

Il farmaco per via endovenosa viene somministrato sotto forma di infusione che dura da 20 minuti a mezz'ora.

Prima dell'introduzione del contenuto della fiala viene sciolto in un volume di 5 ml, e quindi portare immediatamente il volume a 100 ml. Come solvente, viene utilizzata una soluzione di glucosio del 5% o una soluzione di NaCl dello 0,9%. La stabilità del farmaco dipende dal pH del solvente, quindi non usare per la diluizione:

  • altre soluzioni;
  • più solvente

La soluzione per infusione deve essere utilizzata immediatamente dopo la preparazione. Eventuali residui o rifiuti devono essere smaltiti.

overdose

Sintomi di overdose di omeprazolo: confusione, sonnolenza, perdita di chiarezza nella percezione delle immagini visive, mal di testa, secchezza della mucosa orale, nausea, aritmia, tachicardia.

Terapia: sintomatica. L'emodialisi non è considerata abbastanza efficace.

interazione

Uso prolungato del farmaco in una dose di 0,02 g 1 p. / Giorno. in combinazione con teofillina, naprossene, caffeina, piroxicam, metoprololo, diclofenac, etanolo, propranololo, ciclosporina, chinidina, lidocaina ed estradiolo non modificano la loro concentrazione plasmatica.

Con l'uso simultaneo con antiacidi, l'interazione non è stata osservata.

L'omeprazolo influisce sulla biodisponibilità di qualsiasi farmaco, il cui assorbimento dipende dal valore dell'indice di acidità (sali di ferro, ad esempio).

Condizioni di vendita

Ricetta in latino (esempio):

Condizioni di conservazione

La temperatura di conservazione non deve superare i 25 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Periodo di validità

Per liofilizzato - 2 anni. Per capsule - 3 anni.

Istruzioni speciali

A causa della probabilità di effetti indesiderati di NA Omeprazolo deve essere usato con cautela nei conducenti di veicoli a motore e persone che lavorano con meccanismi potenzialmente pericolosi.

Analoghi di Omeprazole

Sinonimi (analoghi di Omeprazolo con lo stesso principio attivo): Omeprazolo-Acre, Omeprazolo-Teva, Gastrozolo, Omeprazolo-STADA, Zerocid, Omez, Omix, Omitox, Omizac, Omeprazole-Richter, Promez, Ultop, Helicide.

Farmaci simili con un simile meccanismo d'azione: Helicol, Crocasid, Lansofed, Lantsid, Pariet, Parkour, Ontime, Nolpaza, Nexium, Ulter, Epicurus, Neo-sexthe, Razo, Peptazol, Pantoprazole, Rabeprazole, De-Nol, Esomeprazole.

Omez o Omeprazole - che è meglio? Qual è la differenza tra omeprazolo e omez?

La composizione di Omez e Omeprazole include lo stesso principio attivo, cioè, l'unica cosa che distingue un farmaco da un altro è la composizione dei componenti ausiliari e il prezzo (Omez è circa il doppio del costo di Omeprazolo).

Le recensioni indicano che entrambi gli agenti sono ugualmente efficaci nelle malattie legate all'acido e ugualmente ben tollerati dall'organismo: sia l'omeprazolo che il suo analogo penetrano rapidamente nella mucosa gastrointestinale e quindi vengono assorbiti nel sangue, raggiungono una concentrazione massima entro un'ora e rapidamente eliminano il dolore e il disagio nello stomaco.

Esomeprazolo e Omeprazolo: la differenza?

Esomeprazolo è un isomero levogiro di omeprazolo e ha una struttura diversa da altri IPP.

Entrambi i farmaci hanno un meccanismo d'azione simile, ma i parametri farmacocinetici di esomeprazolo sono meno suscettibili alle fluttuazioni individuali rispetto ai parametri farmacocinetici del suo analogo.

A questo proposito, Esomeprazolo è caratterizzato da una maggiore prevedibilità clinica e affidabilità della farmacoterapia. Il suo effetto antisecretorio appare più veloce ed è più pronunciato e più stabile rispetto a quello per Omeprazolo.

Omeprazolo e pantoprazolo - che è meglio?

Omeprazolo è un farmaco molto efficace e relativamente sicuro per il trattamento di malattie associate ad una maggiore intensità della secrezione gastrica.

Il suo pantoprazolo analogo è caratterizzato da una maggiore biodisponibilità, ma allo stesso tempo da una minore attività antisecretoria e dall'efficacia terapeutica nel trattamento dell'esofagite da reflusso e delle ulcere peptiche.

Quando si sceglie tra due IPP, il pantoprazolo è chiaramente preferito solo se usato in combinazione con Citalopram e Clopidogrel.

Rabeprazole e omeprazolo: le differenze?

Rabeprazole differisce da omeprazolo in quanto:

  • agisce in una gamma più ampia di acidità (da 0,8 a 4,9);
  • dà meno effetti collaterali (2% al 15% per omeprazolo) e una migliore tollerabilità;
  • inibisce più in modo affidabile la secrezione gastrica, che consente una migliore previsione dell'efficacia clinica in diversi pazienti;
  • in misura minore rispetto agli altri IPP, influisce sul metabolismo dei farmaci mentre viene utilizzato con essi.

Mangiare non modifica la biodisponibilità di Rabeprazolo, senza sindrome da astinenza. Quest'ultimo è dovuto al fatto che il recupero dell'attività secretoria richiede 5-7 giorni.

Pertanto, Omeprazolo è un farmaco di base con effetti collaterali, Ezometrazolo è un farmaco migliorato basato sull'isomero levototatory di omeprazolo, Rabeprazole è considerato il più sicuro tra gli altri IPP.

Quale è meglio - Nolpaz o Omeprazole?

La nolpasi è un IPP, la base del quale è rabeprazolo, pertanto, con la stessa efficacia di Omeprazolo, può essere considerato più sicuro dal punto di vista del verificarsi di effetti collaterali.

Per i bambini

In pediatria, le capsule vengono prescritte a bambini di età superiore ai 5 anni e di peso non inferiore a 20 kg.

La dose standard per un bambino è di 20 mg / die. Se necessario, può essere raddoppiato. Il trattamento a seconda della diagnosi dura da 2 a 8 settimane.

La terapia di eradicazione di H. pylori nei bambini di 5 anni deve essere eseguita con estrema cautela e sotto costante controllo medico. Il corso del trattamento è di 1 settimana, se necessario - 2 settimane.

Se un bambino pesa da 30 a 40 kg, gli viene somministrato Omeprazolo (0,02 g), Amoxicillina (0,75 g) e Claritromicina (7,5 mg / kg) due volte al giorno. Se il bambino pesa più di 40 kg, una singola dose di Amoxicillina è 1 g, la claritromicina è di 0,5 g. Il regime di trattamento è lo stesso.

L'esperienza con l'uso di omeprazolo per l'i / v in pediatria è limitata.

Come bere le capsule?

Se è difficile per un bambino ingerire una capsula, questa deve essere aperta e il contenuto distribuito in una piccola quantità (circa 10 ml) di yogurt o succo di mela. È molto importante assicurarsi che il bambino ingerisca la miscela cotta immediatamente dopo la cottura.

Omeprazolo e alcool

Nonostante il fatto che le istruzioni che vietano l'uso di alcol nel periodo di utilizzo di omeprazolo non lo sono, è necessario evitare l'uso simultaneo del farmaco e delle bevande alcoliche.

Ciò è dovuto al fatto che le capsule sono prescritte per il trattamento di malattie in cui l'alcol è categoricamente controindicato. L'azione di omeprazolo è finalizzata a mantenere il livello richiesto di secrezione gastrica, la guarigione delle ulcere e delle erosioni, nonché a prevenire il ripetersi di queste malattie.

L'alcol danneggia anche la mucosa del canale alimentare, rallenta il processo di guarigione, provoca ricadute e complicanze della malattia.

Omeprazolo durante la gravidanza

L'uso durante la gravidanza è possibile per motivi di salute. Se avete bisogno di capsule durante l'allattamento, si raccomanda di trasferire il bambino all'alimentazione artificiale.

Recensioni di Omeprazole

Le compresse di oveprazolo dallo stomaco sono un mezzo efficace, ad azione rapida e poco costoso per esacerbare ulcere peptiche, GERD e una serie di altre malattie correlate all'acido dell'apparato digerente.

Omeprazolo: recensioni dei medici

Dopo aver analizzato le recensioni dei medici su Omeprazole, possiamo concludere che la sua caratteristica più importante è la combinazione di alta qualità e disponibilità per il consumatore.

Il farmaco ha dimostrato di essere un rimedio sicuro ed efficace per l'uso a breve termine per eliminare il bruciore di stomaco, che, se necessario, può essere utilizzato per l'uso a lungo termine "su richiesta".

Inoltre, se parliamo di droghe di diversi produttori, le recensioni su Omeprazole-TEVA differiscono poco dalle recensioni su, ad esempio, Omeprazole-Acre.

Quanto costa l'omeprazolo?

Su tablet il prezzo di Omeprazole varia in base alla forma di rilascio, alla politica di prezzo del produttore, al numero di capsule nel pacco. Quindi, capsule da 20 mg n. 10 possono essere acquistate per 11-15 UAH, e il costo di imballaggio n. 30 - da 27 UAH. Il prezzo di omeprazolo nella forma di un liofilizzato per la preparazione di un p-ra per su / nell'introduzione (vl. 40 mg numero 1) - da 103 UAH.

Il prezzo di Omeprazole a Mosca e San Pietroburgo - da 28 rubli. per l'imballaggio numero 10 e 50 rubli. per pacchetto №230. Il costo del liofilizzato è di 235 rubli.

OMEPRADEX CAPLET 20 MG (OMEPRADEX CAPLETS 20 MG)

ATTENZIONE! Il farmaco viene rilasciato solo se c'è una prescrizione.

Il tipo di prodotto potrebbe differire da quello mostrato nella foto.

Descrizione del prodotto

Trattamento degli attacchi di ulcera gastrica e ulcera duodenale. Trattamento, terapia a lungo termine e terapia di supporto per la prevenzione della recidiva dell'esofagite da reflusso per adulti e bambini dai 6 anni in su. Terapia di supporto per la prevenzione delle ulcere peptiche malamente trattabili ricorrenti. Terapia per la sindrome di Zollinger-Ellison. Trattamento e prevenzione delle lesioni erosive e ulcerative dello stomaco e del duodeno, associate all'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) in pazienti a rischio. Trattamento in combinazione con antibiotici di ulcera peptica causati dal batterio Helicobacter pylori.

Omeprazolo - istruzioni per l'uso, analoghi, revisioni e forme di rilascio (capsule 10 mg, 20 mg, 40 mg) del farmaco per il trattamento di gastrite e ulcera gastrica e ulcera duodenale negli adulti, nei bambini e durante la gravidanza

In questo articolo, puoi leggere le istruzioni per l'uso del farmaco Omeprazole. Recensioni presentate dei visitatori del sito - gli utenti di questo medicinale, nonché le opinioni degli specialisti nell'uso di omeprazolo nella loro pratica. Una grande richiesta per aggiungere il vostro feedback sul farmaco più attivamente: il medicinale ha aiutato o non ha aiutato a sbarazzarsi della malattia, quali complicazioni ed effetti collaterali sono stati osservati, che potrebbero non essere stati dichiarati dal produttore nell'annotazione. Analoghi di omeprazolo in presenza di analoghi strutturali disponibili. Utilizzare per il trattamento di gastrite e ulcera gastrica e ulcera duodenale in adulti, bambini, così come durante la gravidanza e l'allattamento.

Omeprazolo è un inibitore della pompa protonica. Riduce la produzione di acido - inibisce l'attività di H + / K + ATP-ase nelle cellule parietali dello stomaco e blocchi, quindi, lo stadio finale della secrezione di acido cloridrico.

Riduce la secrezione basale e stimolata indipendentemente dalla natura dello stimolo. L'effetto antisecretorio dopo assunzione di 20 mg avviene entro la prima ora e massimo dopo 2 ore. L'inibizione del 50% della secrezione massima dura 24 ore.

Una singola dose al giorno fornisce un'inibizione rapida ed efficace della secrezione gastrica giorno e notte, raggiunge il massimo dopo 4 giorni di trattamento e scompare entro la fine di 3-4 giorni dopo la fine del ricevimento. Nei pazienti con ulcera duodenale, l'assunzione di 20 mg di omeprazolo mantiene il pH intragastrico = 3 per 17 ore.

farmacocinetica

L'assorbimento è alto. Quasi completamente metabolizzato nel fegato con la formazione di 6 metaboliti (idrossiprazolo, solfuri e solfonati e altri), farmacologicamente inattivo. Escrezione dei reni (70-80%) e della bile (20-30%).

testimonianza

  • ulcera peptica dello stomaco e del duodeno (compresa la prevenzione delle recidive);
  • esofagite da reflusso;
  • condizioni ipersecretorie (sindrome di Zollinger-Ellison, ulcere da stress del tratto gastrointestinale, adenomatosi poliendocrina, mastocitosi sistemica);
  • Gastropatia da FANS;
  • eradicazione di Helicobacter pylori in pazienti infetti con ulcera gastrica e ulcera duodenale (come parte della terapia di associazione).

Forme di rilascio

Capsule solubili nell'intestino di 10 mg, 20 mg e 40 mg.

Istruzioni per l'uso e il regime di dosaggio

Individuale. Per l'ingestione una dose singola è di 20-40 mg. Dose quotidiana - 20-80 mg; la frequenza d'uso è 1-2 volte al giorno, la durata del trattamento è di 2-8 settimane.

All'interno, lavare con una piccola quantità di acqua (il contenuto della capsula non può essere masticato).

Ulcera duodenale nella fase acuta - 1 caps. (20 mg) al giorno per 2-4 settimane (in casi resistenti - fino a 2 capsule al giorno).

Ulcera peptica nella fase acuta ed esofagite erosiva e ulcerativa - 1-2 capsule. al giorno per 4-8 settimane.

Lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale causate dall'assunzione di FANS - 1 caps ciascuno. al giorno per 4-8 settimane.

Eradicazione di Helicobacter pylori - 1 caps ciascuno. 2 volte al giorno per 7 giorni in combinazione con agenti antibatterici.

Trattamento anti-recidiva dell'ulcera gastrica e dell'ulcera duodenale - 1 caps. al giorno

Trattamento antiricorrente di esofagite da reflusso - 1 caps. al giorno per un lungo periodo (fino a 6 mesi).

Sindrome di Zollinger-Ellison: la dose viene regolata individualmente in base al livello iniziale di secrezione gastrica, solitamente a partire da 60 mg / die. Se necessario, aumentare la dose a 80-120 mg / die, in questo caso, è divisa in 2 dosi.

Effetti collaterali

  • nausea;
  • diarrea, stitichezza;
  • dolore addominale;
  • flatulenza;
  • mal di testa;
  • vertigini;
  • la debolezza;
  • anemia, eosinopenia, neutropenia, trombocitopenia;
  • ematuria, proteinuria;
  • artralgia;
  • debolezza muscolare;
  • mialgia;
  • eruzione cutanea.

Controindicazioni

  • malattia epatica cronica (inclusa nella storia);
  • Ipersensibilità all'omeprazolo.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

A causa della mancanza di esperienza clinica, l'omeprazolo non è raccomandato per l'uso durante la gravidanza. Se necessario, utilizzare durante l'allattamento dovrebbe decidere sulla cessazione dell'allattamento al seno.

Istruzioni speciali

Prima di iniziare la terapia, è necessario escludere la possibilità della presenza di un processo maligno (specialmente in caso di ulcera gastrica), poiché Il trattamento con Omeprazolo può mascherare i sintomi e ritardare la corretta diagnosi.

Sullo sfondo dell'uso di omeprazolo può essere una distorsione dei risultati di studi di laboratorio sulla funzionalità epatica e indicatori della concentrazione di gastrina nel plasma sanguigno.

Utilizzare in pediatria

A causa della mancanza di esperienza con l'uso clinico di omeprazolo non è raccomandato l'uso nei bambini.

Interazione farmacologica

Se applicati simultaneamente con atracuria besylate, gli effetti dell'atracuria besilata sono prolungati.

Se applicato simultaneamente al bismuto, triterio diterite, può verificarsi un aumento indesiderato dell'assorbimento del bismuto.

Con l'uso simultaneo di digossina, è possibile un leggero aumento della concentrazione plasmatica di omeprazolo.

Con l'uso simultaneo con disulfiram descritto un caso di compromissione della coscienza e catatonia; con indinavir - è possibile una riduzione della concentrazione di indinavir nel plasma sanguigno; con ketoconazolo, una diminuzione dell'assorbimento di ketoconazolo.

Con l'uso prolungato e simultaneo con claritromicina, c'è un aumento della concentrazione di omeprazolo e claritromicina nel plasma sanguigno.

Casi descritti di riduzione dell'escrezione di metotrexato dall'organismo in pazienti trattati con omeprazolo.

Se applicato contemporaneamente alla teofillina, è possibile un leggero aumento della clearance della teofillina.

Si ritiene che con l'uso simultaneo di omeprazolo in alte dosi e fenitoina, sia possibile aumentare la concentrazione di fenitoina nel plasma sanguigno.

Sono descritti casi di aumento di concentrazione di ciclosporina in plasma sanguigno ad applicazione simultanea con tsklosporin.

Con l'uso simultaneo di eritromicina, è stato descritto un caso di aumento della concentrazione di omeprazolo nel plasma sanguigno, mentre l'efficacia di omeprazolo è diminuita.

Analoghi del farmaco Omeprazolo

Analoghi strutturali della sostanza attiva:

  • Vero omeprazolo;
  • Gastrozol;
  • Demeprazol;
  • Zhelkizol;
  • Zerotsid;
  • Zolser;
  • Krismel;
  • Losek;
  • Losek MAPS;
  • Omez;
  • Omez Insta;
  • Omezol;
  • Omekaps;
  • Omeprazole Sandoz;
  • Omeprazolo-ICCO;
  • Acre Omeprazolo;
  • Omeprazolo-Richter;
  • Omeprazolo-FPO;
  • Omeprus;
  • Omefez;
  • Omizak;
  • Omipiks;
  • Omitoks;
  • Ortanol;
  • Cerchi qualcosa;
  • Peptikum;
  • Pleom-20;
  • Promez;
  • Romesek;
  • Ulzol;
  • Ulkozol;
  • ultop;
  • Helitsid;
  • Helol;
  • Tsisagast.

Articoli Simili Su Pancreatite

Dolore nell'ipocondrio sinistro - cause, trattamento del dolore nella parte sinistra

Il dolore nell'ipocondrio sinistro spesso causa smarrimento, le ragioni per il loro verificarsi non sono chiare, dove il giusto ipocondrio è più spesso preoccupato, tuttavia, vale la pena trattare con il lato sinistro.

Come trattare flatulenza e gonfiore con pancreatite

Flatulenza con pancreatite è abbastanza comune, causando un sacco di disagi. Per affrontare in sicurezza questa condizione, dovresti conoscere le cause della maggiore formazione di gas e come combatterla.

Birra con pancreatite e l'effetto sul pancreas, può essere analcolico?

Birra e pancreas non vanno d'accordo tra loro. Poiché questo organo del corpo umano non fa la differenza nella forza della bevanda alcolica, la birra potrebbe contribuire allo sviluppo della pancreatite.