Principale Sintomi

Duspatalin con sindrome dell'intestino irritabile

Il 19 gennaio 2009, ho perso la cistifellea - una colecistectomia laparoscopica - un'operazione per rimuovere la cistifellea. Questo è il più delle volte il trattamento per una diagnosi di colelitiasi.

Questo è stato preceduto da problemi con il tratto gastrointestinale dal 2006. Come gastrite, ulcera duodenale e colecistite (infiammazione della cistifellea) e, infine, malattia calcoli biliari.

Le cause dello sviluppo di tali malattie possono essere molti fattori. Questi sono stress, dieta malsana (la prevalenza di cibi ipercalorici nella dieta), una violazione dell'evacuazione della bile dalla cistifellea, ecc.

Nel mio caso, è stata osservata una colecistite calcarea - con presenza di calcoli biliari (concrezioni) nella vescica. La presenza di pietre nella cistifellea può in qualsiasi momento portare a colecistite acuta, che è quello che è successo.

La diagnosi è stata completamente confermata da studi ecografici degli organi addominali (con esame della colecisti, dotti biliari, pancreas), esami del sangue generali e biochimici. Era ovvio che si stava sviluppando la malattia del calcoli biliari.

Dal momento che attualmente non esiste un unico metodo medico veramente efficace per "dissolvere" i calcoli della cistifellea già formati e i dotti biliari, nella maggior parte dei casi la presenza di concrezioni nella cistifellea è un'indicazione per la sua rimozione.

Già 3 ore dopo l'operazione, ho attraversato i corridoi dell'ospedale. Alla dimissione, il medico curante ha avvertito che la temperatura potrebbe aumentare i primi 7 giorni dopo l'intervento e ha dato le raccomandazioni necessarie.

Ecco i più significativi per me:

  • Le suture operative non dovrebbero essere bagnate per 3 giorni e trattate con vernice verde (può essere incollata, ma meno desiderabile).
  • 2 settimane senza riso, amido grezzo, fibra, pane bianco e kefir.
  • 2 settimane senza sesso.
  • Ogni mese segui una dieta che include una riduzione delle calorie, un contenuto proteico normale, una significativa limitazione di grassi e cibi contenenti grandi quantità di colesterolo, una restrizione dei carboidrati facilmente digeribili (la cosiddetta tabella numero 5 - ne riparleremo più avanti), quindi è possibile un rilassamento dietetico.
  • Un mese per abbandonare completamente gli allenamenti, per 3-6 mesi, non oscillare la stampa e non eseguire esercizi complessi particolarmente pesanti.
  • Per il dolore, prendi Duspatalin.
  • Per il trattamento della gastrite, assumere Omez 2 settimane 30 minuti prima dei pasti 2 volte al giorno. Quindi 2 settimane per 1 per la notte.
  • Assumere Almagel 30 minuti prima dei pasti 2 settimane.

Già il quarto giorno ho sentito dolore e ho iniziato a notare che avevo ancora una lingua gialla ricca (ho notato che al mattino e dopo aver mangiato scompare). ie sia prima dell'operazione che dopo di essa, avevo un pronunciato colore giallo della lingua, una subcertricità appena percettibile della sclera, un leggero dolore nel giusto ipocondrio e nella forma di una "mezza cintura" nella parte superiore dell'addome e non solo.

Un mese dopo, divenne abbastanza ovvio che lo stato di salute non migliorava e visitavo la clinica distrettuale con il terapeuta. È interessante notare che il medico ha raccomandato non l'esercizio pronunciato - sui muscoli addominali, in particolare - nonostante il rischio potenziale di un'ernia. La spiegazione è stata: questo è necessario a causa del rischio di un'eventuale comparsa di un'ernia nella parete di fondo del duodeno (qui posso essere confuso!) A causa di un forte aumento della pressione durante l'operazione.
È stato confermato il bisogno di continuare a prendere OMEZ fino a 6 settimane dopo l'operazione a causa di esacerbazione di gastrite e duodenite e una dose di 2 settimane di Hofitol è stata prescritta 2 tonnellate 3 volte al giorno (20 minuti prima dei pasti). Ancora una volta mi hanno ricordato la necessità di una frequente alimentazione frazionata - che è molto importante una dieta speciale per la colelitiasi.
Gli ultrasuoni hanno mostrato un "quadro clinico tipico del danno epatico epatico" (eterogeneità, macchie), un fegato leggermente ingrossato (7.02) e un'infiammazione del pancreas.
La conclusione di eesofagogastroduodenoscopia era la seguente: segni endoscopici di deformità cicatriziale del piloro e del bulbo duodenale, insufficienza pilorica, bulbo focale; gastrite moderatamente pronunciata; esofagite da reflusso. La biopsia (1) mostrava una gastrite cronica fundica in assenza di Helicobacter pylori.

Durante questo periodo ho letto un'enorme quantità di letteratura medica. È diventato ovvio - stavo vivendo un cosiddetto. sindrome di postcholecistectomia.

Questo è un concetto collettivo, che implica malattie associate direttamente e indirettamente all'operazione stessa, così come le malattie che progrediscono come risultato dell'operazione. I cambiamenti patologici nel corpo, osservati dopo l'intervento chirurgico, sono molto diversi. I pazienti dopo l'intervento chirurgico sono disturbati da dolori epigastrici di varia intensità, ricadute precoci o tardive di colica epatica, ittero, sintomi dispeptici, ecc.

Il lavoro svolto nel MMA. IM Sechenov, è dimostrato che la colelitiasi nell'85% dei casi è accompagnata da danni agli organi del sistema epatoduodenopancreatico. La natura e la gravità delle violazioni dipendono dalla durata della precedente colecistite cronica e dalla gravità della malattia di base.

Il numero di pazienti il ​​cui dolore e disturbi dispeptici rimangono o si ripresentano dopo la rimozione della cistifellea è piuttosto ampio. Nel 25% dei pazienti che hanno subito la colecistectomia, persistono o dopo un po 'di tempo ci sono dolori addominali e disturbi dispeptici che richiedono un trattamento.
La rimozione della cistifellea non allevia i pazienti dai disturbi metabolici. Il prolasso del ruolo fisiologico della cistifellea (la concentrazione della bile nel periodo inter-digestivo e il suo rilascio nel duodeno durante il pasto) è accompagnato da indigestione.
I cambiamenti nella composizione chimica della bile e il suo ingresso caotico nel duodeno violano la digestione e l'assorbimento dei grassi, indeboliscono la crescita e il funzionamento della normale microflora intestinale, disturbo della circolazione epato-intestinale.

  • Restrizione (ma non completa esclusione) di ingestione di prodotti contenenti colesterolo (grassi di origine animale) e acidi grassi (grassi che hanno subito un trattamento termico superiore a 100 ° C - cibi fritti);
  • Assunzione di cibo 4-6 volte regolare;
  • Perdita di peso lenta. Quando si utilizzano diete ipocaloriche, è necessaria una somministrazione aggiuntiva di acido ursodesossicolico in una dose di 10 mg / kg / giorno;
  • Aggiunta alla dieta di fibre alimentari contenute in alimenti di origine vegetale o additivi alimentari (crusca, ecc.). In questo caso, verdure, frutta, erbe, è meglio usare dopo il trattamento termico (bollito, cotto). La crusca può essere utilizzata sotto forma di colazioni pronte (porridge, pane) e farmaci brevettati;
  • L'uso preventivo di farmaci coleretici aiuta a ripristinare la normale secrezione biliare ed elimina sensazioni spiacevoli. In questa situazione, non solo i farmaci coleretici in compresse sono adatti, ma anche il decotto di seta di mais, così come altre tisane coleretiche;
  • Con una tendenza alla diarrea, i preparati di pancreatina sono prescritti (Creonte, Pancytrate, ecc.) 1 dose 2-3 volte al giorno all'inizio del pasto; con tendenza alla stitichezza - mezzi combinati contenenti pancreatina, acidi biliari, emicellulosa: 1 compressa per via endodermica, enzimatica, digestiva 2-3 volte al giorno alla fine del pasto. La durata del trattamento è individuale.

Devo dire subito che il mio stato di salute e gli esami del sangue biochimici mi hanno preoccupato per più di un anno (bilirubina totale 48,5, bilirubina legata 9,7, bilirubina libera 35,9, alanina aminotransferasi (alat) 47,0, creatinofosfochinasi (cfc) 706).

A questo proposito, ho visitato una consultazione con il capo del 2 ° intervento chirurgico della 31 GKB che ha operato su di me, un dottore del Dipartimento di terapia del campo militare (Naval) dell'istituto statale di specializzazione medica del Ministero della Difesa russo e il dottore della TsGNIIG (Istituto centrale di ricerca di stato della gastroenterologia).

Di conseguenza, in base alle loro raccomandazioni, ho dovuto assumere i seguenti farmaci in diverse combinazioni durante l'anno:

  • Hofitol: 2-4 mesi.
  • Pariet (20 mg): 5 settimane, 1 tonnellata 2 volte (mattina e sera) prima dei pasti.
  • Omez: 1 capsula durante la notte per 6 settimane.
  • Odeston: 12 settimane 1 t 3 volte al giorno prima dei pasti.
  • Motilium (10 mg): 10 settimane, 2 tonnellate 4 volte prima dei pasti.
  • Ursosan (250 mg): prima di coricarsi, 3 compresse al giorno per 1 mese.
  • Almagel: 3 settimane per 2 cucchiai prima di andare a dormire.
  • Creonte (10.000 unità): 7 settimane, 1 tonnellata 3 volte con i pasti.
  • Micrazim (10.000): 1 t 3 volte al giorno dopo i pasti, 3 settimane.
  • Heptral: 400 mg x 2 volte al giorno con i pasti, 4 settimane (non oltre le 18.00!).
  • Carsil: 1 x 3 volte al giorno con i pasti, 4 settimane.
  • Epicuro: 1 capsula 1 volta al giorno prima dei pasti, 3 settimane.
  • Per il dolore, prendere NO-SHPA (Ungheria) o Duspatalin.
  • Bifiform: 14 giorni 2 o 4 volte dopo i pasti.
  • Daily One Caps (TwinLab) a giorni alterni, 1 capsula con cibo.
  • Per interrompere l'assunzione di Tums Ultra (un farmaco che ho iniziato a prendere), questo calcio complica l'intestino e rende più difficile assorbire il magnesio.

Di conseguenza, gli ultrasuoni sono diventati più o meno soddisfacenti. Sebbene il lobo destro del fegato fosse ancora ingrandito (1 cm), la struttura è eterogenea, l'eco è moderatamente aumentato. Pancreas: la struttura è moderatamente diffusamente compattata.

Poiché la situazione non migliorava, un anno e un giorno dopo l'operazione sono stato costretto a sostenere un esame presso l'Istituto centrale di ricerca.

Dieta (n ° 5 P, dieta con malattia del calcoli biliari e pancreatite) e dieta. Osservazione del gastroenterologo e del chirurgo nel luogo di residenza.
reception:
- preparazioni enzimatiche (CREON, Pancreatina) per 3 settimane, quindi tenendo corsi,
- farmaci antisecretori (Omeprozol, Pariet) durante il mese di primavera e autunno,
- farmaci antispastici (No-Spa, Duspatalin) per il dolore.

Da allora, ho assunto il farmaco un paio di volte, sentendomi male (i medici, come tale, sono convinti che sia necessario fare i preparativi farmacologici ciclicamente ora fino alla fine dei giorni).
Tuttavia, dopo maggio 2011, mi sento quasi in salute: il corpo ha superato il problema. E ho significativamente indebolito le restrizioni alimentari, anche se oggi mangio cibo quasi esclusivamente sano.

Di seguito sono riportati consigli pratici basati non solo sulle raccomandazioni del medico, ma anche sulla mia esperienza personale:

  • Gli inibitori della pompa protonica possono essere presi semplicemente di volta in volta - secondo necessità, senza necessariamente legare la tecnica a corsi lunghi. Periodicamente, puoi prendere Motilium (1 compressa 3-6 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti) per 7 giorni.
  • Somministrazione ciclica (alternativamente, una volta all'anno) di Ursosan (assumere 250 mg (1 compressa) 2 volte al giorno al mattino e alla sera, 1 mese) e Heptral (400 mg x 2 volte al giorno durante i pasti, 1 mese è auspicabile. dopo le 18.00!).
  • Sono necessarie consultazioni periodiche con epatologo, esame e test.
  • L'abbronzatura è indesiderabile (sia nei lettini abbronzanti che al sole) a causa dell'effetto negativo sul fegato.
  • In caso di disturbi, è ragionevole assumere Motilium per almeno 7 giorni (1 compressa 3-6 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti), Duspatalin (1 capsula 2 volte al giorno (mattina e sera) 20 minuti prima dei pasti), Omeprozolo ( Da 1 a 20 minuti prima della colazione), Creonte (10.000, 3 volte al giorno, a pasto) e Kars (2x2, pasti).
  • Allenarsi con i pesi è più che delicato con un aumento graduale sia dei pesi che dell'intensità dell'allenamento. I pesi dei pesi aumentano molto lentamente - mi ha respinto se provassi con loro il carico sui muscoli addominali dopo l'operazione e il disagio in futuro. Ho iniziato con un allenamento molto condizionato - ho eseguito 2 approcci con un numero (15-70) di ripetizioni dei seguenti esercizi: diluizione di manubri sdraiati, sollevamento di manubri attraverso i lati, estensione delle braccia con impugnatura inversa alternativamente su un blocco verticale mentre in piedi, flettendo le braccia con i manubri seduti. E ho anche camminato lungo il tapis roulant per 15 minuti (senza contare l'intoppo) ad una velocità di 3,5-3,8 km / he una frequenza cardiaca di 127-104 battiti / min.

Dieta per calcoli biliari, malattie del fegato, pancreas, vie biliari, dopo colecistectomia chirurgica:

- Pane e prodotti da forno
Puoi: pane integrale TUTTI.
Con cura: pane integrale di farina di II grado, cracker di grano, biscotti secchi non zuccherati.
Da escludere: pane di segale e pane fresco, pasticceria e pasta sfoglia, torte fritte e fresche, frittelle, gnocchi, pasticci, pizza, pasta frolla, biscotti dolci.
- Porridge e pasta
È possibile: grano saraceno, farina d'avena, farina d'avena, riso, semola, ecc. Liquido. Pulito
semi-viscoso, bollito in acqua o a metà con latte magro. Soufflé di cereali, casseruole
Con cura: budini; pasta, cotta o cotta sotto forma di pasta.
Per escludere: miglio, orzo, orzo, granoturco di mais, cereali friabili, pasta, legumi, cereali guryevskaya.
- Carne
Puoi: appoggiare la carne non magra (manzo, coniglio, pollo senza pelle), strofinata o tritata; bollito, cotto o cotto a vapore, in umido con la rimozione di succo, sotto forma di cotolette di vapore, polpette di carne, gnocchi, soufflé, carne alla stroganoff di carne bollita.
Con cura: tacchino bollito, vitello, pollo. Salsicce di manzo.
Elimina: varietà grasse: maiale, agnello, oca, anatra; fegato, reni, cervello; fritto, stufato, affumicato, prosciutto, salsicce, salsicce di maiale, salsicce, cibo in scatola.
- Pesce
È possibile: basso contenuto di grassi (fino al 5%) bollito, sotto forma di soufflé, knelley, cotolette (carpe, navaga), un pezzo di merluzzo, lucioperca, persico, luccio, nasello d'argento.
Per escludere: grasso (storione, pesce gatto, ecc.), Fritto, stufato, affumicato, cotto, salato, in scatola; caviale, frutti di mare.
- Zuppe
Puoi: vegetariano con verdure, muco di cereali (farina d'avena, orzo, riso,
manna), zuppa cremosa di carne magra bollita, borscht vegetariano,
zuppe frullate con patate, carote.
Con cura: con noodles, frutta, zuppa vegetariana.
Per escludere: carne, pesce, brodo di funghi, zuppa acida e grassa, borscht. Okroshka, zuppe di latte, borsch non vegetariano e verde, zuppa di barbabietola, sottaceto.
- Prodotti lattiero-caseari
È possibile: ricotta non acida fresca, migliore senza grassi. Kefir, latte acido, latte intero, latte (contenuto di grassi non superiore al 2,5%) in quantità limitate. Budini di vapore
Con cura: formaggio magro non piccante (compreso formaggio fuso), yogurt magro, yogurt, latte acidofilo in quantità limitata.
Da escludere: panna, koumiss, sugo dolce, grasso, gelato, panna acida, maionese, cagliata grassa e aspra. Formaggio, affilato, grasso e salato.
- Verdure e verdure
È possibile: patate, carote, zucchine, cavolfiori sotto forma di purè di patate e budini di vapore, bolliti, sfilacciati o al forno.
Con cura: in un tipo bollito la barbabietola asciugata, la zucca. Dai legumi: piselli verdi, soia.
Per escludere: cavolo bianco, melanzane, rape, ravanelli, ravanelli, rutabaga, spinaci, acetosella, aglio, cipolle, legumi (fagioli, piselli, fagioli, lenticchie), pepe (anche dolce), cetrioli, pomodori, funghi. Sottaceti sott'aceto sott'aceto
- Frutta
È possibile per dessert: mele di varietà non acide al forno, banane, fragole, mirtilli, ribes nero in quantità limitata, composte grattugiate, gelatina, mousse, gelatina su xilitolo o sorbitolo, sugo.
Con cura: dolce, maturo. Macedonie / piatti Albicocche secche, prugne secche, uvetta (snocciolate).
Elimina: agrumi, melograni, mele acide, uva, datteri, fichi. Sottaceto acido, acerbo, sottaceto e salato. Noci, mandorle Cranberry.
- Dolci e pasticcini
È possibile: miele in quantità limitata, marshmallow, marsh su xilitolo o sorbitolo.
Con cura: marmellata, biscotti secchi dall'impasto non dolce.
Escludere: muffin, pasticceria (dolci (con cioccolato), torte, crema, pasticcini), cioccolato, marmellata, gelato.
- Grasso
È possibile: oli facilmente emulsionabili - burro non salato, verdura raffinata (oliva, girasole, mais) - non più di 20-30 g al giorno.
Da escludere: lardo, strutto, combizher, margarina, pollo, oca, montone, lardo.
- Uova
È possibile: frittata di proteine ​​a vapore - non più di 1-2 uova, ½ tuorlo in piatti al giorno.
Con cura: uovo (morbido-bollito) - non più di 1 pz. al giorno
Elimina: uova ripide, fritte e crude. Uova d'uovo
- Spuntini, salse, spezie
È possibile: sugo di frutta e bacche non zuccherato o semi-dolce.
Per escludere: insalate, vinaigrette, gelatina di pesce su gelatina, aringhe, salsa di pomodoro e salse, frittura, condimenti piccanti (pepe, senape, aceto, rafano, maionese), spezie. Funghi fritti, affumicati
- Bevande
Puoi: tè leggero, tè con latte, dolce o con xilitolo o sorbitolo; succhi: banana, fragola, carota - in piccole quantità. Acqua minerale (a ½-2/3 tazza, temperatura ambiente, senza gas): Borjomi, Polyana Kvasova, Polyana Kupel, Svalyava - 1,5-2 ore dopo aver mangiato; Slavyanskaya, Yessentuki numero 4 e numero 20, Luzhanska - 1 ora prima dei pasti.
Con cura: il caffè non è forte con latte, succhi di verdura; composte, kissels, brodo di rosa canina. Essentuki numero 17. Smirnovskaya, solfato Narzan 100-200 ml sotto forma di calore (40-45 *), 3 volte al giorno per 30-60 minuti. prima dei pasti
Per escludere: bevande gassate e alcoliche, bevande fredde, tè forte e caffè, cacao, succhi: arancia, pompelmo, mela, uva, melograno, albicocca, multivitaminico.

Mezzi per il trattamento del tratto gastrointestinale Solvay Pharma Duspatalin - recensione

"Duspatalin" come alternativa a "No-shpa". Il suo uso in varie malattie del tratto gastrointestinale contribuisce alla rapida eliminazione dei sintomi, ma la composizione del farmaco non è affatto felice. Analoghi più economici "Duspatalina" e istruzioni dettagliate.

Per la prima volta con una diagnosi come "discinesia biliare" mi sono imbattuto negli anni della mia studentessa, e all'incirca nello stesso periodo sono stato ricompensato con un'altra diagnosi altrettanto sgradevole - "gastrite cronica". A quel tempo non facevo una gastroscopia, era spaventoso, temevo di non riuscire a farcela, non avevo idea di come ottenere un tubo denso all'interno del corpo, e non sapevo che in pochi anni avrei fatto questa ricerca io stesso per i miei pazienti.

Con l'ecografia addominale, tutto era molto più semplice, sono andato allo studio con un'anima deceduta, e poi ho trovato facilmente una curva della cistifellea nel collo. Questa struttura della cistifellea distruggeva il deflusso della bile da esso, che periodicamente portava alla comparsa di dolore nel giusto ipocondrio, così come l'apparizione di sensazioni gustative sgradevoli e una sensazione di pesantezza nell'addome superiore.

Non ho preso nulla di originale in quegli anni durante l'esacerbazione della mia discinesia, i farmaci principali erano No-Spa e Allohol per eliminare gli spasmi e ridurre la viscosità della bile in modo che non reggesse, la vescica non si espandesse eccessivamente e si infiammasse. Tuttavia, non sono riuscito a liberarmi completamente del mio problema per diversi anni nonostante il fatto che altri farmaci siano stati testati durante questo periodo. Più volte si è verificata persino colecistite, l'attacco di uno dei quali è avvenuto durante la gravidanza. Durante questo periodo, non potevo solo muovermi, ogni respiro portava un dolore acuto, perché la vescica infiammata era soppressa da un utero allargato con un bambino che cresceva rapidamente.

Un paio di anni fa, ho deciso di provare un antispasmodico più efficace invece di "No-shpy", che si era già dimostrato da quel momento. La "duspatalina" antispasmodica miotropica ha un effetto più selettivo sugli organi del tratto gastrointestinale, in contrasto con il ben noto "No-shpy" e con i suoi analoghi contenenti la Drotaverina, che in generale è un indubbio vantaggio. Tuttavia, va detto che il costo di un farmaco più moderno è parecchie volte più alto, ma per molti che hanno controindicazioni all'uso di antispastici a largo spettro, la Duspatalina diventerà il farmaco di scelta.

Dunque, "Duspatalin" - un farmaco che elimina gli spasmi delle fibre muscolari lisce principalmente negli organi del tratto gastrointestinale, mentre non influenza in alcun modo il tono normale e la naturale motilità degli organi. Questa è la sua fondamentale differenza rispetto alla Drotaverina, che rilassa ogni cosa sul suo cammino, che spesso porta a effetti collaterali.

INGREDIENTI:

  • 1 capsula contiene:
  • Sostanze attive: mebeverin hydrochloride 200 mg.
  • Eccipienti: stearato di magnesio - 13,1 mg, metil metacrilato e copolimero di etile acrilato (1: 2) - 10,4 mg, talco - 4,9 mg, ipromellosa - 0,1 mg, acido metacrilico e copolimero di etile acrilato (1: 1) - 15,2 mg, triacetina - 2,9 mg.
  • La composizione del guscio della capsula: gelatina - 75,9 mg, diossido di titanio (E171) - 1,5 mg.

Il principio attivo nella composizione delle capsule 200 mg, c'è anche un farmaco sotto forma di compresse rivestite, con il contenuto del principio attivo nella quantità di 135 mg.

A mio parere, il farmaco contiene troppi componenti ausiliari diversi, in particolare quelli che derivano dall'acido metacrilico.

Metil metacrilato (MMA) è un metilestere dell'acido metacrilico.

Storicamente, il primo metodo industriale per la sintesi del metilmetacrilato (1930, Rohm Haas, Germania; ICI, Regno Unito) è un processo di acetone-cianoidrina in cui i materiali di partenza sono acetone e acido cianidrico. Successivamente, sono stati sviluppati numerosi metodi per la sintesi industriale del metilmetacrilato a base di isobutilene e propilene, che sono sottoprodotti della produzione di etilene dal cracking delle benzine a ciclo lineare e dell'etilene stesso.

Il metilmetacrilato può avere un effetto depressivo sul sistema nervoso centrale, sul fegato, sui reni; causare reazioni allergiche agli occhi, alla pelle, al naso, alla gola; provoca forte mal di testa, nausea, dermatite tra i lavoratori che sono stati in contatto con questo monomero.

Il secondo componente di acrilato ha un'origine simile e, di conseguenza, proprietà simili. Acido metacrilico e copolimero di etile acrilato allo stesso.

Per me personalmente rimane un mistero il motivo per cui questi componenti compaiono nella composizione e se sia impossibile sostituirli con quelli più sicuri. Apparentemente sono usati per stabilizzare i microgranuli della droga.

I microtrapianti stessi sono confezionati in capsule di gelatina, che si sciolgono nell'intestino, i granuli rilasciano gradualmente la sostanza attiva, che, quando viene rilasciata nel sangue e passa attraverso il fegato, viene convertita nella forma attiva del farmaco.

Poiché queste trasformazioni si verificano gradualmente, l'effetto del farmaco risulta essere piuttosto lungo.

Capsule confezionate in blister da 15 pezzi, che vengono posti in una scatola di cartone nella quantità di 2 pezzi. La confezione contiene informazioni di base sul principio attivo, il dosaggio, il produttore, le condizioni di conservazione e la durata di conservazione.

INDICAZIONI:

  • Trattamento sintomatico di dolore, spasmi, disfunzioni e disturbi nell'intestino associati alla sindrome dell'intestino irritabile;
  • trattamento sintomatico di spasmi gastrointestinali, tra cui causato da malattie organiche.

Cioè, l'indicazione per l'uso di questo antispasmodico sarà qualsiasi tipo di colica nel tratto gastrointestinale, distonia ipertonica di diverse sezioni dell'intestino.

Ho usato il farmaco per eliminare la colica biliare durante la successiva esacerbazione della discinesia biliare. Sostituire il farmaco era dovuto al fatto che, in generale, il "No-shpa" che non aveva aiutato molto prima ha iniziato a provocare una diminuzione della pressione già bassa durante l'assunzione. A volte mi sentivo così male che non prestavo attenzione a nessun formicolio nella parte destra, ero più preoccupato per vertigini, mal di testa e debolezza generale. Ho iniziato a osservare tali effetti collaterali non immediatamente, ma nel tempo, a quanto pare la mia ipotensione sta progredendo. È improbabile che una persona con una pressione inizialmente normale abbia tali manifestazioni. Questo effetto collaterale può anche essere buono per una persona che soffre di ipertensione, ma quando si utilizzano farmaci speciali con effetto ipotensivo oltre al "non-picco", la persona rischia di subire un forte calo di pressione, che può portare a danni ischemici a organi e tessuti. Qui sta il grande pericolo degli antispastici non selettivi, che la nostra popolazione prende con il minimo dolore o formicolio ovunque. Ho già parlato delle conseguenze negative che sono state osservate nella mia nascita e nel periodo postpartum dopo l'uso di "No-shpy" nelle ultime fasi della gravidanza. Nella seconda gravidanza, non ho assunto la Drotaverina in nessuna forma e il parto ha avuto molto più successo, anche se il periodo postparto non è stato così fluido come vorrei.

Inoltre, ho più volte notato che l'uso di "No-shpy", non nel modo migliore, influenza le funzioni del mio intestino, in quei periodi in cui ho cercato di liberarmi delle coliche biliare, ho avuto problemi con il movimento intestinale naturale, cioè " No-shpa "ha portato alla formazione di atonia in pochi giorni. Dopo la sospensione della ricezione dell'intestino è diventato di nuovo regolare.

Tutti questi momenti mi hanno portato all'idea che ho bisogno di cambiare l'antispasmodico, dal momento che vivo con la mia discinesia per molti anni. E nonostante il costo di circa 500 rubli, ho acquistato Duspatalin. Per tutto il tempo di utilizzo, il farmaco non ha mai causato nulla di simile a ciò che ha provocato No-shpa.

CONTROINDICAZIONI:

  • ipersensibilità a qualsiasi componente del farmaco;
  • età fino a 18 anni (a causa di dati insufficienti su efficacia e sicurezza).

Non ho mai sentito parlare di intolleranza a me stesso, ma i componenti ausiliari potrebbero causare una reazione allergica al farmaco, che impedirà che venga utilizzato per lo scopo previsto.

Personalmente, non ho riscontrato alcuna reazione allergica o effetti collaterali indicati nelle istruzioni.

I seguenti eventi avversi sono stati riportati durante l'uso post-marketing e sono risultati spontanei; non ci sono abbastanza dati disponibili per stimare con precisione la frequenza dei casi.

Reazioni allergiche: osservate principalmente sulla parte della pelle, ma c'erano anche altre manifestazioni di allergie.

Sulla parte della pelle: orticaria, angioedema, incl. affrontare l'esantema.

Da parte del sistema immunitario: reazioni di ipersensibilità (reazioni anafilattiche).

Il produttore chiarisce che il farmaco è popolare da diversi anni, ma non è stato studiato completamente e non ha informazioni complete sulle possibili reazioni avverse al farmaco. È possibile che dopo un certo periodo di tempo questo elenco venga significativamente reintegrato, così come i nuovi articoli compaiono in controindicazioni. Nel frattempo, rimane da riconciliare con il ruolo del soggetto sperimentale e prendere "Duspatalin", dal momento che pochi di questi farmaci possono essere confrontati con lui in termini di efficacia nell'eliminare gli spasmi del tratto gastrointestinale.

Ho usato il farmaco durante i periodi di esacerbazione in conformità con le istruzioni.

MODO D'USO:

Dentro, 20 minuti prima di un pasto, senza masticare e bere acqua, - 200 mg 2 volte al giorno (al mattino e alla sera).

Le capsule sono di piccole dimensioni ed è facile inghiottirle, ho anche ingerito compresse più grandi in una volta (ad esempio vitamine Elevit). La riduzione del dolore e l'eliminazione dello spasmo si osservano già dopo la prima capsula per mezz'ora, cioè, in linea di principio, questo farmaco può essere utilizzato per il trattamento di emergenza del dolore addominale di origine spastica. Tuttavia, il trattamento del corso fornisce un trattamento più efficace delle esacerbazioni di varie malattie del tratto gastrointestinale.

Come monopreparazione "Duspatalin" è usato molto raramente, più spesso è prescritto in combinazione con farmaci che riducono la viscosità della bile, coleretica, così come i farmaci che cambiano la composizione chimica della bile, con conseguente scioglimento di sabbia e piccole pietre nella cavità della cistifellea.

Ho assunto "Duspatalin" diverse volte durante le esacerbazioni insieme a farmaci coleretici per 2 settimane. Ogni volta, oltre ad eliminare i principali sintomi associati alla presenza di discinesia biliare, ho notato un miglioramento generale nei processi digestivi. Ho perso la sensazione di pesantezza, ho potuto mangiare tranquillamente cibi che in precedenza potevano causare gonfiore.

Per quanto mi riguarda, ho scelto "Duspatalin" nonostante il fatto che al momento ci siano almeno due analoghi - "Sparex" e "Nyaspam", contenenti la stessa quantità di principio attivo. Costano 1,5-2 volte meno, c'è una tinta pericolosa in molti paesi, e nel secondo non c'è nulla di criminale, ma a giudicare dalle recensioni, funziona leggermente peggio di Duspatalin. Nonostante il costo degli analoghi della Duspatalin sia inferiore, trovarli nelle farmacie è molto più difficile.

Valutando tutti i vantaggi e gli svantaggi della Duspatalin, vorrei dire che il farmaco funziona molto bene per quanto riguarda l'eliminazione degli spasmi del tratto gastrointestinale, l'effetto dopo averlo viene rapidamente, ei sintomi non si preoccupano per un periodo di tempo più lungo che con l'uso di antispastici più semplici. Tuttavia, la presenza di componenti discutibili nella composizione non mi fa venir voglia di assumere il farmaco regolarmente e con lunghi corsi. Prima di acquistarlo, "Duspatalin", ti consiglio di consultare ancora il tuo dottore.

LEGGI ANCHE ALTRE RECENSIONI DEI PREPARAZIONI MEDICINALI PER IL TRATTAMENTO DEL TRATTAMENTO GASTRICO E INTESTINALE:

"LINEX FOR CHILDREN" in polvere

"ATSIPOL" - un farmaco contenente lattobacilli

Enterol - trattamento e prevenzione della diarrea

"DUFALAK" - sciroppo per la normalizzazione delle feci

Preparazione "ESLIVER FORTE" per il trattamento delle malattie del fegato

"KREON" - una preparazione enzimatica

"ENEROFURIL" - sospensione per il trattamento di malattie infettive

"ALMAGEL" - antiacido

COMPRESSE GEVISCON - per liberarsi dal bruciore di stomaco

SOSPENSIONE GEVISCON - per liberarsi dal bruciore di stomaco, un'altra forma di dosaggio del farmaco

DE-NOL - grande droga, ma non credere alla pubblicità

RENNY - preparazione antiacido

OMEPRAZOL - blocca la produzione di acido cloridrico nello stomaco

BUT-SHPA - antispasmodico non del tutto sicuro

Duspatalin con colecistite

L'efficacia di Duspatalin nel trattamento della colecistite

  • La colecistite è una malattia del nostro tempo
  • Benefici per la droga
  • Caratteristiche d'azione
  • Controindicazioni alla Duspatalin
  • Cosa dicono di Duspatalin?

La duspatalina viene utilizzata per la colecistite come prescritto da un medico dopo un esame completo del tratto gastrointestinale. Il trattamento scelto in modo appropriato può superare in modo permanente la malattia.

La colecistite è una malattia del nostro tempo

La colecistite è una malattia in cui la cistifellea si infiamma. Come molte altre malattie infiammatorie, la colecistite può verificarsi in forme acute e croniche. Inoltre, la malattia è priva di calcio e calcosa (o in altre parole, con la formazione di calcoli).

L'infiammazione della cistifellea è dovuta alla penetrazione di un'infezione intestinale, che è trasportata con il sangue, così come la stasi biliare. Questa malattia è caratterizzata da insufficiente secrezione della bile, che complica la normale ripartizione dei grassi e il loro assorbimento.

Le cause della colecistite sono i seguenti fattori:

  1. Sconfiggi i parassiti, per esempio, Giardia.
  2. Congestione della bile con colelitiasi o attorcigliamento dei dotti biliari.
  3. Infezioni batteriche
  4. Gravidanza.
  5. Bassa vitalità, mancanza di esercizio.
  6. Eccesso di cibo, consumo eccessivo di cibi grassi, piccanti e fritti.
  7. Discrezione nell'uso dell'alcool.

Spesso, la colecistite si fa sentire a causa della presenza nei calcoli biliari che non permettono alla bile di emergere normalmente. Ciò provoca l'insorgenza della forma acuta di colecistite, che provoca irritazione e infiammazione della cistifellea. Alcune altre cause della malattia possono essere varie infezioni o lesioni.

Spesso la forma acuta di colecistite si trova in coloro che soffrono di gravi malattie, come il diabete. In questi casi, la causa della malattia non sono pietre, ma piuttosto la colecistite è una complicazione dopo aver sofferto di alcune malattie.

La cistifellea è spesso infiammata a causa della malnutrizione, quando non ci sono abbastanza alimenti vegetali nella dieta (verdure, frutta), così come cibo con fibre vegetali. La dieta è dominata da grassi di origine animale, dolci, uno stile di vita sedentario impedisce il normale deflusso della bile e porta all'infiammazione.

Torna al sommario

La duspatalina è utilizzata nel trattamento della colecistite spesso con risultati positivi. Il farmaco ha alcune importanti differenze rispetto ad altri antispastici, che sono usati nella lotta contro questa malattia:

  1. La duspatalina non contiene sostanze tossiche.
  2. Il farmaco agisce selettivamente, differisce dal focus dell'impatto solo sulle aree dolenti.
  3. Molto efficace
  4. Ha un effetto duraturo.
  5. Nessun evento avverso.

Questo farmaco è prodotto da un'azienda farmaceutica olandese in 2 forme: in compresse e capsule bianche.

La duspatalina può essere acquistata solo su prescrizione dopo un esame. Prendi il farmaco prima dei pasti, secondo lo schema prescritto. La dospapina combatte efficacemente il dolore che si verifica dopo aver mangiato.

Torna al sommario

Uno dei principali vantaggi di questo antispastico è l'assenza delle caratteristiche cumulative del farmaco con l'uso prolungato. Dopo aver preso questo anestetico, il paziente si sente sollevato, poiché il farmaco inizia ad agire sui muscoli del tratto digestivo, dopo di che le sostanze chimiche vengono scomposte dal fegato ed escrete dai reni e dalla bile.

La duspatalina è progettata per ridurre i dolori antispastici a livello del tratto gastrointestinale. Indicazioni per l'uso di questo farmaco sono tutti i tipi di dolore in questo settore.

Dopo aver ricevuto un rapido miglioramento delle condizioni del paziente, la circolazione del sangue negli organi malati aumenta, il che porta a buoni risultati.

L'ammissione di un antispasmodico non è accompagnata da secchezza delle fauci, polso rapido, nessun difetto visivo o coordinazione del movimento, che è spesso osservata nel trattamento del tratto gastrointestinale con altri antidolorifici.

Torna al sommario

Questo farmaco ha pochissime controindicazioni, ma devono ancora essere considerati:

  1. Sensibilità ai componenti della Duspatalin, che è spesso manifestata dall'orticaria.
  2. Questo anestetico non è prescritto per i bambini fino a 10 anni, in quanto il produttore del farmaco non ha condotto studi clinici riguardanti gli effetti su questa fascia di età. Anche se oggi Duspatalin viene utilizzato nel trattamento delle malattie del tratto gastrointestinale nei bambini, ma ancora non si dovrebbe dare ai bambini sotto i 10 anni.
  3. Non consigliare alle madri che allattano di usare questo farmaco durante il trattamento. Non ci sono dati sulle dosi in cui la duspatalina passa nel latte materno, quindi non può essere utilizzata durante l'allattamento.
  4. Non è raccomandato prescrivere farmaci alle donne in gravidanza. Non ci sono controindicazioni specifiche durante la gravidanza, ma questo medicinale deve essere assunto solo come ultima risorsa.
  5. Si raccomanda di prendere medicine con cautela in caso di malattie renali ed epatiche.

Torna al sommario

Molti forum medici e altri contengono più recensioni riguardanti vari farmaci. Vale la pena notare che Duspatalin ha ottenuto molte recensioni positive: i pazienti sottolineano l'elevata efficacia del farmaco, un effetto analgesico tangibile dopo averlo preso, la sindrome del dolore e i crampi allo stomaco scompaiono.

Anche i medici lasciano giudizi positivi, confermando l'alta efficienza di Duspatalin. Il farmaco è raccomandato per l'uso in varie malattie del tratto gastrointestinale. Viene spesso utilizzato nella pratica medica per il trattamento della pancreatite e della colecistite cronica.

Vale la pena sottolineare che questo antispasmodico non aiuta come agente terapeutico indipendente, ma come parte di una terapia complessa, che consente di ottenere un risultato positivo sostenibile.

Indicazioni di Duspatalin per l'uso, quali sono i benefici, le istruzioni e le controindicazioni, i costi e le revisioni del farmaco

"Duspatalin" è un farmaco antispasmodico efficace di ultima generazione, che causa quasi nessun effetto collaterale. Il farmaco non è tossico, con esso è possibile eliminare qualsiasi spasmo o dolore intestinale. Poiché le cellule muscolari lisce si trovano nell'intestino crasso, l'effetto della Duspatalina è più pronunciato in questa parte del tratto gastrointestinale.

Cosa aiuta Duspatalin: indicazioni per l'uso

I vantaggi di "Duspatalin" sono che il farmaco non sopprime i movimenti peristaltici e agisce solo sulle capacità motorie potenziate. Dopo l'eliminazione dell'attività della muscolatura liscia, viene mantenuta la peristalsi intestinale normale. Le indicazioni per l'uso del farmaco sono i seguenti stati:

Calcoli biliari, quando la pietra impedisce il flusso di bile dal fegato o dalla cistifellea.

Colica intestinale - forte dolore causato da eventuali cambiamenti nell'intestino crasso.

Disfunzione della cistifellea, quando c'è una violazione della sua contrattilità.

Spasmi del tubo digerente causati da malattie degli organi del tratto intestinale, per esempio, pancreatite o colecistite.

Sindrome dell'intestino irritabile: dolore addominale, diarrea, stitichezza.

Ma non dovresti eseguire il trattamento con "Duspatalin" da solo, prima devi essere esaminato da un gastroenterologo e identificare la causa del dolore o degli spasmi nell'intestino crasso. I problemi del tratto gastrointestinale sono trattati da un terapeuta, un gastroenterologo, un proctologo e persino un neurologo. Vedi nel video l'opinione del neurologo MM. Sperling su ciò che provoca il dolore addominale:

La pancreatite è una violazione del deflusso del succo pancreatico nell'intestino. Con lo sviluppo delle sindromi dolorose nel pancreas, i medici prescrivono farmaci antispastici per l'uso, il migliore dei quali oggi è la Duspatalina. Elimina perfettamente lo spasmo dei dotti pancreatici, rimuovendo rapidamente la sindrome del dolore. Metodo di applicazione: dose giornaliera - 2 capsule e un ciclo di trattamento approssimativo - 2 settimane. Se necessario, il medico prescrive capsule per prendere un'altra settimana, una capsula al giorno. L'uso di questo farmaco è consentito ai bambini dai 14 anni.

Con gastrite e ulcera gastrica

Le più comuni malattie del tratto gastrointestinale sono la gastrite e l'ulcera gastrica. Il lavoro dello stomaco sotto l'influenza di una lavorazione alimentare di scarsa qualità non garantisce l'assorbimento di elementi utili. Quindi, c'è una carenza di vitamine e minerali, l'emoglobina nel sangue diminuisce, che influenza negativamente la condizione di capelli, unghie, pelle e nel tempo porta ai seguenti sintomi:

ruttare con l'odore della putrefazione;

sensazione di pesantezza nello stomaco.

Per alleviare il dolore in caso di gastrite cronica o di ulcera gastrica, "Duspatalin" viene prescritto in una capsula al mattino e alla sera. Dovrebbero essere deglutiti senza masticare e bere molta acqua. Il corso del trattamento è calcolato in base ai sintomi e sulla base di un esame diagnostico. I bambini dopo 14 anni con dolore all'addome, il farmaco viene prescritto quotidianamente in una capsula.

Con colecistite

La colecistite è un'infiammazione acuta o cronica della colecisti di natura parassitaria, virale o batterica. Il dolore nel fiele si verifica a causa del ristagno della bile, che è provocato da sovraccarico psico-emotivo, inattività fisica, reazioni allergiche. La "duspatalina" rimuove il ristagno della bile dal dotto biliare, rimuovendo il rischio di esacerbazione dei processi infiammatori. Con la colica, quando i calcoli biliari, la droga allevia velocemente le sindromi dolorose.

Quando la discinesia delle vie biliari, quando la loro funzione motoria è compromessa, compaiono sintomi come dolore episodico sotto la costola destra, disfunzione autonomica, sintomi nevrotici. Già dopo due settimane di utilizzo di questo farmaco antispasmodico, la violazione della funzione motoria della cistifellea è completamente persa. Questo suggerisce un'alta efficacia del farmaco nel trattamento della discinesia biliare.

Duspatalin per costipazione

La denuncia più comune delle persone è la difficoltà a svuotare le viscere, soprattutto la costipazione negli anziani è particolarmente comune. Alcuni segni sono caratteristici di questa disfunzione, comprese le loro feci forti, l'impossibilità di uno svuotamento completo dell'intestino. Tipicamente, la causa della malattia sono disturbi della motilità dei muscoli dell'intestino, che impedisce la promozione del contenuto del colon. La dinamica positiva del trattamento con l'uso di "Duspatalin" è osservata con stitichezza, diarrea, flatulenza, disbiosi, colite cronica.

Indicazioni per l'uso Duspatalina durante la gravidanza

Durante la gravidanza, le donne devono ricorrere frequentemente all'aiuto degli antispastici, perché i muscoli lisci uterini tendono a spasmi, che vengono trasmessi al tratto digestivo. Per alleviare le sindromi dolorose è indicato usare "Duspatalin", agendo solo sulla muscolatura liscia, senza alterare l'utero. Rilassa perfettamente lo sfintere, che regola il rilascio del succo pancreatico nell'intestino, che nelle donne incinte è spesso chiuso o teso. L'uso del farmaco è consentito anche durante l'allattamento (lattazione), in quanto non passa nel latte materno.

Istruzioni per l'uso del farmaco e della dose

Rilasciare "Duspatalin" in compresse e capsule. L'uso del farmaco per tutte le malattie è lo stesso: le capsule vengono assunte per via orale, senza masticare, con una grande quantità di acqua. Non dovresti masticarli perché un guscio speciale fornisce un rilascio a lungo termine del farmaco, che contribuisce al rapido assorbimento. Applicare "Duspatalin" 2 volte al giorno, 1 capsula al mattino e alla sera, 20 minuti prima dei pasti. La durata del trattamento con un farmaco antispasmodico è prescritta da un medico a seconda del quadro clinico del paziente.

L'uso di "Duspatalin" è molto efficace e non ha praticamente controindicazioni. Il farmaco non è prescritto, se il paziente ha una sensibilità ad alcuni componenti, manifestata da una reazione allergica. Il farmaco è controindicato nei bambini sotto i 14 anni di età: non sono stati condotti studi clinici in questo gruppo di età, quindi non vi è un'indicazione accurata di come la duspatalina influenzi il corpo immaturo di un bambino.

Il costo delle compresse e delle capsule di Duspatalin

Il prezzo di "Duspatalin" dipende da diversi fattori: il paese del produttore, la forma di rilascio e la regione. Le farmacie spesso contengono medicinali importati, di solito fabbricati nei Paesi Bassi, quindi il loro costo è considerato alto per la popolazione. Il prezzo della medicina importata è di 500-600 rubli per confezione e la Duspatalina di fabbricazione russa può essere acquistata per 300 rubli.

Analoghi del farmaco Duspatalin

Ci sono analoghi più economici di Duspatalina usati per trattare il tratto gastrointestinale irritato - questi sono Trigan, Niaspam, Sparex. Nel gruppo degli antispastici, gli analoghi del farmaco sono Papaverin, Ditsetel, Drotaverine Hydrochloride, No-shpa. Questi farmaci sono simili nell'effetto terapeutico, ma hanno altri principi attivi attivi.

Recensioni dei medici sul farmaco

Tatyana Prudkova, ginecologa, Mosca: Voglio notare l'effetto positivo di "Duspatalin" durante la rimozione di coliche e spasmi nelle donne in gravidanza, che sono associati a errori nutrizionali, stress e ansia. Ho sempre prescritto questo medicinale per l'uso, perché non ha effetti collaterali.

Alexander Vasanenko, gastroenterologo, Kaliningrad: "Duspatalin" è un buon farmaco che funziona bene nel trattamento e nella prevenzione della colecistite e della pancreatite. Inoltre, interagisce bene con altri farmaci, che aumenta l'efficacia del farmaco che ho prescritto.

Galina Svetlova, medico generico, Belgorod: I pazienti vengono spesso da me con dolore negli organi del tratto gastrointestinale. Non esito a nominare Duspatalin. So che questo farmaco elimina rapidamente dolore, pesantezza e coliche, anche nei bambini che soffrono di sindrome dell'intestino irritabile.

L'uso di Duspatalin nelle malattie del tratto gastrointestinale

L'uso di Duspatalin si basa sulla sua capacità di eliminare lo spasmo della muscolatura liscia del tratto gastrointestinale, riducendo così la gravità del dolore. Il farmaco farmacologico non ha praticamente effetti collaterali, il che consente di utilizzarlo durante l'allattamento e durante la gravidanza. Nonostante la sua efficacia e sicurezza, Duspatalin è un medicinale, quindi la sua somministrazione è indicata solo dopo un'accurata diagnostica di laboratorio e strumentale e in accordo con le raccomandazioni mediche.

IMPORTANTE! Natural means Nutricomplex ripristina il corretto metabolismo per 1 mese. Leggi l'articolo >>.

Le compresse di Duspatalin sono utilizzate per alleviare gli spasmi nella sindrome dell'intestino irritabile.

Caratteristiche del farmaco

Lo scopo terapeutico della Duspatalin è il sollievo da gravi spasmi dolorosi che si verificano durante processi infiammatori o distruttivi nella cistifellea, nello stomaco e nell'intestino. I vantaggi indiscussi del farmaco includono la capacità di alleviare la sindrome del dolore senza ridurre l'attività motoria del tratto digestivo. Gli spasmi degli organi interni si verificano in varie condizioni patologiche.

Avvertenza: "La duspatalina è destinata esclusivamente al trattamento sintomatico degli organi gastrointestinali. L'eliminazione della causa immediata della malattia, che ha provocato dolore, sarà in grado di condurre un trattamento etiotropico ".

Gli spasmi allo stomaco o all'intestino sono il risultato di un aumento del tono delle fibre muscolari lisce che si trovano nelle pareti gastriche. Durante la loro comparsa, si verificano dolori di intensità variabile, la digestione viene disturbata e la peristalsi viene disturbata. Gli spasmi sono localizzati in qualsiasi area del tratto gastrointestinale, la loro diffusione nelle aree vicine è spesso nota. Uno spasmo prende sempre una persona di sorpresa:

SUGGERIMENTO! Sbarazzati delle occhiaie attorno agli occhi per 2 settimane. Leggi l'articolo >>.

  • si sviluppa drammaticamente;
  • è parossistico in natura;
  • dura per diversi minuti.
In questo momento, una persona prova così tanto dolore che non può nemmeno cambiare la sua posizione. Se gli spasmi spesso disturbano una persona, mentre il loro aspetto è associato a mangiare o ad aumentare l'attività motoria, è necessario contattare il gastroenterologo. Di norma, il medico prescrive la Duspatalin per i pazienti per alleviare rapidamente il dolore durante il trattamento primario.

Forme di dosaggio

I produttori producono Duspatalin in due forme di dosaggio:

  • 135 mg compresse;
  • Capsule da 200 mg.

Capsule e compresse contengono ingredienti aggiuntivi:

TRATTARE IL MOTIVO, NON LA CONSEGUENZA! Lo strumento dai componenti naturali Nutricomplex ripristina il corretto metabolismo per 1 mese. Leggi l'articolo >>.

  • metilmetacrilato in forma di copolimero;
  • talco;
  • gelatina;
  • biossido di titanio;
  • glicole propilenico.

Queste sostanze chimiche sono necessarie per la formazione di capsule e compresse, oltre a dare loro determinate proprietà farmacologiche.

Benefici per la droga

La duspatalina è spasmolitica con un effetto selettivo. Dopo la penetrazione nello stomaco, molti farmaci ben noti si diffondono rapidamente in tutto il corpo, fornendo un effetto terapeutico sui muscoli muscolari lisci di tessuti e organi. In alcuni casi, la mancanza di digitopressione può danneggiare una persona che prende un antispasmodico per ridurre il dolore allo stomaco, e i farmaci colpiscono i suoi reni e vasi sanguigni.

È particolarmente pericoloso per le persone con malattie croniche del sistema cardiovascolare, urinario o nervoso. Durante l'assunzione di antispastici, ci sono spesso effetti collaterali della mancanza di farmaci di azione selettiva:

IMPORTANTE! Come in 50 anni per rimuovere borse e rughe intorno agli occhi? Leggi l'articolo >>.

  • ipotensione;
  • battito cardiaco lento;
  • fornitura inadeguata di ossigeno agli organi e ai tessuti interni.

La duspatalina mostra effetti terapeutici direttamente nell'intestino e non influenza il funzionamento di altri sistemi di attività umana. Il rischio di effetti collaterali dal sistema urinario o cardiovascolare è ridotto al minimo. A differenza di altri antispastici, la Duspatalin può essere utilizzata per un periodo piuttosto lungo, il che è molto importante nel trattamento delle malattie croniche del tratto gastrointestinale.

Azione farmacologica

La composizione di Duspatalin comprende mebeverin - un antispasmodico, che colpisce i muscoli lisci, principalmente il retto. Questo composto riduce la permeabilità dei canali che regolano il flusso di ioni attraverso la membrana cellulare. Esiste un blocco della ricaptazione della noradrenalina, che ha un effetto anestetico su tutti gli organi situati nel tratto digestivo. droga:

  • non provoca un effetto anticolinergico indesiderabile;
  • ripristina rapidamente la peristalsi normale;
  • non riduce l'attività funzionale delle cellule muscolari lisce dello stomaco.

L'effetto antispasmodico deriva dal rilassamento della muscolatura liscia della cistifellea, dello stomaco e dell'intestino, da cui la duspatalina viene utilizzata per ridurre il dolore grave. La maggior parte delle fibre muscolari lisce si trova nell'intestino crasso, quindi la mebeverina esercita il suo effetto terapeutico in questo particolare tratto digestivo. La riduzione del tono delle pareti interne dell'intestino inferiore non influisce sulla peristalsi e la durata dell'avanzamento del nodulo non cambia.

L'ammissione Duspatalin rilassa lo sfintere di Audrey, e questo migliora notevolmente il flusso della bile ed elimina lo spasmo doloroso nello sviluppo delle coliche biliari. La selettività del farmaco è anche quella di eliminare il frequente bisogno di svuotare l'intestino e l'assenza di qualsiasi effetto durante la normale peristalsi. Mebeverin è usato per trattare i processi patologici che si verificano in vari organi del tubo digerente.

Le capsule di duspatalina sono utilizzate per eliminare il dolore nelle malattie del tratto gastrointestinale.

Per quali patologie il medico prescrive farmaci?

Avvertenza: "È possibile stabilire la localizzazione dello spasmo solo dopo aver condotto una serie di esami strumentali. Spesso, il tandem di medici strettamente specializzati è collegato al trattamento: un gastroenterologo, un terapeuta, un proctologo, un neurologo. "

I nostri lettori raccomandano! Per la prevenzione e il trattamento delle malattie del tratto gastrointestinale, i nostri lettori consigliano il tè monastico. Questo strumento unico composto da 9 erbe medicinali utili per la digestione, che non solo completano, ma rafforzano anche le azioni degli altri. Il tè monastico non solo eliminerà tutti i sintomi del tratto gastrointestinale e degli organi digestivi, ma alleggerirà anche in modo permanente la causa del suo verificarsi. Lettori di opinione "

pancreatite

Indicazioni terapeutiche di Duspatalin includono pancreatite - un processo infiammatorio e degenerativo che si verificano nel pancreas. Questa malattia colpisce spesso le persone la cui dieta è dominata da cibi grassi. Il dosaggio giornaliero e singolo di Duspatalin per pancreatite dipende da:

  • il grado di danno al pancreas;
  • dalla fase del processo infiammatorio.

La medicina farmacologica elimina rapidamente i crampi e il dolore. Oltre all'antispasmodico miotropico per la pancreatite, un gastroenterologo prescrive sempre farmaci contenenti enzimi proteolitici.

Ulcera gastrica e gastrite

Le più comuni malattie del tratto gastrointestinale sono la gastrite di qualsiasi eziologia e ulcera. Con lo sviluppo di queste patologie diminuisce l'assorbimento di vitamine e sostanze nutritive, che causa un aumento della formazione di gas, il deterioramento dell'apparato e lo stato di salute dell'uomo. Ha disagio:

  • dolori dolorosi che si estendono all'addome e ai lati inferiori;
  • gonfiore, sensazione di pienezza e pesantezza allo stomaco;
  • nausea dopo aver mangiato, attacchi di vomito.

Prima di assumere Duspatalin, è necessario assicurarsi che non vi siano processi infiammatori nel fegato. Il farmaco riduce il tono dei muscoli della muscolatura liscia dell'intestino. Questo porta alla rapida eliminazione di spasmi, dolori e altre malattie negative dello stomaco.

colecistite

La colecistite è un'infiammazione della cistifellea, caratterizzata da forte dolore che si verifica durante la formazione e lo scarico del tartaro. La malattia si sviluppa spesso sotto l'effetto negativo di microrganismi patogeni - virus o batteri. Uno spasmo nella cistifellea si verifica a causa di stagnazione e ispessimento della bile in background:

  • sovraccarico psico-emotivo, disturbi nervosi;
  • stile di vita sedentario;
  • reazioni allergiche.

Uso del corso La duspatalina non consente alla bile di ristagnare nella cistifellea e nelle vie biliari, previene la formazione di focolai infiammatori. Se il calcolo inizia ad allontanarsi lungo il dotto biliare, allora l'antispasmodico miotropico arresta il dolore. La discinesia della colecisti spesso si verifica sullo sfondo della comparsa di dolore episodico nell'ipocondrio destro, interruzione del sistema nervoso autonomo. La duspatalina con colecistite ripristina rapidamente la motilità della cistifellea.

Avvertenza: "Non prenda Duspatalin con colecistite senza prescrizione medica. Durante lo scarico di una grossa pietra possono verificarsi danni al condotto e persino una violazione della sua integrità. Questa condizione richiede un intervento chirurgico immediato per salvare la vita di una persona. E prendere la Duspatalin ridurrà la gravità del dolore e non permetterà di valutare la gravità della situazione ".

Problemi di motilità intestinale

Le persone anziane e gli anziani spesso hanno difficoltà con l'atto di defecazione a causa di una diminuzione dell'elasticità dei tessuti o atrofia delle fibre muscolari lisce. La consistenza delle masse fecali cambia, non c'è uno svuotamento intestinale completo. La funzione motoria alterata dell'intestino tenue e crasso non consente al nodulo del cibo di muoversi normalmente lungo il tratto gastrointestinale. Dimostrata alta efficacia di Duspatalin nel trattamento delle seguenti patologie:

  • costipazione cronica;
  • diarrea;
  • aumento della formazione di gas;
  • disbiosi intestinale;
  • colite cronica.

Queste condizioni sono quasi sempre accompagnate da spasmi spastici con forte dolore. Uso del corso Duspatalin consente non solo di eliminare il dolore, ma anche di normalizzare la peristalsi, per facilitare lo svuotamento intestinale.

Sindrome dell'intestino irritabile

La terapia farmacologica di questa patologia, che non è completamente studiata, è necessaria per eliminare le ragioni che hanno provocato il suo sviluppo:

  • lo stress;
  • nutrizione squilibrata;
  • aumento dell'ansia;
  • stato depresso;
  • affaticamento.

Un cambiamento di stile così significativo richiede molto tempo. Per non soffrire di gonfiore, peristalsi e spasmi dolorosi durante questo periodo, i gastroenterologi raccomandano la Duspatalin alla medicina per l'intestino irritabile.

Istruzioni per l'uso

Il dosaggio prescritto dal medico e la durata del corso del trattamento dipende dallo stadio della patologia, dalla salute generale, dalla presenza di malattie nella storia. Nonostante l'assenza di controindicazioni e la presenza di un piccolo numero di effetti collaterali, il suo uso indipendente è inaccettabile.

Per non avere domande sulla frequenza e le modalità di assunzione del farmaco, il produttore ha fornito a ciascun pacchetto un'annotazione dettagliata che specifica come assumere la Duspatalin prima o dopo i pasti e in quale quantità. Secondo le istruzioni, il farmaco viene utilizzato 20-30 minuti prima dei pasti. Questa modalità di applicazione eviterà il verificarsi di dolore e sintomi di flatulenza dopo un pasto. Le compresse e le capsule non possono essere schiacciate o masticate, poiché un involucro speciale è progettato per trasportare la sostanza attiva verso la sua destinazione, il colon.

Utilizzare durante l'allattamento e durante il parto

La duspatalina durante la gravidanza è usata abbastanza spesso a causa dei suoi effetti puntuali. Durante la gravidanza, l'utero in crescita comprime l'intestino, provocando disturbi digestivi e peristalsi. Altri antispastici non rilassa solo la muscolatura liscia del tratto gastrointestinale. Colpiscono altri organi, compreso l'utero, che possono portare a conseguenze indesiderabili. La duspatalina agisce in modo puntuale - il suo effetto terapeutico si manifesta direttamente nel retto. La duspatalina è anche sicura durante l'allattamento. La medicina farmacologica non penetra nel latte materno e, di conseguenza, nel corpo del bambino.

La duspatalina è ampiamente utilizzata nel trattamento delle donne in gravidanza

Controindicazioni

Quando prescrivono il farmaco, i gastroenterologi considerano le controindicazioni di Duspatalin. Il farmaco non deve essere assunto da persone che hanno una sensibilità individuale al principio attivo o componenti per la formazione di compresse e capsule. L'uso di Duspatalin è vietato se il paziente ha:

  • intolleranza congenita allo zucchero del latte;
  • deficit di lattasi;
  • carenza di sucrase;
  • sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio.

Duspatalin non è prescritto per i bambini sotto i 18 anni di età se è in forma di compresse. Il farmaco sotto forma di capsule non viene utilizzato nel trattamento di bambini di età inferiore ai 12 anni.

Effetti collaterali

Solo nel corso del trattamento può manifestarsi l'intolleranza individuale al farmaco, che si manifesta con segni di una reazione allergica da parte del tipo di orticaria:

  • eruzioni cutanee e arrossamenti sulla pelle;
  • il verificarsi di edema di diversa localizzazione.

I casi di tali effetti collaterali di Duspatalin erano estremamente rari:

  • debolezza e stanchezza;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • aumento della sudorazione.

Se ti trovi in ​​uno dei suddetti sintomi, dovresti contattare il tuo gastroenterologo, che aggiusterà la dose o sostituirà il farmaco.

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

Tutti i materiali sul sito ozhivote.ru presentati per la revisione, possibili controindicazioni, la consultazione con un medico è OBBLIGATORIO! Non auto-diagnosticare e auto-medicare!

Trattamento della colecistite cronica

Le malattie della colecisti e delle vie biliari rappresentano uno dei più importanti problemi medici e sociali, poiché vi è un costante aumento dell'incidenza della malattia in tutto il mondo. Di anno in anno aumenta il numero delle operazioni sulle vie biliari, nonché il numero di complicanze postoperatorie, che ci costringono a ricorrere a ripetuti interventi chirurgici e spesso portano a invalidità permanente del paziente.

La colecistite cronica senza pietra è considerata dalla maggior parte degli autori come la fase iniziale della malattia del calcoli biliari, poiché il processo infiammatorio nella cistifellea modifica la struttura biochimica della bile e la bile acquista proprietà litogeniche. Pertanto, la diagnosi precoce e il trattamento della colecistite cronica non calculare può servire come prevenzione della formazione di calcoli biliari.

Il ruolo principale nello sviluppo della colecistite cronica senza calcoli è l'infezione, che entra nella colecisti attraverso la via ematogena attraverso l'arteria epatica e la vena porta, via linfatica o ascendente dall'intestino. Qualsiasi focolaio cronico di infezione nel corpo (tonsillite cronica, salopingo-ooforite cronica, sinusite), nonché infiammazione cronica nel tratto gastrointestinale (GIT), può essere una fonte di infezione nella bile. L'esame batteriologico della bile si trova più spesso in E. coli, stafilococco, enterococchi, Klebsiella, clostridi, tifo e batteri dissenterica, proteo. Tuttavia, solo nel 30-40% dei pazienti viene rilevata la microflora nei dotti biliari, poiché la sensibilizzazione dell'organismo e la diminuzione della reattività immunologica del microrganismo sono di importanza cruciale nel verificarsi dell'infiammazione delle vie biliari.

Il ruolo etiologico dell'epatite virale nell'insorgenza di colecistite cronica non è attualmente in dubbio e, secondo i dati letterari, questa variante dello sviluppo della malattia è rilevata nel 30% dei casi. Viene descritto il ruolo dell'invasione parassitaria nel duodeno e nelle vie biliari (opistorchiasi, amebiasi, fascioliasi, clonorchosi, giardiasi) che possono contribuire all'attivazione dell'infezione nella colecisti. La colecistite si verifica a causa di una disfunzione delle vie biliari.

Il tratto biliare è un complesso sistema di escrezione biliare, che comprende il dotto epatico comune, formato dalla confluenza dei dotti epatici destra e sinistra, la cistifellea con lo sfintere di Lutkens, il dotto biliare comune, a partire dalla giunzione del dotto epatico e cistico e l'ampolla della papilla duodenale maggiore.

Ad ogni pasto, la cistifellea viene ridotta di 1-2 volte. La bile entra nell'intestino, dove partecipa alla digestione. A stomaco vuoto, la cistifellea contiene 30-80 ml di bile, ma quando ristagna, la sua quantità può aumentare.

Nelle donne, la cistifellea in uno stato di riposo funzionale ha un volume leggermente più grande che negli uomini, ma si restringe più velocemente. Con l'età, la funzione contrattile della cistifellea diminuisce.

Il ruolo principale nella comparsa di disturbi disfunzionali delle vie biliari appartiene ai fattori psico-emotivi: sovraccarico psico-emotivo, situazioni stressanti. Le disfunzioni della cistifellea e dello sfintere di Oddi possono essere manifestazioni di condizioni nevrotiche.

L'influenza dei fattori psicogeni sulla funzione della cistifellea e delle vie biliari viene implementata con la partecipazione di strutture corticali e sottocorticali, centri nervosi del midollo allungato, ipotalamo e sistema endocrino.

Violazioni di sincronicità nell'apparato della cistifellea e dello sfintere sono alla base dei disturbi disfunzionali delle vie biliari e sono la causa dello sviluppo dei sintomi clinici.

I disturbi della funzione motoria delle vie biliari svolgono un ruolo significativo nella formazione non solo del dolore, ma anche dei disturbi dispeptici (sensazione di pesantezza nell'epigastrio e nell'ipocondrio destro, vomito, bruciore di stomaco, eruttazione, sapore amaro in bocca, flatulenza, violazioni della sedia). La parete della cistifellea è facilmente estensibile, grazie alla presenza sia di muscoli lisci che di fibre elastiche nella sua guaina centrale. A causa della struttura simile della parete della cistifellea, si verifica la riduzione dell'intero organo e delle sue singole parti.

La contrazione dei muscoli lisci del tratto gastrointestinale si verifica quando l'acetilcolina viene stimolata dai recettori muscarinici sulla superficie della cellula muscolare, che è accompagnata dall'interazione dei sistemi Ca2 +, Na + e K + della membrana cellulare. Questi processi determinano la contrazione e il rilassamento delle cellule muscolari lisce e, di conseguenza, il cambiamento nel tono muscolare.

L'attività motoria delle vie biliari è regolata con la partecipazione di riflessi centrali, riflessi locali (gastroduodenali) causati da stiramento meccanico ed esposizione a componenti alimentari e influenze umorali. Sotto l'azione di questi legami normativi, i contratti della cistifellea e lo sfintere di Oddi rilassa.

Un posto importante nella regolazione delle funzioni del sistema biliare sono gli ormoni gastrointestinali. In questo caso, il ruolo principale appartiene alla colecistochinina, alla gastrina, alla secretina, alla motilina, al glucagone.

Il più importante stimolante umorale, che fornisce la contrazione simultanea della cistifellea e il rilassamento dell'apparato sfinteriale delle vie biliari in risposta all'assunzione di cibo, è la colecistochinina. È noto che esiste una connessione diretta tra le fibre nervose tra il duodeno, da un lato, e la colecisti e lo sfintere di Oddi, dall'altro, che conduce l'eccitazione colinergica ai gangli nervosi della cistifellea e allo sfintere di Oddi.

La secretina prodotta nel duodeno stimola la secrezione di acqua, elettroliti e bicarbonato dall'epitelio dei dotti biliari e pancreatici e potenzia gli effetti della colecistochinina.

Il motilin è un ormone importante che regola la motilità gastrointestinale. L'introduzione di motilina causa una diminuzione del volume della cistifellea e una maggiore contrattilità dell'antro dello stomaco.

I neurotrasmettitori che causano il rilassamento delle cellule muscolari lisce delle vie biliari comprendono il peptide intestinale vasoattivo (VIP) e l'ossido nitrico (NO), prodotto dall'azione dell'enzima NO-sintetasi. VIP all'interno delle cellule muscolari stimola un aumento del livello di acido monofosforico adenosina ciclico, un NO - aumenta il livello di acido monofosforico guanidina ciclico. VIP e NO si rafforzano reciprocamente i prodotti.

Nella regolazione della contrazione della muscolatura liscia della cistifellea, la norepinefrina svolge un certo ruolo, che è secreta dalle fibre simpatiche postgangliari e, agendo presinapticamente, sulle terminazioni nervose vagali nei gangli della cistifellea, riduce il rilascio di acetilcolina dalle terminazioni nervose vagali.

Attualmente, il termine "disturbi disfunzionali delle vie biliari", secondo la classificazione dei disturbi funzionali degli organi digestivi, comprende tutte le malattie associate alla motilità alterata delle vie biliari, indipendentemente dalla loro eziologia. Secondo la classificazione dei disturbi funzionali del tratto gastrointestinale, si distinguono disfunzione della cistifellea e sfintere della disfunzione Oddi.

Mangiare grandi quantità di cibi grassi e fritti può causare spasmi allo sfintere di Oddi e Lutkens, oltre a compromettere il metabolismo del colesterolo e degli acidi biliari, che predispongono allo sviluppo della colecistite.

La disfunzione delle vie biliari, lo sviluppo dell'ipotensione e dell'atonia dello sfintere di Oddi, contribuendo al riflusso del duodeno nelle vie biliari, porta ad un prolungato apporto di anticolinergici e antispastici con la formazione di colestasi "farmacologica", nonché di duodenostasi. Pertanto, con l'ulcera peptica con localizzazione del processo nel bulbo duodenale, si osservano spesso cambiamenti nel tratto biliare. Oltre ai disturbi motorio-secretivi nella cistifellea e al sistema delle vie biliari, infezioni e disordini metabolici nel corpo, nella genesi dello sviluppo della colecistite anche altri fattori sono importanti: predisposizione genetica, rischi professionali (lavoro con vibrazione, lavoro sedentario) e gravidanze ripetute.

I cambiamenti nella composizione chimica della bile (discrinia) sotto forma di un aumento della concentrazione dei sali biliari possono causare un'infiammazione asettica della cistifellea. È stato dimostrato il valore del reflusso del succo pancreatico, che è una conseguenza di una violazione dei meccanismi fisiologici della papilla del Vater con un'ampolla comune per i dotti escretori del fegato e del pancreas, nel tratto biliare nella genesi della colecistite. Quando il flusso libero nel duodeno delle alterazioni del succo pancreatico nella cistifellea non viene rilevato, ma in violazione del deflusso e aumentando l'ipertensione nel sistema biliare, lo stiramento della cistifellea porta ad un cambiamento nel normale flusso sanguigno capillare nella parete della vescica. Ciò provoca una violazione del metabolismo dei tessuti, danni agli elementi cellulari e il rilascio di citochinasi, che converte il tripsinogeno in tripsina, che porta allo sviluppo della colecistite enzimatica.

La malattia da calcoli biliari è una malattia multifattoriale e multistadio caratterizzata da una violazione dello scambio di colesterolo, acidi biliari e / o bilirubina con formazione di calcoli biliari e / o dotti biliari.

Nella suddetta classificazione della malattia del calcoli biliari, ci sono quattro fasi della malattia (A. A. Ilchenko, 2002).

Io, lo stadio iniziale o predkamennaya:

a) bile non uniforme spessa;

b) la formazione di fango biliare

- con la presenza di microliti;

- con la presenza di mastice bile;

- una combinazione di stucco con microliti.

II, la formazione di calcoli biliari:

a) per localizzazione

- nella cistifellea;

- nel dotto biliare comune;

- nei dotti epatici;

b) dal numero di pietre

d) sul decorso clinico

- con la presenza di sintomi clinici:

  • forma dolorosa con tipica colica biliare;
  • forma dispeptica;
  • sotto le spoglie di altre malattie.

III, stadio di colecistite calcanea ricorrente cronica.

IV, stadio di complicanze.

Pertanto, il meccanismo di sviluppo della colecistite è complesso, diversificato, spesso ci sono diversi fattori che portano alla malattia delle vie biliari.

La terapia patogenetica della colecistite si prefigge il compito di rimuovere il processo infiammatorio nella parete della cistifellea, di normalizzare i processi di formazione della bile e dell'escrezione biliare, per prevenire la formazione di calcoli. Dato il ruolo importante in questo processo del fattore nutrizionale, il trattamento comporta, prima di tutto, una nutrizione frequente e frazionata. Il ricevimento di una piccola quantità di cibo nelle stesse ore normalizza la coleresi, contribuisce a un migliore flusso di bile nell'intestino e previene lo sviluppo di colestasi. Un singolo pasto in grandi quantità può portare ad un'intensa contrazione della cistifellea e allo sviluppo delle coliche biliari. Pertanto, è consigliabile riconoscere il cibo in piccole porzioni 4-5 volte al giorno.

A causa del fatto che durante il processo infiammatorio nella cistifellea, il pH si sposta sul lato acido (acidosi della bile), che contribuisce alla perdita di colesterolo sotto forma di cristalli e al cambiamento nel rapporto degli acidi biliari rispetto al colesterolo (rapporto colesterolo). o escludere prodotti contenenti valenze acide. Questi sono principalmente farina, piatti piccanti, carne, pesce, cervello, ecc.

Il contenuto proteico nella dieta dei pazienti con colecistite deve soddisfare la norma fisiologica di 80-90 g al giorno. Gli alimenti ricchi di proteine ​​- ricotta, latte e formaggio - provocano uno spostamento nella risposta della bile al lato alcalino. Va tenuto presente che il cibo, povero di proteine, porta allo sviluppo di fegato grasso, compromissione della riparazione e della rigenerazione, alterazione della sintesi di molti enzimi e ormoni. Tutto ciò suggerisce che la restrizione a lungo termine dell'assunzione di proteine ​​nei pazienti con colecistite cronica non è giustificata.

I grassi stimolano la secrezione biliare e la maggior parte dei pazienti non ha bisogno di limitarli. Tuttavia, i grassi animali sono ricchi di colesterolo e dovrebbero essere limitati ai pazienti con colecistite cronica. Con insufficiente flusso di bile nell'intestino, i grassi sono scarsamente decomposti, il che porta a irritazione della mucosa intestinale e diarrea. È stato dimostrato che le diete con una maggiore quantità di grasso a causa di olio vegetale hanno un effetto positivo sul complesso lipidico della bile, la formazione della bile e l'escrezione biliare. Si raccomanda una dieta lipotropica con un rapporto 1: 1 di grassi animali e vegetali. Va anche ricordato che gli oli vegetali (mais, girasole, oliva), a causa del contenuto di acidi grassi insaturi in essi - arachidonico, linoleico, linolenico - migliorano il metabolismo del colesterolo, partecipano alla sintesi delle prostaglandine (acido arachidonico), influenzano la motilità della cistifellea. I grassi aumentano il metabolismo delle vitamine liposolubili, in particolare della vitamina A.

I carboidrati, particolarmente facilmente digeribili (zucchero, glucosio, miele, marmellata), che in precedenza erano raccomandati per aumentare la glicogenizzazione del fegato, dovrebbero essere limitati, specialmente se in sovrappeso. È stato dimostrato che le riserve di glicogeno diminuiscono solo con una necrosi epatica massiva. L'inclusione di un gran numero di carboidrati facilmente digeribili può migliorare la lipogenesi e quindi aumentare la probabilità di calcoli biliari. Pertanto, l'uso di farina e piatti dolci dovrebbe essere limitato. La dieta dovrebbe essere ricca di fibre vegetali, che elimina la stitichezza, e questo migliora di riflesso lo svuotamento della cistifellea. La dieta dovrebbe includere carote, zucca, angurie, meloni, uva, grano e crusca di segale. Per l'ossalaturia e la fosfaturia, limitare i pomodori, l'acetosa, gli spinaci e il ravanello. Il contenuto di carboidrati nella prima settimana di esacerbazione della colecistite dovrebbe essere di 250-300 g, dalla seconda settimana dovrebbe salire a 350 g, ma la proporzione di zuccheri semplici non dovrebbe essere superiore a 50-100 g al giorno.

Pertanto, durante l'esacerbazione della colecistite cronica nella prima settimana, il contenuto calorico del cibo è di 2000 calorie, e più tardi, quando il processo infiammatorio si riduce, il contenuto calorico può essere aumentato a 2500 calorie.

Una composizione vitaminica completa del cibo è un prerequisito per la terapia dietetica della colecistite cronica. Dovrebbe includere nella dieta alimenti contenenti fattori lipotropici: farina d'avena e grano saraceno, fiocchi di latte, formaggio, merluzzo, prodotti a base di soia. Di grande importanza è l'elaborazione culinaria del cibo. Nel periodo di esacerbazione prescrivono una versione moderata della dieta - tabella numero 5a, che prevede la limitazione degli stimoli meccanici e chimici. Durante la remissione, il regime alimentare principale è la dieta n. 5, che esclude alimenti ricchi di colesterolo e sostanze estrattive, snack salati, cibi salati, affumicati e fritti. La dieta calorica totale corrisponde alla norma fisiologica - 2500 calorie (90 g di proteine, 85 g di grassi, 350 g di carboidrati).

La base del trattamento farmacologico della colecistite cronica è la terapia antinfiammatoria. Gli antibiotici sono ampiamente utilizzati per sopprimere l'infezione nel tratto biliare. La scelta del farmaco antibatterico dipende dalla tolleranza individuale e dalla sensibilità all'antibiotico della microflora biliare. I più efficaci sono gli antimicrobici del gruppo fluoroquinolone - norfloxacina (nolitsin, norbaktin, girablok) 0,4 g 2 volte al giorno, ofloxacina (tarvarid, zanotsin) 0,2 g 2 volte al giorno, ciprofloxacina (cyprobay, ciprolet, digitalmente) 0,5 g 2 volte al giorno, levofloxacina (tavanic, lefoccin) 0,5 g 2 volte al giorno; macrolidi - eritromicina 0,25 g 4 volte al giorno, azitromicina (sumamed, azitrox, azitral) 0,5 g 1 volta al giorno, claritromicina (klacid, klabaks, clerimed) 0,5 g 2 volte al giorno, roxithromycin (rulid, roxide, roxolid) 0,1 g 2 volte al giorno, midecamycin (macropen) 0,4 g 2 volte al giorno e tetracicline semi-sintetiche - doxaciclina (vibramycina, unidox solutab, medomicina) 0,1 g 2 volte al giorno, metaciclina 0,15 g 4 volte al giorno. È possibile applicare penicilline semisintetiche: ampicillina 0,5 g 4 volte al giorno, oxacillina 0,5 g 4 volte al giorno, allargx 0,5 g 4 volte al giorno - sebbene siano meno attive. Nei casi gravi, cefalosporine (ketocef, cefobid, claforan, cefepime, rocephin). La via orale di somministrazione dell'antibiotico è preferibile, le dosi sono le solite terapeutiche, il corso del trattamento è di 7-8 giorni e un ciclo con altri antibiotici può essere ripetuto in 3-4 giorni. La correzione della terapia antibiotica viene eseguita dopo aver ricevuto la semina della bile sulla microflora e determinando la sua sensibilità all'antibiotico.

In assenza di sensibilità della microflora della bile agli antibiotici o alla presenza di allergia a loro, si raccomanda il co-trimaxosol (Biseptol, Bactrim) 2 compresse 2 volte al giorno, anche se la sua efficacia è molto inferiore a quella degli antibiotici e l'effetto avverso sul fegato è più alto. Un buon effetto deriva dall'uso di preparati a base di nitrofuran: furazolidone, furadonina e anche metronidozolo (0,5 g 3 volte al giorno per 7-10 giorni).

In caso di sindrome del dolore grave al fine di ridurre lo spasmo dello sfintere di Oddi e dello sfintere di Lutkens, nei casi di disfunzioni della cistifellea lungo il tipo di ipermotore, vengono mostrati gli antispastici. Esistono diversi gruppi di antispastici che differiscono nel meccanismo d'azione.

Come antispastici, vengono usati sia bloccanti selettivi (metacina, gastrocepina) che non-selettivi (buscopan, platifillina). Tuttavia, quando si assume questo gruppo di farmaci può verificarsi una serie di effetti collaterali (secchezza delle fauci, ritenzione urinaria, disturbi visivi, tachicardia, stitichezza). La combinazione di un'efficacia piuttosto bassa di questo gruppo di farmaci con una vasta gamma di effetti collaterali limita l'uso di questo gruppo di farmaci.

Gli antispastici a effetto diretto, come la papaverina, la drotaverina (no-spa), sono efficaci per alleviare gli spasmi. Tuttavia, non sono caratterizzati dalla selettività dell'azione, poiché interessano tutti i tessuti in cui sono presenti muscoli lisci, compresa la parete vascolare, e provocano vasodilatazione.

L'attività antispastica molto più pronunciata è la mebeverina cloridrato (duspatalina), che ha anche un effetto miotropico diretto, ma ha molti vantaggi rispetto ad altri antispastici. Rilassa quasi selettivamente i muscoli lisci dell'apparato digerente, non influenza la parete muscolare liscia dei vasi sanguigni e non ha effetti sistemici inerenti l'anticolinergico. Con il meccanismo d'azione la duspatalina è un bloccante del canale del sodio. Il farmaco ha un'azione prolungata e dovrebbe essere assunto non più di 2 volte al giorno sotto forma di capsule da 200 mg.

Gli antispastici a carattere miotropico comprendono il bromuro di pinaveria (Ditsetel). Il principale meccanismo della sua azione è il blocco selettivo dei canali del calcio situati nelle cellule della muscolatura liscia dell'intestino, delle vie biliari e nelle terminazioni nervose periferiche. Ditsetel designa 100 mg 3 volte al giorno con dolore.

Il farmaco che ha un effetto antispasmodico selettivo sullo sfintere di Oddi e sullo sfintere della colecisti è il gimecromone (Odeston). Questo farmaco combina proprietà antispasmodiche e coleretiche, fornisce uno svuotamento armonioso delle vie biliari intra ed extraepatiche. Odeston non ha un'azione coleretica diretta, ma facilita il flusso della bile nel tratto digestivo, migliorando così il ricircolo enteroepatico degli acidi biliari. Il vantaggio di Odeston è che praticamente non influenza gli altri muscoli lisci, in particolare il sistema circolatorio e i muscoli intestinali. Odeston è usato su 200-400 mg 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.

Tutti gli antispastici sono prescritti per un ciclo di 2-3 settimane.

In futuro, possono essere utilizzati se necessario o corsi ripetuti. Nella sindrome da dolore acuto i farmaci possono essere utilizzati per corsi singoli o brevi.

Nel sollievo dal dolore, viene dato un ruolo speciale ai farmaci che influiscono sulla sensibilità viscerale e sui meccanismi nocicettivi. Attualmente è in discussione la possibilità di prescrivere antidepressivi con genesi simile, antagonisti del recettore 5-HT3, agonisti dei recettori k-oppioidi e analoghi della somatostatina.

Gli antidepressivi (amitriptilina, mianserina, ecc.) Sono usati in dosi medie, la durata della loro ricezione dovrebbe essere di almeno 4-6 settimane.

Per la disfunzione della cistifellea dovuta a discinesia ipomotoria, i prokinetics sono usati per aumentare la funzione contrattile per 10-14 giorni: domperidone (motilium, motonio, motilak) o metoclopramide (gercal) 10 mg 3 volte al giorno 20 minuti prima dei pasti.

La nomina del colagogo richiede un approccio differenziato a seconda della presenza di infiammazione e del tipo di disfunzione. Sono mostrati solo dopo che l'infiammazione si è attenuata. Tutti i farmaci coleretici sono divisi in due grandi gruppi: coleretica - significa che stimolano la formazione della bile, e holagog - significa che stimolano l'escrezione biliare.

I coleretici includono farmaci che aumentano la secrezione della bile e stimolano la formazione di acidi biliari (coleretici veri), che sono suddivisi in:

  • per preparazioni contenenti acidi biliari - deholin, allohol, holzenim, hologon;
  • preparati a base di erbe - hofitol, tanatsehol, kholagol, livamine (liv.52), hepabene, hepatofalk, silimar;
  • farmaci che aumentano la secrezione della bile dovuta alla componente idrica (idrocloretico) - acqua minerale.

Il secondo gruppo di farmaci che stimolano l'escrezione biliare includono:

  • colecisti - agenti che causano un aumento del tono dello sfintere delle vie biliari e della cistifellea - solfato di magnesio, sale di Karlovy Vary, sorbitolo, xilitolo, olagogum, olimetina, rovololo, preparati contenenti soluzioni oleose - zucca;
  • farmaci che causano il rilassamento delle vie biliari (cholespasmolitico) - platifillina, no-spa, duspatalina, odeston, ditsetel.

I preparati di questi gruppi dovrebbero essere prescritti in modo differenziale, a seconda del tipo di discinesia che accompagna la colecistite cronica.

Nel periodo di esacerbazione acuta della colecistite cronica con colecistite, vengono mostrate le procedure fisioterapiche: elettroforesi con antispastici per le disfunzioni di tipo ipermotore e con magnesia solfato per la disfunzione ipotomotoria. Sono prescritti diatermia, induttotermia, paraffina, ozocerite, terapia UHF sulla zona della cistifellea. Recentemente, è stato pubblicato un lavoro sull'efficacia della laserterapia per la colecistite cronica senza calcoli. Durante il periodo di inizio della remissione, la terapia fisica può essere utilizzata per facilitare lo svuotamento della cistifellea.

Nel trattamento della colecistite cronica senza calcoli, la medicina a base di erbe sta diventando sempre più importante - la medicina a base di erbe, che consente di prolungare l'effetto terapeutico dei farmaci. Le piante medicinali sono anche divise in due gruppi: coleretica e colecisti, sebbene molti di essi abbiano entrambi gli effetti. Il primo gruppo comprende i fiori delle immortelle sabbiose (flamin), mais, menta piperita, tanaceto, i frutti del crespino ordinario, radice di elecampane, l'erba del millesimo, radice di tarassaco, achillea, succo di ravanello nero.

Il secondo gruppo comprende fiori di biancospino, radice di valeriana, radice di tarassaco, frutta e corteccia di crespino, erba di dymyanki, fiori di fiordaliso blu, calendula, radice di cicoria selvatica, rosa selvatica, semi di cumino, semi di aneto, tanaceto, sabbia immortale, lavanda, Melissa Le piante medicinali vengono utilizzate sotto forma di infusi e decotti. Le cariche di erbe coleretiche con diversi meccanismi di azione sono ampiamente utilizzate.

Infusi e decotti di erbe sono usati per mezza tazza 30 minuti prima dei pasti, 2-3 volte al giorno, per un lungo periodo, per diversi mesi (2-3 mesi). Si consiglia di prepararli ogni giorno o per 2 giorni. È necessario osservare il principio dell'espansione graduale dello spettro e l'aggiunta di erbe alle collezioni (ma non più di 5 erbe), tenendo conto della tolleranza individuale delle singole erbe e delle malattie associate. I corsi di fitoterapia dovrebbero essere ripetuti 3-4 volte l'anno.

Le acque minerali sono state utilizzate da molto tempo nel trattamento della colecistite cronica, poiché la maggior parte di esse ha effetti coleretici e colecinetici, influenzano la chimica della bile, aumentando il coefficiente di colesterolo nel colesterolo. L'uso orale delle acque minerali può essere combinato con il lavaggio intraduodenale e con il rilevamento cieco (tubatura senza sonda). Il tubo si tiene al mattino a stomaco vuoto. Il paziente beve a sorso per 40-50 min 0,5 litri di acqua minerale calda degassata (Essentuki, Smirnovskaya, Slavyanovskaya) con l'aggiunta di 15-20 g di xilitolo o 1/3 cucchiaino di sale di Karlovy Vary. In colecistite con disfunzione ipomotoria della cistifellea, si consiglia un'attività fisica moderata per il paziente 1-1,5 ore prima di un pasto. Le acque minerali in bottiglia sono ampiamente utilizzate. Viene mostrato anche il soggiorno nei resort: Yessentuki, Zheleznovodsk, Krainka, Monino, Dorokhovo, Karlovy Vary, ecc. Quando si nominano le acque minerali, viene preso in considerazione lo stato della funzione secretoria dello stomaco. Inoltre, i fattori balneologici hanno un effetto positivo sullo stato del sistema nervoso e sui meccanismi regolatori neuroumorali della secrezione biliare.

La presenza di fango biliare nella cistifellea come stadio pre-stone della malattia del calcoli biliari richiede una correzione nel trattamento dei pazienti con colecistite cronica. Vengono prescritti farmaci che aumentano la coleresi, la colecistocinetica, nonché i preparati di acido ursodesossicolico e acido chenodeossicolico: Ursofalk, Ursosan - al ritmo di 10 mg / kg di peso corporeo una volta alla notte o di un citofobo, litofalk ad una velocità di 15 mg / kg di peso una volta alla notte. La durata della terapia litolitica è di 3 mesi, dopo di che viene eseguita un'ecografia (ecografia).

Il trattamento della malattia del calcoli biliari allo stadio di calcoli formati richiede un approccio diverso alla gestione dei pazienti. L'unico trattamento non invasivo è la terapia litolitica orale con preparazioni di acidi biliari.

La terapia litolitica viene eseguita con controindicazioni al trattamento chirurgico e quando il paziente si rifiuta di sottoporsi ad intervento chirurgico. Tuttavia, ci sono alcune controindicazioni alla nomina di terapia litolitica: pigmento e pietre miste, diametro della pietra superiore a 10-15 mm, il numero di pietre che occupano più di 1/3 della colecisti, violazione della funzione contrattile della colecisti, presenza di epatite attiva, cirrosi biliare e ulcera peptica in stadio esacerbazione. L'acido ursodesossicolico o chenodeossicolico è prescritto in una dose di 15 mg / kg del peso corporeo del paziente in due dosi (al mattino e alla sera). Forse una combinazione di questi farmaci a metà dose ciascuno (8 mg / kg di peso corporeo). La terapia viene effettuata per molto tempo - per 1 anno e più a lungo. Gli ultrasuoni vengono eseguiti ogni 3 mesi. In assenza di effetti, dopo 6 mesi il trattamento viene interrotto e il paziente deve essere avvertito in anticipo. Possibili effetti collaterali della terapia sotto forma di diarrea e aumento transitorio di aminotransferasi, e quindi la necessità di controllare il profilo biochimico del sangue ogni 3 mesi.

Con la terapia di successo vengono prescritti ulteriori farmaci che migliorano la colerosi e normalizzano la funzione di evacuazione motoria della colecisti e delle vie biliari. Al fine di prevenire il ripetersi della colelitiasi in 1,5-2 anni, si raccomandano cicli ripetuti di preparazioni di acidi biliari a metà dosi per 2-3 mesi.

Altri metodi di trattamento non chirurgico comprendono la litotripsia extracorporea ad onde d'urto e la litotripsia endoscopica da contatto.

Così, eliminando i fattori che causano lo sviluppo della colecistite cronica e adottando il principio della nutrizione razionale terapeutica, gli agenti farmacologici, la fitoterapia e il trattamento sanatorio-resort, si possono influenzare i complessi meccanismi patogenetici dello sviluppo della colecistite cronica e della colelitiasi. Igiene di focolai cronici di infezione, il trattamento delle principali malattie sono componenti essenziali della terapia e aiutano a prevenire lo sviluppo della colecistite cronica o la sua esacerbazione. Tuttavia, data la varietà di fattori e complessi meccanismi di sviluppo della patologia delle vie biliari, il trattamento che richiede pazienza sia dal medico che dal paziente deve essere lungo, prolungato (terapia farmacologica, fitoterapia, acqua minerale) ed essere eseguito in modo coerente.

letteratura
  1. Belousov A.S., Vodolagin V.D., Zhakov V.P Diagnosi, diagnosi differenziale e trattamento delle malattie degli organi digestivi. M.: Medicina, 2002. 424 p.
  2. Ilchenko A. A. colelitiasi. M.: Anaharsis, 2004. 200 p.
  3. Kalinin A. V. Disordini funzionali delle vie biliari e loro trattamento // Prospettive cliniche della gastroenterologia, epatologia. 2002. № 3. P. 25-34.
  4. Leushner U. Guida pratica alle malattie delle vie biliari. M.: GEOTAR-MED, 2001. 264 p.
  5. Loranskaya I.D., Mosharova E.V. Disfunzioni biliari: diagnosi, trattamento: guida allo studio. M., 2004. 20 p.
  6. Shulpekova Yu. O., Drapkina O. M., Ivashkin V. T. Sindrome da dolore addominale // Russian Journal of Gastroenterology, Hepatology, Coloproctology. 2002. Vol. 12. No. 4. P. 8-15.
  7. Yakovenko EP, Agafonova N. A., Kalnov S. B. Odeston nel trattamento delle malattie delle vie biliari // Medico praticante. 2001. No. 19. P. 33-35.
  8. Drossman D. A. I disordini gastrointestinali funzionali. Seconda edizione 2000. 764 c.

I. D. Loranskaya, MD, Professor L. G. Rakitskaya, Ph.D., Professore associato E.V. Malakhova, Ph.D. L. L. Mamedova, Ph.D., MD, Professore Associato RMAPO, Mosca

Articoli Simili Su Pancreatite

Anguria per pancreatite

L'anguria è chiamata una grande bacca, che ha un sapore unico e si è innamorata di quasi tutti i bambini e gli adulti. Ha molte proprietà utili, ma ha anche controindicazioni. A questo proposito, sorge la domanda, è possibile trattare l'anguria con pancreatite?

Ricette per pancreatite

Pancreatite - infiammazione del pancreas. Pertanto, nel trattamento di un elemento importante è la nutrizione. Le ricette per la pancreatite precludono l'uso di cibi irritanti. In questo caso, il menu del paziente non diventa insipido, ma è pieno di piatti sani e gustosi.

Casi di vomito di bile in un bambino: cosa fare se non c'è temperatura

Il tratto gastrointestinale nei bambini forma fino a 7-9 anni, quindi nei primi anni di vita ci sono molte malattie ad esso associate.