Principale Complicazioni

Trattamento di pancreatite cronica di eziologia alcolica

La pancreatite alcolica è un'infiammazione del pancreas, causata dall'intossicazione dall'alcool etilico e dai surrogati alcolici. Il gruppo di rischio comprende principalmente uomini da 35 a 50 anni. Il pericolo è che nella fase iniziale la malattia sia indolore e asintomatica. In questo caso, il paziente non è a conoscenza di eventuali violazioni.

sintomi

Il sintomo principale della malattia è il dolore intenso, che si percepisce nel centro dell'addome. La durata delle sensazioni dolorose può variare da alcune ore a diversi giorni. Nel corso acuto della malattia, quando si mangia cibo, le sensazioni dolorose aumentano molte volte.

La patologia si sviluppa gradualmente e i primi sintomi clinici della pancreatite alcolica possono comparire dopo la formazione di tappi di calcio-proteine, che contribuiscono alla violazione del deflusso degli enzimi digestivi. Ciò porta alla crescita del tessuto fibroso e alla formazione di una cisti, che si trova vicino alle terminazioni nervose e causa un forte dolore.

Tra i sintomi della pancreatite alcolica cronica sono le seguenti condizioni:

  • Nausea e vomito, che si verificano dopo l'ingestione di cibi grassi o alcol, flatulenza;
  • Cambiamenti nel peso corporeo. Un paziente con pancreatite sta rapidamente perdendo peso. Ciò potrebbe essere dovuto all'interruzione del normale funzionamento del tratto gastrointestinale e ad una diminuzione dell'assunzione di cibo;
  • Sgabelli liquidi con una caratteristica lucentezza oleosa, che si verifica più volte al giorno;
  • Aumento della temperatura corporea, sensazione di debolezza.

Se si trova uno dei sintomi sopra elencati, consultare immediatamente un medico.

I principali metodi di terapia

Il trattamento della pancreatite alcolica è un approccio integrato: interventi dietetici, uso di farmaci, fisioterapia. Il punto chiave è il rifiuto assoluto dell'uso di bevande alcoliche. Nella pancreatite alcolica acuta, il paziente richiede un ricovero immediato. Medici hanno iniettato antidolorifici. Il paziente riceve ulteriore nutrizione per via parenterale. Il paziente viene mostrato riposo a letto, una dieta rigorosa e un trattamento sintomatico.

dieta

Nei primi giorni è prescritto il digiuno medico. L'acqua alcalina è consentita: Borjomi, Essentuki. Ciò consente di eliminare la fase acuta della malattia e ridurre l'infiammazione. Dopo alcuni giorni, il paziente può essere trasferito a una dieta orale completa.

La dieta è per evitare grassi, fritti, speziati, salati, carboidrati e zuccheri. È inoltre necessario escludere l'uso di fibre, carne affumicata, verdure crude e frutta, salsicce, dolci industriali, cibo in scatola.

I pasti dovrebbero essere frazionari, fino a 5-6 volte al giorno, in piccole porzioni. Tutto il cibo deve essere bollito. Una quantità sufficiente di proteine ​​animali dovrebbe essere aggiunta alla dieta. Consentito l'uso di uova, carne magra, prodotti caseari con una bassa percentuale di grassi, pesce. Il cibo dovrebbe essere masticato accuratamente.
Dieta consente di stabilizzare le condizioni del paziente. Mentre si migliora il benessere, è necessario continuare a seguire le raccomandazioni del medico in merito alla nutrizione clinica e ad evitare "guasti".

Trattamento farmacologico

Il trattamento della pancreatite alcolica cronica è l'uso dei seguenti gruppi farmacologici di farmaci:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei, analgesici per eliminare il dolore;
  • Diuretici per rimuovere il fluido in eccesso dal corpo;
  • anticolinergici;
  • Farmaci psicotropi;
  • Antispasmodici miotropi prolungati;
  • Preparati che riducono l'acidità dello stomaco;
  • Farmaci antimicrobici;
  • Sandostatina, per ridurre la secrezione del pancreas;
  • Farmaci che promuovono la normalizzazione dell'equilibrio idrico ed elettrolitico;
  • Con lo sviluppo di processi distruttivi nel pancreas, gli antibiotici possono essere prescritti;
  • I preparati enzimatici possono essere prescritti per lungo tempo. In un certo numero di casi, le droghe di questo gruppo dovrebbero essere utilizzate per tutta la vita;
  • Complessi di vitamine e minerali con un alto contenuto di antiossidanti;
  • Con lo sviluppo della persistente dipendenza dalle bevande alcoliche, vengono prescritti farmaci appropriati e trattamenti psicoterapeutici.
In caso di complicanze e inefficacia dello scopo medico, può essere indicato l'intervento chirurgico.
La nomina di determinati farmaci deve essere effettuata dal medico curante in base ai risultati dei test. L'autotrattamento in questo caso è inaccettabile e può portare allo sviluppo di effetti collaterali indesiderati.


Con ripetute esacerbazioni della malattia, è indicato il ricovero immediato.
Al paziente può essere prescritto un trattamento termale dopo la fase acuta della malattia.

Previsione da parte di esperti

Nella pancreatite alcolica cronica, nella maggior parte dei casi, c'è un decorso progressivo della malattia. Tuttavia, l'eliminazione della causa sottostante rallenta significativamente lo sviluppo di processi distruttivi.
Con il completo abbandono del consumo di alcol, il rispetto di tutte le raccomandazioni del medico curante, della dieta e di un'adeguata terapia medica, è possibile ottenere una remissione stabile e prolungata. Ciò migliora notevolmente la qualità della vita del paziente e rallenta la progressione della malattia.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

Come trattare la pancreatite alcolica

La pancreatite alcolica cronica nella maggior parte dei casi si sviluppa gradualmente sotto l'influenza del consumo di alcol, ma può anche verificarsi improvvisamente dopo una festa abbondante, tra cui una grande quantità di alcol forte e cibi grassi e difficili da digerire. L'esacerbazione della malattia si manifesta con dolore intenso nella parte superiore dell'addome, ipertermia e sintomi dispeptici. È possibile chiarire la diagnosi usando ultrasuoni, ERCP, CT e analisi del contenuto di enzimi.

Cause di patologia

La causa della pancreatite alcolica (AP) è la sconfitta del pancreas da prodotti di decomposizione C2H5OH. L'etanolo viene convertito nel fegato in acetaldeide acetica, che danneggia le cellule dell'organo.

AP è formato come segue:

  • Sotto l'influenza di acetaldeide, la sostituzione del rivestimento interno del vaso con tessuto cheloide porta ad una diminuzione della circolazione sanguigna e della fornitura di ossigeno al pancreas.
  • Penetrando nel sangue, l'alcol provoca uno spasmo dello sfintere di Oddi. Ciò porta al ristagno del succo nel pancreas e all'irritazione del rivestimento interno dei condotti.
  • L'ammissione di anche una piccola quantità di alcol aumenta la produzione dell'enzima e porta alla formazione di ingorghi, chiudendo i dotti del corpo. Il deflusso fisiologico del succo diventa difficile, creando una maggiore pressione nel dotto, in conseguenza del quale gli enzimi, entrando nel tessuto pancreatico, inducono l'organo a digerirsi autonomamente.
  • Di conseguenza, si verifica la distruzione dei siti tissutali interessati e si sviluppa edema del pancreas. Il corpo cresce di dimensioni e inizia a spremere gli organi vicini. Il guscio della ghiandola è teso, il che provoca la comparsa di una sindrome del dolore pronunciata.

Questo processo è accompagnato dalla formazione di pseudocisti, il cui spazio interno è pieno di contenuto necrotico, formato come risultato della scomposizione dei tessuti dell'organo. Un tale stato è molto pericoloso e richiede un ricovero urgente.

Il tessuto normale del pancreas viene sostituito con il tessuto connettivo e il tessuto adiposo nel corso del tempo, a causa del quale non può esercitare pienamente la sua funzione endocrina e il diabete si sviluppa. Assunzione di alcol insieme a farmaci che abbassano lo zucchero nel sangue può causare coma ipoglicemico.

È stato anche notato che la lesione del pancreas è spesso causata dall'effetto combinato di diversi fattori avversi: consumo di alcool, fumo, eccesso di cibo e abuso di cibi grassi che contengono proteine ​​insufficienti.

La metà dei pazienti con AP muore entro 20 anni dal momento in cui la malattia è stata rilevata, ma la causa della morte del paziente è spesso condizioni patologiche causate dall'alcolismo, ma non dall'infiammazione del pancreas.

Segni di malattia

I sintomi della pancreatite alcolica aumentano gradualmente, mentre è in corso il processo di restringimento dei dotti escretori. Il sintomo più pronunciato della malattia è il dolore, che si sente nella parte centrale dell'addome. La durata di un attacco doloroso può variare da alcune ore a diversi giorni. La forma acuta della malattia è caratterizzata da un aumento multiplo del dolore dopo aver mangiato cibo.

I sintomi peculiari della pancreatite causata dall'alcol:

  • debolezza, mancanza di appetito, anemia, disidratazione, ipovitaminosi, lieve ipertermia;
  • eruttazione, gonfiore, nausea e vomito occasionale. Questi fenomeni sono aggravati dopo aver bevuto grassi o alcolici;
  • dopo aver mangiato, c'è dolore del fuoco di Sant'Antonio, che può essere alleviato solo da potenti farmaci farmacologici. Si noti che il paziente diventa più facile in posizione seduta, piegando leggermente il corpo in avanti. Al di fuori del periodo di esacerbazione della malattia, il dolore è solo leggermente espresso e ha un carattere doloroso;
  • nei pazienti con AP, c'è un cambiamento nelle feci, è più comune, ha una consistenza più liquida e una lucentezza oleosa (steatorrea);
  • a causa del deterioramento della digestione e della scarsa appetito, il paziente perde rapidamente peso;
  • periodi di esacerbazioni periodicamente ripetute ogni 6-12 mesi.
Un paziente con tale diagnosi deve costantemente monitorare la propria salute, attenersi alle raccomandazioni del medico ricevute in precedenza, seguire rigorosamente la dieta e, se necessario, sottoporsi a cure mediche. In assenza di adeguate cure mediche, il processo di infiammazione può diffondersi ai tessuti circostanti.

Diagnosi di pancreatite alcolica

Nella fase iniziale della malattia, l'AP non è così facile da rilevare, perché tali metodi di ricerca come gli ultrasuoni e gli esami di laboratorio non possono dare un risultato chiaro (non ci sono cambiamenti patologici su di essi). I segni luminosi di infiammazione compaiono tardi, quando il tessuto pancreatico del paziente già subisce l'ipertrofia e compaiono aree di necrosi.

Quando i processi distruttivi nel corpo diventano pronunciati, i test di laboratorio rilevano già la presenza di marker infiammatori. L'analisi biochimica indica anche i cambiamenti nell'attività enzimatica caratteristica di questa malattia. La presenza dell'ostruzione del dotto biliare può essere determinata dal contenuto di una maggiore quantità di GGTP (gamma-glutamil transpeptidasi). Questa analisi viene utilizzata per determinare la presenza di ristagno della bile e per confermare l'eziologia alcolica della malattia.

Terapia della malattia

Il trattamento di AP inizia con la nomina di una dieta rigorosa. Per i primi 2-4 giorni, viene mostrata la fame completa: 1,5 litri di acqua minerale di composizione alcalina priva di gas possono essere utilizzati (Smirnovskaya, Obukhovskaya, Mosca, Borjomi, Yessentuki 4, 17). Il digiuno aiuta a spegnere la ghiandola dal processo digestivo, a riposare, e ciò consente di eliminare i sintomi acuti. Quindi il paziente viene trasferito sul lettino di trattamento No1B o No5П. Nei casi più gravi vengono prescritte miscele idrolizzate o nutrizione parenterale.

Il trattamento sintomatico include tali attività:

  • Terapia sostitutiva per compensare la mancanza di enzimi pancreatici. Viene effettuato utilizzando preparati contenenti enzimi microgranulari (CREON, Mezim). L'indicazione per il suo scopo è un deficit proteico progressivo e steatorrea con un indice di oltre 15 g di grassi al giorno.
  • Analgesici da prescrizione, antispasmodici e farmaci antiemetici (Baralgin, Drotaverin, Metoclopramide).
  • Selezione di complesso vitaminico-minerale.
  • Mantenere livelli adeguati di zucchero nel sangue.
In caso di un corso complicato della malattia, a volte è richiesto un trattamento chirurgico urgente, che consiste in una resezione o rimozione di aderenze, ascessi, cisti o passaggi fistolosi.

Indicazioni per la conduzione è la disponibilità: /

  • ostruzione del condotto principale del pancreas nel duodeno;
  • cisti, fistole e ascessi della ghiandola;
  • sospetto di formazione oncologica (atipia delle cellule tumorali) con una minaccia per la vita del paziente.

La terapia fisica per AP include i seguenti metodi di esposizione:

  • Per rimuovere il processo infiammatorio, vengono utilizzati il ​​laser a infrarossi e la terapia UHF a bassa intensità.
  • I bagni elettro-elettrici e di azoto hanno un effetto calmante.
  • Elettroanalgesia, irradiazione suf e crioterapia sono utilizzate per alleviare il dolore.
  • Galvanizzazione e acque minerali sono utili per stimolare la secrezione di insulina.
  • L'ossigenoterapia a lungo termine viene utilizzata contro l'ipossia.

Le raccomandazioni generali includono alimenti dietetici ad alto contenuto proteico (fino a 150 g / giorno.) E ridotto consumo di grassi (almeno il doppio del solito), così come la completa eliminazione di alcol e tabacco. Senza il rispetto di queste condizioni, il trattamento è inappropriato.

Prognosi della malattia

La malattia può svilupparsi con intensità diversa. Questo, prima di tutto, dipende dalla quantità giornaliera di alcol consumato. La pancreatite cronica è in grado di andare completamente asintomaticamente per un periodo piuttosto lungo. Inoltre, gli amanti delle bevande costose e di alta qualità si trovano nella stessa posizione con le persone che possono permettersi solo un surrogato a buon mercato - e quelli e gli altri non sono protetti dall'aspetto della malattia. Ciò che conta è la dose di alcol e la durata dell'uso di tali bevande.

La prognosi per la forma cronica della malattia è sfavorevole. L'esito della pancreatite alcolica acuta dipende dalla gravità della patologia. L'AP spesso porta alla necrosi pancreatica - una malattia formidabile che ha anche un alto tasso di mortalità.

La prevenzione della malattia consiste nella completa eliminazione dell'alcool e del fumo, una nutrizione di qualità con un alto contenuto di proteine ​​e una piccola quantità di grasso, nonché un esame regolare da parte di un gastroenterologo.

Pancreatite alcolica

La pancreatite alcolica è la forma più grave di infiammazione del pancreas. La pancreatite alcolica può verificarsi sia sullo sfondo dell'alcolismo cronico, sia con una sola assunzione di alcol o di suoi surrogati, insieme a cibi grassi ipercalorici. Allo stesso tempo, ci sono forti dolori circadiani nell'addome superiore, nausea e vomito, febbre, diarrea. La diagnosi corretta può essere fatta sulla base di uno studio del livello degli enzimi pancreatici, mediante ecografia, TC o RM, ERCP. Il trattamento della pancreatite alcolica è un compito molto difficile, il cui fattore chiave è il rifiuto totale dell'alcool.

Pancreatite alcolica

La pancreatite alcolica è un'infiammazione del pancreas che si è sviluppata in risposta all'uso cronico dell'alcool e dei suoi surrogati, o quando si prende una bevanda singola contemporaneamente a cibi grassi, fumare. Allo stesso tempo, né l'aspetto né la qualità dell'alcool sono di importanza decisiva - la pancreatite può svilupparsi sia con il consumo quotidiano di birra, buon brandy, sia con l'uso di surrogati. Recenti studi nel campo della gastroenterologia mostrano che l'alcolismo non gioca un ruolo decisivo nello sviluppo della pancreatite; si presume una predisposizione genetica a questa malattia. Inoltre, l'induzione del danno pancreatico da una combinazione di diversi fattori non è esclusa: bere, fumare, mangiare grandi quantità di cibi grassi impoveriti nelle proteine. Circa il 50% dei pazienti con pancreatite alcolica cronica muore entro 20 anni dall'esordio della malattia, ma la causa della morte è spesso la malattia associata all'alcolismo e non alla pancreatite stessa.

Cause di pancreatite alcolica

La causa dello sviluppo della pancreatite alcolica è un danno tossico alle cellule pancreatiche da parte dei prodotti di decomposizione dell'alcol etilico o delle sostanze prodotte dall'uso di surrogati. La patogenesi della malattia è piuttosto complicata. Quando si verifica il danno cellulare, gli enzimi vengono attivati ​​e iniziano a digerire la ghiandola stessa, causando necrosi di un numero crescente di tessuti. L'edema della ghiandola si sviluppa, aumenta e schiaccia gli organi circostanti, la sua membrana si estende, provocando forti dolori. Allo stesso tempo, vengono formate pseudocisti specifiche, riempite con tessuto necrotico e contenuto liquido.

Il processo di fibrosi inizia nei tessuti della ghiandola, il tessuto connettivo risultante deforma lo stroma e i dotti, causando il ristagno della secrezione pancreatica e ancora più danni ad esso. La sofferenza della funzione degli enzimi soffre, in relazione alla quale compaiono i fenomeni dispeptici. In definitiva, il normale tessuto ghiandolare viene sostituito dal tessuto adiposo e dal tessuto connettivo, a seguito del quale la funzione endocrina inizia a soffrire - il diabete mellito si sviluppa.

È noto che il bere provoca la formazione di radicali liberi, che hanno un grave effetto dannoso sulle cellule. Allo stesso tempo, il fumo provoca vasospasmo e ischemia pancreatica, a causa dei quali il danno tissutale è migliorato. L'assunzione di cibi grassi attiva la produzione di enzimi, esacerbando i loro effetti dannosi sulla ghiandola.

Classificazione di pancreatite alcolica

Al momento dello sviluppo distinguere la pancreatite acuta e cronica. La pancreatite alcolica acuta di solito si sviluppa quando si assumono grandi dosi di alcol in una volta, specialmente se è accompagnata dal fumo, mangiando cibi grassi e poveri di proteine. Questa forma colpisce soprattutto i giovani uomini, è molto difficile.

La pancreatite cronica può svilupparsi sia come continuazione della malattia acuta sia come malattia indipendente. Gli studi dimostrano che l'insorgenza di questa malattia è possibile anche con l'assunzione giornaliera di soli 20 g di alcol, ei primi sintomi possono comparire dopo 2 anni. Ma nella maggior parte dei casi, lo sviluppo della pancreatite cronica è favorito dall'assunzione a lungo termine di grandi dosi di alcol.

Sintomi di pancreatite alcolica

Il quadro clinico della malattia di solito si manifesta con l'insorgenza di gravi dolori circordanti, anche se un certo numero di casi si verificano senza dolore. Dolore localizzato nell'addome superiore, irradiato all'ipocondrio, schiena. Possono essere entrambi doloranti e improvvisi taglienti. Il dolore aumenta in posizione supina, diminuisce in posizione seduta forzata e si protende in avanti. Inoltre, il dolore diventa più forte dopo aver mangiato, in relazione al quale i pazienti spesso sviluppano la paura di mangiare. Nella pancreatite cronica, il dolore può essere permanentemente moderato, dopo aver bevuto o assunto cibi grassi e piccanti, è molto peggio.

Spesso anche nausea, vomito, diarrea. Gli sgabelli sono abbondanti, grigiastri, offensivi, con uno splendore alto e pezzi di cibo non digerito. Anche preoccupato per l'aumento di flatulenza, eruttazione, brontolio nello stomaco. A causa delle violazioni della scissione e dell'assorbimento dei nutrienti (una conseguenza della produzione insufficiente di enzimi pancreatici), e anche a causa della paura di mangiare, si nota una rapida perdita di peso.

Con un complicato decorso di pancreatite, cisti e ascessi del pancreas, si possono formare fistole con organi adiacenti o cavità addominale, ittero meccanico e diabete. La pancreatite cronica non trattata a lungo termine può portare allo sviluppo di adenocarcinoma pancreatico.

Diagnosi di pancreatite alcolica

Diagnosticare questa malattia nelle sue fasi iniziali, prima che il tessuto pancreatico sia gravemente danneggiato, è quasi impossibile. All'inizio della malattia non ci sono segni tipici all'esame ecografico, né cambiamenti caratteristici nelle analisi (ad esempio, l'enzima amilasi mantiene un'attività sufficiente fino a quando la sua produzione diminuisce meno del 10% della norma). I sintomi compaiono anche quando c'è edema significativo e necrosi del tessuto ghiandolare.

Quando si raccolgono cronologia, si registra necessariamente il fatto dell'assunzione di alcol. Stabilire una diagnosi di pancreatite alcolica è anche difficile perché molti nascondono alcolismo e persino una singola dose di alcol.

I sintomi caratteristici della pancreatite dettano la necessità di una serie di studi. Allo stesso tempo, nell'analisi clinica del sangue, vengono rilevati marker di infiammazione (conta dei leucociti elevati, cambiamenti di leucoformuly, aumento della VES). Nell'analisi biochimica del sangue, vi è un cambiamento nell'attività degli enzimi pancreatici, il valore diagnostico è un aumento del livello di gamma-glutamil transpeptidasi, che indica non solo la presenza di pancreatite, ma anche l'alcolismo cronico.

Nelle urine aumenta il livello di glucosio, albumina e transferrina. Nel coprogramma ci sono una grande quantità di grasso neutro, fibre alimentari e acidi grassi.

Viene eseguito un test speciale con secretina e colecistochinina per valutare il lavoro esocrino del pancreas (stimolano la produzione di enzimi della ghiandola). Dopo la loro introduzione, vengono raccolti sei campioni di succo intestinale dal duodeno, la sua quantità è stimata. Nei primi tre campioni determinare il livello di bicarbonati, nel secondo - gli enzimi. I risultati del test consentono di valutare la funzione digestiva del pancreas.

L'ecografia degli organi addominali valuta le dimensioni del pancreas, la presenza di cisti e calcificazioni in esso, i dotti dilatati. L'attenzione viene anche prestata allo stato del fegato e dei dotti biliari, così come la pancreatite, anche il loro lavoro può essere compromesso. Alla risonanza magnetica e alla TC degli organi addominali si ottengono informazioni sulla dimensione e sulla posizione della ghiandola, delle cisti e dei siti di calcinazione, escluso un processo tumorale. La conduzione di ERCP (colangiopancreatografia retrograda endoscopica) consente di valutare lo stato dei dotti della ghiandola. Per fare questo, vengono iniettati con una soluzione di contrasto endoscopio, quindi valutare il risultato su raggi X.

Trattamento di pancreatite alcolica

Il trattamento di questa malattia viene effettuato sotto la supervisione integrata di un gastroenterologo, un chirurgo, un endoscopista, un endocrinologo, un radiologo, uno psicoterapeuta, un narcologo e, se necessario, altri specialisti. La condizione principale, e certamente la condizione di cura, è quella di abbandonare l'alcol, ma anche in questo caso non è possibile garantire il pieno recupero. Iniziare il trattamento con misure generali. Nella pancreatite grave, una fame medica può essere prescritta per diversi giorni. In tutti gli altri casi è prescritta la quinta tavola pancreatica, l'alcol e il fumo sono proibiti.

Il trattamento conservativo comprende l'assunzione di preparati enzimatici con scopo di sostituzione, antiemetici e anestetici. Il livello di zucchero è controllato, corretto se necessario. Sono necessarie vitamine liposolubili e oligoelementi essenziali.

Il trattamento chirurgico consiste nell'aprire le cisti e gli ascessi, la resezione di una parte della ghiandola, la disconnessione delle aderenze, la chiusura dei passaggi fistolosi. Il trattamento chirurgico è richiesto per pancreatite complicata. Se necessario, le previsioni chirurgiche della malattia peggiorano. Va ricordato che il trattamento chirurgico della pancreatite aumenta significativamente la probabilità di sviluppare il diabete.

Previsione e prevenzione della pancreatite alcolica

La prognosi della pancreatite cronica è sfavorevole. Nei casi acuti, l'esito dipende dalla gravità della malattia, abbastanza spesso la malattia si conclude con necrosi pancreatica, che può portare alla morte del paziente.

La prevenzione della pancreatite alcolica è l'abbandono completo di alcol e sigarette, una buona alimentazione con un contenuto proteico sufficiente, un esame annuale da parte di un gastroenterologo.

Pancreatite alcolica: cause, clinica, diagnosi e trattamento

La pancreatite alcolica è una malattia complessa del pancreas, che ha una natura infiammatoria. Viene spesso diagnosticato negli uomini di 30-50 anni.

Ma ultimamente, molte donne hanno sofferto dello stile di vita sbagliato. La pancreatite è ora significativamente "più giovane".

La pancreatite alcolica ha un suo decorso clinico, sintomi e cause individuali.

motivi

Il principale fattore nel verificarsi di questo tipo di pancreatite si trova nel danno tossico al pancreas con alcool etilico. Le sostanze che si formano dopo l'uso di surrogati tossici possono anche avere un effetto negativo.

La patologia ha una patogenesi piuttosto complessa. Con la sconfitta delle cellule del corpo, si osserva l'attivazione degli enzimi, che iniziano a digerire la ghiandola. Di conseguenza, si sviluppa una necrosi di una grande quantità di tessuto.

Questo porta a gonfiore dell'organo, aumentando le sue dimensioni e comprimendo i tessuti circostanti. Di conseguenza, le persone con tale diagnosi soffrono di dolore grave o grave o di sindromi costantemente dolorose. Il loro carattere dipende dalla forma di pancreatite alcolica.

Inoltre, con questa malattia esiste il rischio di formazione di pseudocisti speciali riempite con tessuti fluidi e morti. Esse peggiorano il corso di questa patologia.

Nel pancreas in tipo alcolico di pancreatite si sviluppano processi fibrosi e si forma il tessuto connettivo. Di conseguenza, c'è una stagnazione delle secrezioni pancreatiche, che comporta un danno ancora maggiore all'organo. Questi processi interrompono la produzione di enzimi e questo provoca la comparsa di sintomi di dispepsia.

Di conseguenza, i tessuti sani di questo organo sono sostituiti da grassi e formazioni connettive, di conseguenza, la funzione endocrina soffre. Di conseguenza, il diabete può iniziare.

Le bevande alcoliche provocano la produzione di radicali liberi, che danneggiano gravemente i tessuti dell'organo. In questo caso, il fumo provoca spasmi vascolari e lo sviluppo di ischemia, con conseguente aumento della sconfitta dell'organo malato e dell'intero apparato digerente. L'uso di cibi grassi stimola la sintesi degli enzimi, il che aggrava solo la situazione.

forma

Questa patologia è più spesso acuta. Ma può anche verificarsi in forma cronica.

La pancreatite alcolica acuta è associata a un consumo eccessivo di alcol o bevande di bassa qualità con un contenuto di sostanze tossiche. Il rischio di sviluppare la malattia aumenta con il consumo di cibi grassi e cibi salati.

La forma cronica della patologia si sviluppa a lungo. È associato al consumo sistematico di alcol. Secondo le statistiche, la pancreatite alcolica cronica si sviluppa in persone che hanno bevuto circa 100 ml di alcol ogni giorno per 2 anni. Il rischio di insorgenza di questa patologia aumenta il fumo e il deficit proteico nel menu.

Quadro clinico

La pancreatite acuta di eziologia alcolica è accompagnata da tali manifestazioni:

  1. Dolore nella regione inferiore dell'ipocondrio su entrambi i lati. Possono anche essere scandole. Di solito, il disagio appare improvvisamente e raggiunge la sua massima intensità in mezz'ora. Se tali segni compaiono per la prima volta, possono essere presenti da 7 a 10 giorni. Nella pancreatite cronica, la colica viene osservata per diverse settimane.
  2. Vomito grave Dopo il suo completamento, le condizioni del paziente non migliorano. Se non si inizia il trattamento in modo tempestivo, si sviluppa il gonfiore.
  3. Confusione, perdita di coscienza o shock. Questo succede con un dolore insopportabile.
  4. La diarrea. Questa caratteristica è considerata caratteristica. Nella fase iniziale, i pazienti di solito sviluppano stitichezza, ma in seguito viene sostituito da diarrea.
  5. La tinta bluastra della pelle sul viso, sull'addome o sui lati.
  6. Problemi di microcircolazione Si manifestano sotto forma di emorragie puntiformi nell'ombelico.
  7. Secchezza della bocca e l'aspetto della placca sulla lingua.

Se si verifica una pancreatite alcolica cronica, i sintomi possono essere espressi da condizioni come:

  • debolezza generale;
  • nausea;
  • disturbi dei reni;
  • disturbi digestivi;
  • febbre;
  • dolori dolorosi e persistenti di lunga durata sotto il bordo destro, con cedimenti periodici.
ai contenuti ↑

Metodi diagnostici

Per identificare questa violazione, è necessario contattare immediatamente un gastroenterologo. Di solito, gli esperti prescrivono i seguenti tipi di ricerca:

  1. Test di laboratorio Per identificare questa forma di pancreatite, esaminare l'urina e il sangue per il contenuto di enzimi. Spesso, richiede uno studio coprologico e le feci.
  2. Stati Uniti. Con questo metodo, puoi valutare visivamente le condizioni del corpo. A causa di ciò, è possibile determinare l'irregolarità dei confini della ghiandola e l'iperecogenicità dei tessuti. Inoltre, questo metodo rivela i cambiamenti nei dotti.
  3. Colangiopancreatografia a risonanza magnetica. Questo tipo di diagnosi rivela foci nascosti e il livello di danno tissutale nell'organo malato. Ad esempio, potrebbe essere un'ostruzione del condotto.
  4. Tomografia computerizzata Questo metodo è considerato il "gold standard" quando è necessario ottenere un quadro chiaro del decorso della pancreatite, fino ai più piccoli dettagli.
ai contenuti ↑

Metodi di trattamento

Se viene rilevata la pancreatite alcolica, il trattamento deve essere completo. Di solito include:

  • aderenza alla nutrizione dietetica;
  • l'uso di droghe;
  • fisioterapia.

In caso di corso acuto della patologia del paziente, è necessario ricoverare urgentemente. In questa fase, i medici usano farmaci antidolorifici. Nutrizione il paziente deve ricevere la via parenterale. È importante attenersi al riposo a letto e alla dieta. In alcuni casi acuti può essere necessario un intervento chirurgico urgente.

IMPORTANTE! Nell'identificare la malattia deve assolutamente abbandonare l'uso di alcol. Inoltre, i medici raccomandano di escludere spezie e cibi grassi dal menu.

Funzioni di alimentazione

Il primo giorno dopo l'esacerbazione della malattia è prescritto il digiuno medico. In questa fase, è consentito solo il consumo di acqua alcalina. Questo può eliminare le manifestazioni acute della malattia e ridurre i sintomi del processo infiammatorio. Dopo diversi giorni, il paziente viene trasferito alla nutrizione orale.

Tuttavia, il paziente deve seguire rigorosamente la dieta. Implica il rifiuto di cibi grassi, piccanti, fritti. Salatura vietata, zucchero e carboidrati. Inoltre, è necessario abbandonare i prodotti contenenti fibre, frutta e verdura fresca, carni affumicate.

Mangiare dovrebbe essere frazionario, rendendolo 5-6 volte al giorno. Tuttavia, le porzioni dovrebbero essere piccole. Tutti i prodotti devono essere mangiati bolliti.

Il menu deve contenere sufficienti scoiattoli animali. I medici sono autorizzati a mangiare carne magra e pesce. Utili anche le uova e i prodotti a base di latte fermentato (per ulteriori informazioni sull'elenco di cibi consentiti e vietati, consultare il link in un altro articolo). Dopo la normalizzazione del benessere, è necessario seguire tutte le raccomandazioni mediche.

Terapia farmacologica

Nel trattamento della pancreatite alcolica, vengono utilizzati vari gruppi di farmaci.

Il trattamento della pancreatite con farmaci dopo l'intossicazione da alcool comporta l'uso di tali farmaci:

  1. Farmaci antinfiammatori non steroidei e analgesici (aiutano a far fronte al dolore).
  2. Farmaci diuretici (fornire la rimozione del liquido in eccesso).
  3. Anticolinergici.
  4. Sostanze psicotrope.
  5. Azione prolungata antispasmodica miotropica.
  6. Medicinali per ridurre l'acidità dello stomaco.
  7. Sostanze antimicrobiche
  8. Farmaci per la normalizzazione dell'equilibrio di acqua ed elettroliti.
  9. Enzimi.
  10. Antibiotici (mostrati nella formazione di alterazioni distruttive nel pancreas).
  11. Preparati vitaminici contenenti antiossidanti.

Se hai una dipendenza persistente dall'alcol, il medico può trovare i farmaci appropriati e prescrivere la psicoterapia.

IMPORTANTE! La nomina di farmaci per lo sviluppo della pancreatite dovrebbe essere fatta da un medico. L'automedicazione può causare effetti collaterali pericolosi.

prospettiva

Se viene rilevata la pancreatite alcolica, l'aspettativa di vita può essere diversa. Alcune persone con questa diagnosi vivono per 20-30 anni. Questo è possibile se si passa attraverso un ciclo completo di terapia e si adatta il proprio stile di vita.

Con l'esclusione assoluta dall'alcol, il rispetto della dieta e l'implementazione di tutte le raccomandazioni mediche, è possibile ottenere una remissione stabile. Ciò migliora significativamente la qualità della vita e inibisce l'ulteriore sviluppo della malattia.

Possibili complicazioni

Se non inizi immediatamente ad agire, c'è il rischio di pericolose complicazioni. Questi includono i seguenti:

  1. La formazione di cisti e ascessi nei tessuti del corpo.
  2. L'aspetto delle fistole nella ghiandola.
  3. La comparsa di ittero ostruttivo. Questa violazione comporta l'intasamento delle vie biliari. Di conseguenza, una grande quantità di pigmenti tossici penetrano nel flusso sanguigno, provocando la colorazione della pelle e l'intossicazione generale del corpo.
  4. Il diabete mellito è sia una manifestazione che una complicazione della malattia.
  5. Adenocarcinoma - è una lesione maligna del pancreas. Questa educazione è un grande pericolo per la vita umana.
ai contenuti ↑

prevenzione

Al fine di prevenire il verificarsi di pancreatite alcolica, è necessario seguire queste raccomandazioni:

  • mangiare una dieta completa ed equilibrata, mangiando abbastanza cibi proteici;
  • eliminare completamente alcol e cibi grassi;
  • smettere di fumare;
  • esaminato annualmente da un gastroenterologo.
ai contenuti ↑

conclusione

L'emergere di pancreatite alcolica provoca spesso pericolosi effetti sulla salute. Per prevenirli, dovresti contattare immediatamente il gastroenterologo ai primi sintomi e poi seguire chiaramente tutte le sue raccomandazioni. L'aspetto più importante del trattamento è un rifiuto completo dell'alcool e il rispetto delle regole dell'alimentazione.

Nel video presentato in questo articolo troverai ulteriori informazioni sulla pancreatite alcolica. Puoi anche condividere l'articolo o lasciare un commento.

Pancreatite alcolica

La pancreatite alcolica è una forma di pancreatite acuta o cronica, la cui causa è l'uso eccessivo e costante di bevande alcoliche e alcoliche. Quando ciò si verifica, infiammazione acuta del tessuto pancreatico con conseguente necrosi (necrosi) e disintegrazione.

La pancreatite alcolica è la principale causa di morte nel gruppo di pazienti con patologia pancreatica. Secondo le statistiche, la mortalità in questo gruppo raggiunge il 70%.

Eziologia e patogenesi

Il fattore scatenante è l'alcol, e soprattutto - i suoi surrogati. Il meccanismo di comparsa della pancreatite alcolica è complesso e diversificato. È collegato al fatto che le bevande alcoliche, entrando nel corpo umano, agiscono patologicamente in più direzioni contemporaneamente.

L'alcol spasma lo sfintere di Oddi (il principale sfintere della papilla duodenale maggiore, che regola il deflusso del succo pancreatico e della bile dal dotto comune nella cavità duodenale). Come risultato dello spasmo, si verifica il ristagno della secrezione, che porta al suo re-lancio nel pancreas. A causa degli agenti aggressivi che sono segreti in grandi quantità, c'è prima irritazione e poi infiammazione del pancreas.

L'alcol colpisce in modo aggressivo i dotti pancreatici. Quando ciò accade, si atrofizzano e necrosi con la successiva sostituzione di queste aree con il tessuto connettivo. Contribuisce anche al ristagno del succo enzimatico, che alla fine porterà alla pancreatite alcolica.

L'alcol irrita le cellule ghiandolari nella mucosa gastrica. Questo porta alla stimolazione della funzione enzimatica del pancreas, ipersecrezione.

Le bevande alcoliche aumentano la viscosità della secrezione pancreatica a causa dell'aumento della litostatina (una sostanza che promuove la formazione di calcoli).

L'ipersecrezione in condizioni di aumento della viscosità del succo pancreatico, combinata con lo spasmo del grande sfintere duodenale, porta al fatto che la pressione all'interno dei dotti aumenta, la bile e gli enzimi pancreatici ristagnano e vengono rigettati nella ghiandola. Lì si attivano, a causa della quale l'organo è danneggiato e infiammato. Se il consumo di alcol non viene interrotto, nel tempo le aree infiammate della ghiandola si necrotizzano, subiscono distruzione e disintegrazione.

L'uso frequente di alcol viola il metabolismo dei grassi del corpo, si verifica l'iperlipidemia. Questa condizione contribuisce anche alla comparsa di pancreatite alcolica.

Ricordate! La pancreatite alcolica si verifica dopo un consumo giornaliero di 100-120 g di alcol per 8-12 anni sullo sfondo dell'intossicazione da alcol cronico. Ci sono anche casi in cui la pancreatite si è manifestata non sullo sfondo dell'abuso cronico di alcol, ma dopo una singola pesante libagione, che ha provocato uno shock tossico acuto e avvelenamento del corpo.

È importante!

classificazione

La forma della pancreatite alcolica può essere acuta e cronica.

  • La pancreatite acuta ha un inizio improvviso, sintomi gravi, mentre i pazienti sono in condizioni gravi o estremamente gravi e hanno bisogno di ricovero immediato in un ospedale o in un reparto di terapia intensiva.
  • La pancreatite cronica è caratterizzata da un decorso lento, un quadro clinico cancellato. Procede con periodi di esacerbazione e remissione. I pazienti sono in condizioni soddisfacenti. Il trattamento del paziente viene effettuato solo durante l'esacerbazione del processo infiammatorio.

Segni e sintomi

La pancreatite alcolica non presenta sintomi particolari. La diagnosi viene assunta sulla base dei reclami e in presenza di una lunga storia alcolica. Esacerbazione si verifica sullo sfondo di abuso di alcool, poco prima della comparsa dei sintomi.

Il sintomo principale della pancreatite alcolica acuta è il dolore. È l'herpes zoster, ha un inizio improvviso, non è fermato da antispastici e analgesici. Il dolore aumentato è osservato con movimenti affilati, pendii. Al culmine del dolore, di regola, si verifica il vomito, che non allevia la condizione.

Al momento della riacutizzazione, si osservano sintomi di intossicazione: febbre, debolezza, nausea, bassa pressione sanguigna.

È importante! In corso grave di pancreatite alcolica acuta, si verifica un guasto di più organi, shock tossico, demenza, psicosi, insufficienza respiratoria (fino alla sindrome da distress respiratorio). Il paziente è in uno stato terminale. Se nel primo paio di ore non viene eseguito alcun intervento medico, nel 100% dei casi si osserva la morte.

Quando il processo infiammatorio è cronico, il dolore è permanente, ma non raggiunge il valore soglia. Sono arricchiti dall'uso di bevande alcoliche e cibi fritti grassi, poiché in questo caso l'enzima viene stimolato a formare la funzione del pancreas. La temperatura, di regola, no, non si osservano altri sintomi di intossicazione. La malattia si verifica con periodi di esacerbazione e remissione.

Diagnosi di laboratorio

Per confermare la diagnosi, ai pazienti vengono assegnati i seguenti test clinici:

  • Analisi del sangue generale Al di fuori della esacerbazione della pancreatite alcolica nel test del sangue, si osserva una leucocitosi moderata. Durante esacerbazione - marcata leucocitosi con uno spostamento a sinistra, un aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti, la comparsa di proteina C-reattiva.
  • Analisi biochimica del sangue Qui, prima di tutto, vengono determinati i livelli di amilasi, lipasi, bilirubina, AlAT, AsAT, fosfatasi alcalina, lattato deidrogenasi (LDH). Quando esacerbazione del processo infiammatorio, tutti questi indicatori superano i valori massimi consentiti.
  • Analisi biochimica delle urine per determinare il livello di diastasi. Durante l'esacerbazione della pancreatite alcolica, il valore di diastasi è almeno 5 volte superiore al normale. Questo ti permette di parlare del debutto o esacerbazione della malattia.
  • Esame ecografico della cavità addominale. Oggi è il gold standard per la diagnosi. Qui puoi vedere cambiamenti diffusi nel pancreas (pietrificazione, calcificazione, aree di alta e bassa ecogenicità, cisti e altre complicazioni). Inoltre, l'ecografia consente di valutare le condizioni della cistifellea e del fegato. A causa della comunanza anatomica e funzionale di questi organi, spesso sono presenti anche cambiamenti infiammatori o degenerativi.
  • Tomografia multispirale computerizzata (o imaging a risonanza magnetica). Con questo sondaggio, valutare la gravità della malattia, lo stadio della pancreatite alcolica. Viene determinata l'integrità delle strutture pancreatiche, che alla fine risolve il problema dell'intervento chirurgico.
  • Intervento laparoscopico per determinare l'integrità della ghiandola e il grado della sua rottura.
  • Se c'è un versamento essudativo nella cavità addominale o pleurica, viene eseguita la puntura diagnostica. Se l'amilasi è presente nel punteggiato, allora è sicuro dire che il paziente ha la pancreatite.

Trattamento conservativo di pancreatite alcolica acuta

Quando il paziente è in condizioni stabili, viene ricoverato in ospedale, dove vengono adottate misure mediche urgenti.

Se un paziente si trova in gravi condizioni, viene immediatamente ricoverato in ospedale in unità di terapia intensiva, dove viene effettuato il monitoraggio 24 ore su 24 dell'attività dei sistemi vitali (respiratorio, cardiovascolare). Con lo sviluppo di DIC, viene prescritta l'infusione di plasma fresco congelato, sostituti del sangue ed eparina. In moderata ipossia, è indicata l'inalazione di ossigeno. In caso di insufficienza respiratoria grave, il paziente viene trasferito a un ventilatore (ventilazione polmonare artificiale).

Lotta al dolore

Nella pancreatite alcolica, il dolore è prolungato, di alta intensità. Gli analgesici narcotici sono i più efficaci, tuttavia l'uso della morfina è controindicato (causa spasmo dello sfintere della papilla duodenale maggiore). Farmaci di prima linea - Promedol in combinazione con un farmaco antinfiammatorio non steroideo (Indomethacin, Diclofenac, ecc.). A volte, con dolore marcato e intrattabile, viene usato un blocco di tronchi nervosi e plessi che innervano il pancreas.

Rifornimento del volume ematico circolante

Per aumentare la pressione sanguigna, per combattere l'ipotensione e prevenire lo shock, tutti i pazienti con pancreatite alcolica hanno dimostrato di introdurre sostituti del sangue. Le soluzioni colloidali (Gelatinolo, Reopoliglyukin) e cristalloidi (Saline, Disol, Acesol) vengono iniettate in un volume fino a 3-4 litri al giorno.

Prevenzione dell'infezione e shock settico

A tale scopo vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro. Farmaci di scelta - cefalosporine di terza generazione in combinazione con metronidazolo. Questa combinazione copre sia la flora gram-positiva che quella gram-negativa. Gli antibiotici vengono somministrati per via endovenosa, 2-4 volte al giorno.

dieta

La componente più importante della terapia conservativa. Nei primi giorni di esacerbazione, è stata mostrata una completa fame a tutti i pazienti con pancreatite alcolica. Questo crea una pace funzionale della ghiandola. Dopo 4-5 giorni viene prescritta una dieta parsimoniosa (tabella n. 5) con la restrizione di cibi indigesti, grassi, fritti, salati e piccanti. I prodotti che aumentano l'attività secretoria del pancreas (bevande alcoliche e gassate, caffè, funghi, ogni tipo di frutta a guscio, pane fresco, dolciumi) sono completamente esclusi. Nella dieta vengono introdotti più alimenti proteici (carni magre e pesce, cereali, latticini e bevande). Puoi diversificare il cibo con le verdure. I frutti indicano l'uso di mele o pere cotte. Dalle bevande permesse brodi e tè, gelatina, composta di frutta secca o bacche. I pasti devono essere sull'orologio, cinque volte al giorno, in piccole porzioni.

La dieta è una componente importante del trattamento della pancreatite alcolica. Seguire i principi di una corretta alimentazione è necessario non solo in ospedale, ma anche dopo la dimissione. La dieta dovrebbe essere per il paziente uno stile di vita peculiare. Ciò aiuterà a prevenire la cronologia del processo infiammatorio o la sua successiva esacerbazione, prolungare il periodo di remissione e alleviare i sintomi della pancreatite cronica.

Trattamento conservativo della pancreatite alcolica cronica

Il dolore è alleviato da una combinazione di un antispasmodico (No-shpa, Papaverin, Platyffilin) ​​con farmaci anti-infiammatori non steroidei (Indomethacin, Diclofenac, ecc.). Con l'inefficacia di questi farmaci viene mostrata l'introduzione di Promedol o il blocco dei tronchi nervosi e dei plessi.

Proprio come nel processo acuto, viene prescritta la fame, quindi una dieta moderata. Per garantire pienamente il riposo funzionale del pancreas, i bloccanti della pompa protonica (Omeprazolo o Omez) e i bloccanti istaminici (Ranitidina, Famotidina) vengono aggiunti al trattamento.

La mancanza di secrezione pancreatica è compensata dalla terapia enzimatica sostitutiva. Per fare questo, al paziente è richiesto di usare il farmaco Creon (o Pancreatina) durante ogni pasto. Non contiene acidi biliari aggressivi e la concentrazione di enzimi digestivi è sufficiente per digerire il cibo in arrivo.

È importante! Se dopo il trattamento il paziente continua a bere alcol, la cura della pancreatite non è possibile in nessuna circostanza. Solo con il rifiuto totale di bevande alcoliche e alcoliche possiamo parlare del recupero e del ripristino delle funzioni pancreatiche.

Trattamento chirurgico

Alle condizioni severe iniziate la domanda di intervento operativo è risolta. In questo caso, una resezione completa o parziale dell'organo. L'operazione è indicata nella ripartizione del pancreas o nel caso delle seguenti complicanze:

  • Fistole (passaggi patologici e canali che collegano la ghiandola con altri organi).
  • Cisti e ascessi (al posto dei siti necrotici si formano aree piene di liquido). Se il liquido non è infetto, questa cavità viene chiamata cisti, se è infettata e piena di pus - un ascesso.
  • La presenza di un tumore nel pancreas, confermata dall'ecografia, dalla TC o dalla risonanza magnetica e dalla laparoscopia.
  • Chiusura del dotto pancreatico principale o accessorio. In questo caso, il deflusso della secrezione è difficile, la ghiandola subisce l'autolisi quotidiana con i propri enzimi, che rappresenta una minaccia per la vita del paziente.

Prevenzione e stile di vita

Una componente importante della prevenzione è uno stile di vita sano, che comporta una cessazione completa del fumo e del consumo di alcool, in particolare dei sostituti dell'alcol. Nel corso della vita, è necessario rispettare i principi della sana alimentazione: l'accento è posto sui cibi proteici, rifiutando di mangiare cibi grassi, fritti e difficili da digerire. Ogni anno dovrebbe prendere una consultazione preventiva con un gastroenterologo. Questi consigli semplici ma efficaci ti aiuteranno a evitare questa spiacevole malattia.

Cos'è la pancreatite alcolica: cause di forme acute e croniche

La pancreatite alcolica è una grave malattia di natura infiammatoria che colpisce il pancreas. Ciò è dovuto agli effetti tossici dell'alcol etilico sul corpo, che si manifestano avvelenando con componenti tossici di bevande alcoliche.

La pancreatite alcolica diventa la causa dell'insufficienza d'organo. In altre parole, c'è una violazione del processo di produzione di ormoni e enzimi pancreatici. Di regola, gli uomini di età compresa tra 30 e 50 anni soffrono di questo tipo di disturbo.

I principali sintomi della pancreatite alcolica

La manifestazione della malattia può essere dolore permanente nella cavità addominale superiore, spesso fuoco di Sant'Antonio. Il dolore può aumentare a causa di una lunga posizione sdraiata sulla schiena, nonché a seguito di un pasto. La natura del dolore è forte o acuta, può apparire periodicamente. Le massime sensazioni spiacevoli aumentano dopo l'assunzione successiva di bevande alcoliche, cibi grassi, fritti o speziati.

Inoltre, i seguenti sintomi sono caratteristici della pancreatite alcolica:

  • paura patologica del mangiare, che è associata all'attivazione del dolore dopo aver mangiato (sitofobiya);
  • brontolio nell'addome, attacchi di nausea, eruttazione, soffocamento, flatulenza (dispepsia);
  • perdita di peso;
  • sgabelli troppo frequenti e lenti (almeno 2-4 volte al giorno). Allo stesso tempo, lo scarico è offensivo e può essere grigio con miscele di cibo non digerito;
  • l'inizio dello sviluppo del diabete.

Forme di pancreatite alcolica

La medicina distingue due forme di malattia: acuta e cronica, e in ciascuna di esse la pancreatite alcolica è estremamente pericolosa.

Per pancreatite alcolica acuta inerente al decorso e allo sviluppo rapidi. Ciò si verifica spesso dopo una singola dose di una dose sufficientemente importante di alcol o surrogati, che sono caratterizzati dalla sostituzione tossica dell'alcol etilico, così come un'abbondanza di cibi fritti o troppo grassi.

La pancreatite alcolica in una forma cronica si sviluppa lentamente. Ciò si verifica in un contesto di uso prolungato di bevande alcoliche.

Cause della malattia

Il processo infiammatorio nel pancreas si verifica a causa dell'effetto velenoso delle bevande alcoliche, specialmente se dipendenti dall'uso di surrogati. La causa dello sviluppo di questo tipo di pancreatite può diventare quotidianamente abuso di alcol da 2 a 20 anni consecutivi. Stiamo parlando della dose minima da 20 a 100 grammi al giorno.

Oltre all'alcol, alla carenza di proteine, agli alimenti ipocalorici e al fumo può portare allo sviluppo di pancreatite alcolica.

Come è la diagnosi?

Prima di tutto, i reclami del paziente saranno elencati nella storia, che potrebbero svilupparsi sia rapidamente che a lungo. Questi sono dolore, nausea, gonfiore e altri sintomi menzionati sopra. Per fare una diagnosi corretta, il medico può iniziare a chiarire il comportamento alimentare di una persona malata, la sua dieta e la probabilità di bere alcolici e la loro quantità.

Inoltre, sarà necessario produrre test di laboratorio, in particolare, un esame del sangue. Questo è necessario per determinare il livello dei leucociti e il tasso di sedimentazione dei globuli rossi. Tali indicazioni sono importanti per stabilire la probabilità del processo infiammatorio nel corpo, che si verifica durante una esacerbazione della malattia.

Sangue. La donazione di sangue per la biochimica aiuterà a scoprire:

  1. livello di glucosio in esso;
  2. la quantità di lipasi (sostanza che accelera le reazioni chimiche);
  3. amilasi (un enzima coinvolto nell'elaborazione dei carboidrati);
  4. indici di elastasi e tripsina (coinvolti nella scomposizione proteica);
  5. la quantità di fruttosamina (una proteina speciale che mostra i livelli di zucchero nel sangue);
  6. il livello di bilirubina (pigmento della bile).

Inoltre, quando si diagnostica la pancreatite alcolica, è estremamente importante determinare la probabilità di un cambiamento nella gamma-glutamil transpeptidasi (un enzima epatico e pancreatico che aumenta le malattie di questi organi a causa dell'alcolismo).

Urina. Il medico prescrive un'analisi completa delle urine, oltre che biochimica. Il trasferimento dell'urina alla biochimica fornirà l'opportunità di scoprire la microalbuminuria (la presenza di proteine ​​nelle urine), così come la microtransferrinuria (presenza di tracce di transferrina nelle urine).

Cal. Un'analisi clinica generale di esso può dimostrare problemi nell'attività escretoria del pancreas. Alcune quantità possono essere rilevate nelle feci:

  • grassi neutri (componenti del cibo consumato che non possono essere digeriti o assorbiti);
  • acidi grassi;
  • fibra, non il processo di digestione.

Test secretin-pancreatico (ceruleico). Questo metodo di diagnosi consiste nello stimolare la funzione escretoria esterna del pancreas. Ciò può essere ottenuto introducendo alternativamente la secretina nella vena (un ormone che provoca la formazione di succo pancreatico), così come la colecistochinina. Quest'ultimo è un ormone responsabile della risposta al cibo, che è entrato nel duodeno e provoca movimenti contrattili attivi della cistifellea, così come la secrezione degli enzimi pancreatici.

Dopo di ciò, una valutazione della sostanza secreta viene effettuata nella quantità di 6 parti del contenuto del duodeno. Inoltre, il livello di bicarbonati (sali pancreatici) viene analizzato nelle prime tre e ultime tre parti della loro polpa intestinale. Questo test può essere applicato per stabilire l'attività funzionale del pancreas.

Trattamento di manifestazioni di pancreatite di natura alcolica

Nella pratica medica, ci sono due modi per trattare la pancreatite alcolica: conservativa e chirurgica. È ancora possibile selezionare solo raccomandazioni generali per sbarazzarsi della malattia.

Le raccomandazioni generali includono:

  1. cibo dietetico per tutta la vita. Questa è una dieta di Pevzner, e in particolare, la tabella numero 5. Questo metodo di nutrizione prevede la completa eliminazione delle bevande alcoliche, riducendo il livello di carboidrati e grassi, nonché aumentando il livello di proteine ​​nel corpo;
  2. completa cessazione del fumo (se presente).

Il trattamento conservativo può essere fatto per eliminare i sintomi della malattia. Potrebbe essere:

  • terapia sostitutiva (trattamento con farmaci che sostituiscono le funzioni indebolite o perse del pancreas e, in particolare, la produzione di succo pancreatico, che consente di abbattere grassi e carboidrati). Tale terapia può essere eseguita utilizzando enzimi microincapsulati;
  • farmaci anti-infiammatori e analgesici (per alleviare il dolore) saranno completamente applicati per il trattamento;
  • l'aggiustamento della glicemia (glucosio) è necessario per mantenerlo a un livello normale.

Il trattamento chirurgico può anche essere richiesto se l'alcool è combinato con pancreatite. Tale effetto sul corpo del paziente con pancreatite alcolica comporta la resezione del pancreas (rimozione di una parte di questo organo). Questa manipolazione è necessaria sotto la condizione di un corso complicato della malattia per le seguenti indicazioni:

  1. c'erano cavità patologiche nei tessuti dell'organo (formazioni cistiche), così come un ascesso (una capsula con pus accumulato);
  2. fistole nel pancreas (passaggi patologici);
  3. ostruzione del condotto principale dell'organo, attraverso il quale il movimento del succo dalla ghiandola nel duodeno;
  4. veri sospetti dello sviluppo di una neoplasia maligna, che può comportare un rischio sostanziale per la vita e la salute del paziente.

Possibili complicazioni e conseguenze della malattia

Gli esperti includono probabili complicazioni di cisti, fistole e lo sviluppo di ittero ostruttivo. L'ultima complicazione può manifestarsi con il blocco delle vie biliari, che causa l'ingresso di coloranti sostanze biliari nel flusso sanguigno, causando il caratteristico colore della pelle, così come l'avvelenamento di tutto l'organismo (intossicazione della bile).

Ci sono ragioni abbastanza serie per credere che lo sviluppo del diabete mellito sia una conseguenza della pancreatite alcolica. Questa malattia può anche essere un sintomo caratteristico dell'infiammazione del pancreas, è anche importante sapere come l'alcol influisce sullo zucchero nel sangue.

Lo sviluppo di adenocarcinoma non è escluso - tumori maligni nel pancreas. Il corpo a questo punto perde la capacità di distinguere il tumore dalle proprie cellule. Tale processo è una seria minaccia per la conservazione della vita umana.

Misure preventive

Se parliamo di modi per prevenire la pancreatite alcolica, prima di tutto, devi abbandonare completamente le abitudini nocive sotto forma di bevande alcoliche e fumo di sigaretta, specialmente in combinazione con il consumo di cibi grassi, questo vale anche per

Altrettanto importante è una dieta completa ed equilibrata con l'inclusione di grandi quantità di proteine. È importante non dimenticare l'esame obbligatorio da parte di un gastroenterologo almeno una volta ogni 12 mesi.

Articoli Simili Su Pancreatite

Cosa puoi mangiare con la pancreatite

La pancreatite, come qualsiasi altra malattia del tratto gastrointestinale, richiede una stretta aderenza alla dieta. La dieta dipende dalla forma di pancreatite: acuta o cronica.

Malattie dell'apparato digerente: esacerbazione della pancreatite cronica

L'interruzione del tratto gastrointestinale è un problema che affliggono milioni di persone in tutto il mondo. Uno speciale ritmo di vita, un'alimentazione di scarsa qualità, stress, condizioni ambientali avverse e altri fattori provocatori portano allo sviluppo di malattie gastrointestinali di varia gravità.

Erbe che aiutano a far fronte a colecistite e pancreatite, e in particolare al loro uso sicuro


Non solo la medicina tradizionale, ma anche la medicina tradizionale consiglia spesso l'uso di erbe per la colecistite e la pancreatite, poiché i farmaci a lungo termine influiscono negativamente sulle condizioni del fegato e sull'organismo nel suo complesso, il che non si può dire della fitoterapia.