Principale Prevenzione

Sintomi e trattamento della pancreatite cronica negli adulti

La pancreatite cronica è una patologia progressiva del pancreas, espressa nella sua lesione distruttiva. Il decorso della malattia porta a una compromissione permanente della capacità della ghiandola intra ed esocrina. La pancreatite cronica è rilevata nel 5-10% di coloro che soffrono di malattie dell'apparato digerente. Negli ultimi anni, i gastroenterologi hanno notato una tendenza allarmante verso il "ringiovanimento" della pancreatite cronica - l'incidenza di picco si verifica all'età di 30-35 anni, anche se in precedenza le persone a rischio avevano più di 40-55 anni.

Gli uomini ottengono la pancreatite cronica più spesso che le donne. Nel maschio, la forma alcolica di infiammazione cronica della ghiandola è in testa. Il pericolo della malattia risiede nell'aumentato rischio di comparsa di tumori maligni nel pancreas.

Caratteristiche di eziologia e classificazione

Il pancreas è un grande organo nel tratto digestivo, che produce fino a 700 ml di secrezione pancreatica al giorno. L'adeguatezza delle capacità secretorie dipende direttamente dallo stile di vita e dalla dieta. In caso di frequenti errori nella dieta (cibi grassi in grandi quantità, consumo di alcol) e l'azione di altri fattori negativi, l'attività della ghiandola nella produzione di enzimi digestivi viene rallentata. Una diminuzione prolungata della funzione secretoria provoca una stagnazione del succo pancreatico con la sua attivazione prematura direttamente nei tessuti pancreatici. Di conseguenza, c'è un fallimento nel processo di digestione, si sviluppa pancreatite acuta. In assenza di trattamento e la durata del processo patologico oltre 6 mesi, la forma acuta diventa infiammazione cronica.

Una caratteristica caratteristica dell'infiammazione cronica è associata a processi degenerativi irreversibili nello strato parinematoso della ghiandola. Paringham si restringe, a volte rinasce in aree di cellule fibrose. La cronicizzazione della pancreatite indica in modo più affidabile lo sviluppo di una stenosi dei dotti pancreatici e la comparsa di pietre nei dotti o nel corpo della ghiandola.

Nella pratica gastroenterologica, la seguente classificazione della malattia è degna di nota:

  • sul meccanismo di sviluppo - primario (da ubriachezza di alcool, altra pancreatite tossica), secondario (biliare);
  • dalle caratteristiche di manifestazioni cliniche - pancreatite dolorosa di una natura costante e ricorrente; pseudotumorosi (che combina contemporaneamente i segni dei processi infiammatori e oncologici); latente (senza manifestazioni vividi, con sintomi sfocati); combinato (manifestazione moderata di numerosi sintomi di patologia);
  • secondo le peculiarità delle trasformazioni morfologiche nei tessuti pancreatici - pancreatite cronica con calcificazione, ostruttiva, infiltrativa fibroso e fibro-sclerotica;
  • secondo il tipo di disordini funzionali nell'attività del pancreas - pancreatite cronica di tipo ipofermentale e iperenzimatico; tipi ostruttivi, duttulari.

La pancreatite si sviluppa gradualmente, passando attraverso diverse fasi:

  • iniziale - dura da 1 a 5 anni dall'inizio dei cambiamenti infiammatori nel pancreas;
  • stadio di sviluppo del quadro clinico principale - dura da 5 a 10 anni, in questo periodo il pancreas subisce cambiamenti distrofici e degenerativi;
  • subsidenza del processo infiammatorio espresso - si sviluppa in 7-15 anni dall'insorgenza della malattia; la subsidenza avviene in 2 varianti: nella forma dell'adattamento del paziente al disturbo, o nella comparsa di gravi complicanze sotto forma di cisti e neoplasie.

motivi

Le cause dell'infiammazione cronica del pancreas sono estese e sono dovute sia a fattori esogeni sia a patologie interne e disfunzioni nel lavoro degli organi. Cause comuni di pancreatite cronica a causa di origine esterna:

  • uso sistematico dell'alcool - per iniziare lo sviluppo della patologia, è sufficiente assumere non più di 80 ml di alcool etilico ogni giorno per 10-12 anni; accelerare il processo di pancreatite cronica può essere l'abuso di cibi proteici e il fumo;
  • lesioni del pancreas dovute ad intervento chirurgico, lesioni peritoneali smussate, lesioni penetranti;
  • avvelenamenti di diversa origine, inclusi alcol, cibo, sostanze chimiche, intossicazioni parassitarie; anche l'ingestione sistematica di frutta e verdura contenente pesticidi può provocare infiammazione nel pancreas;
  • un'alimentazione scorretta e l'eccesso di cibo causano uno squilibrio nel metabolismo dei grassi, di conseguenza - gli enzimi pancreatici sono prodotti in eccesso, aumentando il rischio di sviluppare processi catarrale;
  • la terapia farmacologica con alcuni farmaci può influire negativamente sull'attività pancreatica; Il rischio di sviluppare un'infiammazione cronica di un organo è possibile con l'uso a lungo termine di sulfonamidi, antibiotici, glucocorticosteroidi, estrogeni, immunosoppressori, diuretici e FANS.

Le cause endogene di pancreatite cronica sono:

  • patologie della cistifellea e dei dotti - in caso di ostruzione delle vie biliari, si verifica una reazione del segreto, si sviluppa una reazione chimica patologica nei tessuti pancreatici, durante il quale le sostanze enzimatiche influenzano negativamente la ghiandola, digerendola; il processo di rifornimento di sangue rallenta, il corpo si gonfia con la formazione di emorragie locali interne;
  • patologie dello stomaco e del duodeno associate al lancio del contenuto dell'intestino tenue nei dotti pancreatici, possono provocare una forte infiammazione; la gastrite e l'ulcera peptica svolgono il ruolo principale - causano insufficienza dello sfintere di Oddi, che è responsabile della connessione tra la ghiandola e la parte iniziale del duodeno;
  • il rallentamento del processo generale di circolazione del sangue causato da pressione sanguigna irregolare, aterosclerosi, diabete mellito, influisce negativamente sull'apporto di sangue alla ghiandola, che provoca la formazione della nutrizione dei tessuti e dell'infiammazione; durante la gravidanza per questo motivo, la pancreatite cronica ricorrente si verifica spesso nelle donne, tutte le donne in gravidanza sono a rischio di sviluppare la malattia;
  • la tendenza alle reazioni allergiche a volte causa alcune forme di infiammazione cronica - nel corpo durante le allergie, inizia la produzione attiva di anticorpi con una tendenza auto-aggressiva, il pancreas può diventare un organo bersaglio;
  • malattie infettive (virali, batteriche, comprese le infezioni intestinali) - varicella, parotite epidemica, dissenteria, epatite - sono in grado di iniziare l'infiammazione cronica del pancreas;
  • una predisposizione geneticamente determinata che produce l'insorgenza della malattia sin dalla tenera età.

I dati statistici sulla prevalenza delle cause della malattia sostengono che oltre il 40% di quelli con diagnosi di pancreatite cronica dipendono dall'alcol. Nel 30% dei pazienti - storia gravata sotto forma di colecistite e calcoli nella cistifellea. Le persone in sovrappeso rappresentano non più del 20% di tutti i pazienti. Le cause più rare di infiammazione cronica del pancreas - la presenza di problemi genetici, avvelenamento e lesioni - il 5% dei casi per ciascun fattore.

sintomi

Nelle fasi iniziali della malattia, i processi patologici sono lenti, spesso senza manifestazione. La prima recidiva clinicamente significativa della pancreatite cronica si verifica quando la distrofia e i processi regressivi nel pancreas sono significativi. I sintomi della pancreatite cronica comprendono non solo una clinica di infiammazione potente, ma anche manifestazioni di intossicazione causata dagli enzimi che entrano nella circolazione generale.

Segni tipici di pancreatite cronica:

  • dolori intensi (attacchi dolorosi) sono taglienti o opachi, durano regolarmente o sotto forma di convulsioni; a volte il dolore è in grado di provocare lo shock del paziente; il dolore cronico della pancreatite è localizzato a seconda della sezione della ghiandola interessata - se il dolore viene versato attraverso il peritoneo e la parte bassa della schiena, l'intero organo ne risente; con la sconfitta della coda o della testa, si irradiano alla regione del cuore, si nota l'epigastrio o il lato destro;
  • un aumento della temperatura e salti della pressione sanguigna sono direttamente correlati ai processi di intossicazione, un aumento della temperatura a 38-39 ° C indica una lesione intensa con una possibile complicazione batterica o la formazione di ascessi; le perdite di carico si verificano in un breve intervallo di tempo e peggiorano la condizione generale;
  • cambiamento nell'aspetto del paziente - la persona assume un aspetto sofferto, gli occhi affondano, i lineamenti del volto diventano appuntiti; il colore della pelle cambia in grigio chiaro con una tonalità terrosa; piccole macchie rosse possono apparire nell'area del torace e dell'addome ("gocce rosse");
  • sviluppo di ittero ostruttivo (con blocco del dotto biliare) con ingiallimento della pelle e sclera dell'occhio;
  • vomito doloroso, e dopo un episodio di vomito il sollievo non viene; il vomito consiste di cibo non digerito con una miscela di bile;
  • periodi di nausea e singhiozzo in combinazione con aria eruttante, possono anche apparire secchezza in bocca;
  • il disturbo delle feci può manifestarsi come costipazione o diarrea: feci multiple e sciolte sotto forma di una massa schiumosa e offensiva con un'abbondanza di muco è tipica di una recidiva della malattia; stitichezza con flatulenza e gonfiore caratteristico delle fasi iniziali della malattia cronica;
  • mancanza di appetito e perdita di peso dovuta all'impossibilità di un pieno assorbimento dei nutrienti.

La pancreatite cronica negli adulti può manifestarsi con una chiara predominanza di uno o più sintomi. In alcuni casi, il decorso della malattia è completamente asintomatico: una persona non è a conoscenza della presenza di un'infiammazione per diversi anni. Nell'altra categoria di persone, la forma cronica di pancreatite si manifesta solo per dispepsia con frequenti diarrea ed emaciazione. L'infiammazione del tipo doloroso è associata a frequenti attacchi di dolore acuto dopo errori nella dieta e assunzione di alcol. Raramente, i sintomi hanno un quadro di infiammazione pseudo-tumorale con segni di cancro e simultaneo ingiallimento della pelle e della sclera dell'occhio.

sondaggio

La diagnosi di pancreatite cronica comprende un ampio elenco di studi di laboratorio e strumentali. La tattica di un esame completo è determinata da un gastroenterologo. Per la diagnosi finale, è sufficiente confermare i sintomi principali: una storia caratteristica (attacchi di dolore, consumo di alcol), insufficienza enzimatica, alterazioni patologiche del pancreas.

Tra i test di laboratorio di fondamentale importanza per la rilevazione di infiammazione cronica del pancreas è assegnato:

  • studio coprologico delle feci, che consente di identificare il grado di deficit enzimatico; in presenza di infiammazione cronica nelle masse fecali, aumenta il contenuto di grasso neutro, fibre, granuli di amido, fibre muscolari;
  • biochimica del sangue, che mostra un aumento dell'attività di amilasi, lipasi, tripsina;
  • emocromo completo per determinare l'intensità dell'infiammazione aspecifica come indicato dalla VES, leucocitosi.

La diagnostica strumentale è necessaria per identificare la dimensione dell'organo interessato, per studiare la struttura del parineham, per valutare la condizione di altri organi del tubo digerente. Come parte dell'esame, viene eseguita l'ecografia della cavità addominale, la TC e la risonanza magnetica. Il massimo contenuto informativo è fornito dal metodo dell'ecografia endoscopica, che consente uno studio dettagliato della struttura dei tessuti pancreatici dall'interno. Se è necessario identificare la capacità di un organo di sintetizzare uno o l'altro enzima, eseguiranno test funzionali con stimolanti specifici.

Diagnostica differenziale

I segni tipici di pancreatite cronica sono simili alla clinica dell'addome acuto. Durante l'esame iniziale è importante distinguere la patologia da condizioni chirurgiche acute associate a danni ad altri organi del peritoneo.

  • Ulcera gastrica o intestinale perforata. Durante la perforazione, il dolore è acuto, di natura improvvisa ("dolore del pugnale") e la parte anteriore dell'addome assume una forma simile a una "tavola". Il vomito si verifica raramente. E con la ricomparsa dell'infiammazione cronica del pancreas, il dolore è costante e moderato, la tensione dei muscoli addominali non è tipica. La diagnosi finale è stabilita da una radiografia di revisione e dall'ecografia.
  • Esacerbazione della colecistite. È difficile distinguere tra patologie - spesso la pancreatite cronica è accompagnata da infiammazione della cistifellea. Ma la specificità del dolore nella colecistite è la sua irradiazione sulla spalla destra. In base ai risultati degli ultrasuoni, è inoltre possibile determinare la lesione infiammata.
  • Il bisogno di forma acuta intestinale. Il dolore è il sintomo principale. Con l'ostruzione, è intenso, sotto forma di contrazioni.
  • Infarto miocardico La differenziazione non è difficile - i dati dell'elettrocardiografia indicano la necrosi della regione del muscolo cardiaco.

terapia

Il trattamento della pancreatite cronica è organizzato in base alla gravità dell'infiammazione. Le forme lievi vengono trattate in regime ambulatoriale sotto la costante supervisione di un gastroenterologo e terapeuta. Il trattamento nello stadio è diviso in conservativo e chirurgico. Gli obiettivi principali della terapia sono:

  • l'eliminazione di fattori negativi (alcol, malattie somatiche);
  • sollievo dal dolore;
  • eliminazione della carenza enzimatica;
  • riparazione tissutale della ghiandola e del parinema;
  • trattamento di altre disfunzioni del tratto gastrointestinale.

L'obiettivo principale della terapia farmacologica è ridurre o eliminare completamente la progressione della pancreatite cronica, incluso il controllo delle complicanze. In base al tipo di infiammazione, le condizioni generali del paziente, la terapia farmacologica può includere:

  • Enzimi basati sulla pancreatina (Pangrol, Mikrasim, Festal, Creonte) - L'assunzione di pancreas è necessaria per normalizzare le funzioni secretorie del pancreas; corso prendendo farmaci aiuta a ridurre il dolore, migliorare l'assorbimento dei nutrienti, migliorare le feci, fermare la sindrome dispeptica;
  • antidolorifici e antispastici a causa della loro capacità di ridurre il tono e la tensione muscolare sono indispensabili in tutte le fasi della malattia; I preparati di drotaverina e papaverina hanno un effetto rapido e duraturo; con l'inefficacia di antispastici, analgesici e FANS sono prescritti: Nimesulide, Nise, Voltaren, Meloxicam;
  • analgesici narcotici - in caso di recidiva di pancreatite cronica e attacchi di dolore intollerabile (Tramadol, Sedalgin-neo);
  • mezzi per combattere l'intossicazione - Ringer, Gemodez-N, soluzione salina per infusione endovenosa;
  • inibitori della pompa protonica e H2-antagonisti (Omez, Pantoprazolo) - con ridotta acidità nel tratto digestivo;
  • terapia vitaminica (isoprenoidi A, E, D) e trigliceridi a catena media - per correggere le carenze nutrizionali.

Per il trattamento di forme complicate di infiammazione cronica del pancreas (ascessi purulenti, cisti, flemmone), è indicato l'intervento chirurgico. Tra le indiscutibili indicazioni per la chirurgia sono le complicazioni che sono pericolose per la vita del paziente - blocco dei dotti e necrosi della ghiandola, processi sclerotiche, stenosi dello sfintere di Oddi, la condizione critica del paziente con l'inefficacia del trattamento conservativo.

Tipi di chirurgia per pancreatite cronica:

  • la sfinterotomia è indicata dall'otturazione o compressione dello sfintere di Oddi;
  • asportazione di pietre nei dotti del corpo;
  • apertura di focolai patologici (cavità cistiche, ascessi con essudato purulento), seguita da drenaggio e riorganizzazione;
  • pancrectomia: rimozione completa delle aree interessate o dell'intero pancreas;
  • escissione della cistifellea in presenza di complicazioni dal dotto biliare centrale;
  • La wirsunoduodenostomia è una tecnica per ricostruire canali addizionali per il flusso della bile al fine di alleviare il carico dai dotti pancreatici.

Tattica di azione durante un attacco

Una esacerbazione di pancreatite cronica, o un attacco è una condizione pericolosa per la vita che richiede un ricovero immediato, altrimenti c'è un grande rischio di morte per shock di dolore e intossicazione. Durante l'esacerbazione, il dolore non si ferma, che è associato con l'abbondanza di fibre nervose nel pancreas e la loro maggiore sensibilità. Il risultato di un dolore intollerabile può essere la perdita di coscienza.

Durante un attacco, è importante seguire la sequenza corretta di azioni:

  • riposo completo e riposo rigoroso a letto sono forniti al paziente - in posizione prona diminuisce il flusso sanguigno verso l'organo infiammato, il dolore diminuisce gradualmente;
  • l'ingestione di qualsiasi cibo è severamente vietata, la dieta "da fame" dura almeno 72 ore per creare un riposo completo per la ghiandola; la fame interrompe la sintesi degli enzimi, che impedisce il rafforzamento delle reazioni infiammatorie;
  • un impacco freddo (una bottiglia di acqua calda con acqua fredda, non pura ghiaccio) sulla zona epigastrica aiuta ad alleviare il dolore, alleviare lo shock, ridurre il gonfiore e l'infiammazione.

A casa, prima dell'arrivo della squadra di ambulanza, il paziente può assumere antispastici - No-silo, Duspatalin. I preparati enzimatici sono severamente vietati - la loro ammissione aggrava la condizione, causando cambiamenti distrofici nel corpo.
È impossibile impegnarsi nel trattamento della pancreatite cronica a casa, anche se dopo le manipolazioni eseguite il dolore è passato e lo stato di salute è migliorato. Quando si verifica un attacco, è necessario un esame completo, altrimenti la prognosi per la sopravvivenza potrebbe essere estremamente sfavorevole. Le persone con pancreatite cronica confermata dovrebbero ricordare che con un inizio improvviso di recidiva la regola principale del primo soccorso è il freddo, la fame, il riposo.

Dieta come parte della terapia

Un trattamento efficace della pancreatite cronica è impossibile senza l'organizzazione della dieta. La dieta con conformità regolare consente di interrompere i processi degenerativi e ridurre la probabilità di recidiva. La dieta cambia secondo le fasi della malattia. Nelle prime 48-72 ore dal momento dell'esacerbazione, il cibo è vietato, al paziente viene prescritta una nutrizione parenterale sotto forma di contagocce con una soluzione di glucosio. Per sopprimere la sete, è permesso usare la soluzione di soda all'1%.
La dieta è arricchita con bevande vitaminiche il 4 ° giorno, succhi di frutta dolci, decotto di bacche di rosa canina, succo di mirtillo rosso sono permessi per l'uso. Dopo 5 giorni, il paziente può mangiare cibo con proteine ​​vegetali e del latte. Nei giorni 6-7, vengono somministrati prodotti e grassi carboidrati (in quantità limitata). L'intera dieta giornaliera è divisa in 7-8 piccole porzioni. Il cibo è servito caldo (60-65 ° C) e accuratamente strofinato.

La dieta dei pazienti con infiammazione pancreatica cronica può includere:

  • zuppe povere di grassi nel brodo secondario con verdure, cereali e pasta, sono ammesse le zuppe di latte dolce;
  • piatti principali sotto forma di carne di pollo e polpette di pesce, zraz, polpette di carne, omelette di uova di gallina;
  • alimenti a base di cereali sotto forma di cereali, pane bianco raffermo, cracker;
  • latticini - burro (non più di 20 g al giorno), latte pastorizzato con un liquido dell'1,5-2,5%, ryazhenka, ricotta a basso contenuto di grassi;
  • verdure e frutta in forma fresca e trattata termicamente - carote, mele, zucca, barbabietole;
  • bevande - tè debole con aggiunta di latte, gelatina, composta;
  • miscele specializzate con un alto contenuto di proteine ​​e vitamine.

È importante evitare l'eccesso di cibo: è ottimale consumare fino a 2,5 kg di cibo, incluso il liquido, al giorno. Seguendo le raccomandazioni sulla nutrizione dietetica, è possibile aumentare in modo significativo l'effetto positivo della terapia complessa.

Medicina popolare

La terapia della pancreatite cronica con metodi folli è consentita dopo aver consultato il medico. Le ricette dovrebbero essere selezionate tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente, del benessere e della tendenza alle manifestazioni allergiche. La medicina tradizionale è utilizzata attivamente nel trattamento di decotti di pancreatite cronica e infusi di erbe, succhi. Con l'ammissione regolare di arresti di ferro più velocemente, la prognosi per il recupero aumenta.

  1. La phyto-collection per normalizzare il flusso della bile include foglie di immortelle, infiorescenze tanaceto, radice di tarassaco, fiori di camomilla e poligono. Tutti i componenti sono presi in proporzioni uguali (10 g ciascuno). La miscela viene versata acqua bollente, lasciare per 2 ore, filtrare e bere 100 ml 30 minuti dopo ogni pasto.
  2. Succo di foglie di piantaggine aiuta a ridurre l'infiammazione, alleviare il gonfiore dal corpo, accelera la rigenerazione del parinehem. Per il trattamento, è necessario bere 10 ml di succo appena spremuto prima dei pasti per tutto il mese. Dopo una pausa di 2 mesi, il corso della terapia del succo viene ripetuto.
  3. La medicina a base di erbe per alleviare il dolore consiste in zopnik, agrimonia, radice di dente di leone, erba di motherwort, merluzzo essiccato, fiori di camomilla e achillea. Le proporzioni sono uguali. A 20 g della miscela richiede 0,5 litri di acqua bollente. L'infusione preparata viene lasciata per 8 ore, filtrata. Bere 100-150 ml durante la notte. Possibile corso lungo - fino a 2 mesi.

Prognosi e prevenzione

La prognosi per l'infiammazione cronica del pancreas dipende da come una persona si relaziona con la salute, sia che seguano una dieta, mangino correttamente, che evitino cattive abitudini e situazioni stressanti. Se vengono seguite raccomandazioni mediche, la nutrizione è organizzata come parte della dieta, l'alcol e la nicotina sono esclusi - la patologia procede facilmente, la remissione è lunga e la prognosi per la sopravvivenza è favorevole. In situazioni opposte, il decorso della malattia progredisce, la distrofia della ghiandola sta crescendo, si sviluppano gravi conseguenze. L'aspettativa di vita si riduce.

La prevenzione della pancreatite cronica è ridotta al rispetto delle regole elementari:

  • rifiuto (o riduzione al minimo) di alcol, fumo di tabacco;
  • una corretta alimentazione con una limitazione nei grassi animali e alimenti a base di carboidrati;
  • aderenza alla dieta e alla routine quotidiana;
  • regime di bere adeguato;
  • assunzione sufficiente di vitamine nel corpo, tenendo conto delle caratteristiche dell'età, del genere e della natura del lavoro.

Un ruolo importante nella prevenzione della pancreatite cronica è occupato da esami medici. Un'indagine annuale consente un'identificazione tempestiva dei segni di problemi nel tratto gastrointestinale, incluso il pancreas. Le persone con pancreatite cronica confermata devono attenersi rigorosamente alle istruzioni del gastroenterologo e sottoporsi a un esame completo almeno 2 volte all'anno. Le previsioni per il recupero con remissione permanente sono aumentate con l'organizzazione del trattamento sanatorio-resort.

Come diagnosticare la pancreatite

Nella diagnosi delle malattie del pancreas, compresa la pancreatite, i segni clinici non sono il ruolo principale. Non sono molto specifici, in quanto sono caratteristici delle patologie delle diverse parti del sistema digestivo. La maggior parte delle informazioni fornite dal medico forniscono metodi diagnostici strumentali e di laboratorio. In combinazione con i dati dell'esame obiettivo, permettono di distinguere la pancreatite da altre malattie.

Diagnosi di pancreatite acuta

Per diagnosticare la pancreatite acuta sono necessarie velocità, tempestività e professionalità. I sintomi possono dire molto sul medico, che include:

  • cedere dolore addominale;
  • nausea e vomito senza sollievo;
  • la debolezza;
  • un forte calo della pressione sanguigna;
  • vertigini;
  • pallore e sudore freddo appiccicoso;
  • aumento o diminuzione della temperatura corporea;
  • stitichezza o diarrea;
  • lingua asciutta e bianca.

Esistono numerosi segni diagnostici caratteristici della pancreatite, che utilizzano, in alcuni casi, la possibilità di stabilire una diagnosi accurata nei pazienti adulti anche prima di condurre uno studio strumentale. Tra loro ci sono:

  1. Sintomo di resurrezione: non è possibile avvertire la pulsazione aortica nella regione epigastrica (sotto lo sterno).
  2. Sintomo di Gray-Turner - la formazione di punti cianotici nel sito di proiezione del pancreas sulla parete addominale.
  3. Il sintomo di Cullen - la cianosi è osservata nell'ombelico. La comparsa di lividi indica l'infiltrazione dello strato grasso sottocutaneo e del legamento rotondo del fegato con speciali prodotti di degradazione pancreatica.
  4. Sintomo Curte - è determinato dal dolore nel pancreas.
  5. Sintomo Mayo-Robson - c'è dolore nel sondare l'angolo formato dalla colonna vertebrale e le costole a sinistra.
  6. Il sintomo di Razdolsky è la definizione del dolore in percussione sull'area del pancreas, che è causata dall'infiammazione locale del peritoneo.
  7. Il sintomo di Shchetkin-Blumberg è una sensazione molto dolorosa quando il peritoneo viene irritato immergendo il palmo in profondità nella parete addominale.

Diagnosi di pancreatite cronica

La diagnosi di pancreatite cronica in pazienti adulti inizia con la determinazione dei sintomi di questa malattia. I seguenti sintomi sono manifestazioni tipiche di questa patologia:

  • dolori sordi nel pancreas, cioè nell'ipocondrio sinistro;
  • irradiazione del dolore alla schiena o nella regione retrosternale;
  • l'insorgenza di dolore associato all'assunzione di cibi grassi, fritti, alcolici;
  • nausea;
  • diarrea, che è caratterizzata da una consistenza pastosa con riflessi oleosi e puzza;
  • rapida perdita di peso a causa della mancanza di nutrienti dal cibo.

Una caratteristica della pancreatite cronica negli adulti è un lungo corso con periodi di esacerbazione e remissione. Le seguenti sindromi, che sono rare nella pancreatite acuta, sono anche caratteristiche di un lungo processo:

  • sindrome anemica;
  • iperglicemia (diabete mellito di tipo 2);
  • sindrome della funzione digestiva compromessa, che si esprime in nausea, alternanza di diarrea e stitichezza, misurismo e altri sintomi permanentemente presenti;
  • trombosi della vena splenica;
  • sindrome di ristagno della bile, o colestasi, con grave ittero dovuto alla compressione del dotto biliare compresso pancreas tessuto cicatriziale.

Diagnosi di laboratorio di pancreatite

Il pancreas è un organo secernente che produce enzimi per la digestione, così come ormoni che influenzano il metabolismo generale. Pertanto, la patologia del pancreas porterà a uno squilibrio nella composizione chimica del sangue, delle urine, delle feci. Test di laboratorio di base eseguiti per pancreatite negli adulti:

  1. Analisi biochimica del sangue
    Questa è l'analisi più indicativa per rilevare la disfunzione del pancreas. Le seguenti deviazioni dalla norma biochimica nel sangue sono rivelate:
    • Aumento di alfa-amilasi, che è uno degli enzimi della ghiandola. Questo enzima è responsabile della scissione dell'amido. Il suo rilevamento nel sangue in una quantità maggiore indica una lesione della ghiandola. Ma questa analisi non è critica, poiché l'alfa-amilasi può aumentare in altre patologie.
    • Aumentare la lipasi La lipasi è prodotta per trattare componenti alimentari grassi.
    • Un aumento dei livelli di glucosio nel sangue indica una mancanza di insulina, che è innescata da un danno alle cellule delle isole di Langerhans.
    • Diminuzione dei livelli ematici di proteine, in particolare di albumina.
    • L'attività della proteina C-reattiva è aumentata.
    • L'urea può aumentare se il processo infiammatorio va ai reni.
  2. Valutazione del bilancio idrico ed elettrolitico del sangue.
    Quando la pancreatite innesca un complesso meccanismo patologico, che porta ad una forte carenza di liquido nel sangue, che può innescare un collasso. Inoltre, i livelli di calcio sono ridotti a meno di 2,15 mmol / l, il potassio è inferiore a 3,5 mmol / l, e il sodio è inferiore a 135 mmol / l. Tali squilibri elettrolitici nel sangue possono portare a gravi disturbi cardiovascolari.
  3. Esame del sangue clinico generale.
    Questo metodo diagnostico standard indica una risposta infiammatoria del corpo, come indicato da un aumento del numero di globuli bianchi, nonché un'accelerazione della sedimentazione degli eritrociti. Determina anche il grado di concentrazione dei globuli rossi nel sangue, che indica una mancanza di fluido nel sangue.
  4. Analisi delle urine.
    L'urina può anche indicare pancreatite se mostra un aumento di alfa-amilasi superiore a 17 U / h. Nei casi avanzati di pancreatite, si sviluppa un'insufficienza di tutti i sistemi di organi, inclusi i reni, che sarà determinata quando i globuli rossi, i leucociti e le proteine ​​vengono rilevati nelle urine.

Diagnostica strumentale di pancreatite

Per diagnosticare la pancreatite in un paziente adulto, sono necessari metodi strumentali. Permettono di visualizzare il pancreas e gli effetti della pancreatite sul tratto gastrointestinale. Per la diagnosi delle malattie del pancreas e della pancreatite, vengono utilizzati i seguenti metodi strumentali:

  1. Esame ecografico
    È un punto necessario nella diagnosi. Grazie alla visualizzazione del pancreas, è possibile determinare lo stato del suo tessuto, i suoi dotti, le sue dimensioni e la presenza di fluido nella cavità addominale, che può rivelarsi masse purulente o necrotiche.
  2. Studio radiografico
    È usato per identificare le pietre nel pancreas e nei suoi dotti. È inoltre possibile identificare i sintomi indiretti della pancreatite: gonfiori intestinali gonfi, versamento nella cavità pleurica sinistra.
  3. Tomografia computerizzata
    Un metodo abbastanza informativo che può fornire informazioni sulle aree necrotiche della ghiandola, le sue dimensioni, il fluido nella cavità addominale e la cavità pleurica. A causa dell'alto costo del metodo, può essere trovato solo in grandi istituzioni mediche.
  4. Laparoscopia.
    Metodo di diagnosi e allo stesso tempo trattamento. Per questo è necessaria una sala operatoria appositamente attrezzata, che consentirà di esaminare l'organo in tempo reale, valutando l'entità della patologia. Ricorrere a questi metodi diagnostici nei casi più gravi.
  5. Endoscopia.
    Il metodo di diagnosi del pancreas si basa sulla visualizzazione degli organi interni della cavità con una videocamera. Eseguendo questa procedura, è possibile determinare il grado di coinvolgimento nel processo patologico dello stomaco e del duodeno. Dopo aver esaminato il capezzolo faterov, possiamo concludere su una possibile violazione del deflusso di secrezione prodotta dal pancreas, che potrebbe provocare pancreatite acuta. Inoltre, usando un metodo endoscopico, un agente di contrasto viene iniettato nei dotti pancreatici e nel dotto biliare per determinare il livello della loro pervietà durante la radiografia. Ma la sostanza di contrasto stessa è piuttosto irritante per il tessuto ghiandolare e può provocare un attacco di pancreatite.

Diagnosi differenziale di pancreatite

I sintomi della pancreatite si riferiscono a segni di "addome acuto". Ciò significa che è necessario differenziare la pancreatite con patologie chirurgiche acute della cavità addominale, ovvero:

  • ulcera perforata;
  • colecistite acuta;
  • ostruzione intestinale;
  • trombosi venosa intestinale;
  • infarto miocardico.
  1. Ulcera perforata
    La perforazione (perforazione) delle ulcere gastriche o intestinali differisce dalla pancreatite acuta per "dolore da pugnale". Questo dolore è associato con la penetrazione del contenuto gastrico o intestinale nel peritoneo, che causa la tensione riflessa della parete addominale anteriore, o il cosiddetto addome plateau-like. Per la pancreatite non è tipico. Il vomito è estremamente raro con la perforazione dell'ulcera. Il paziente durante la perforazione dell'ulcera giace immobile. E il paziente con pancreatite è irrequieto, correndo sul letto. Una radiografia del sondaggio indica un gas nella cavità addominale con un'ulcera perforata. La diagnosi finale è basata su ultrasuoni o laparoscopia.
  2. Colecistite acuta.
    È abbastanza difficile distinguere queste due patologie. Ma a favore della colecistite parlerà la localizzazione predominante del dolore a destra con irradiazione nell'area della spalla destra. Quando si esegue un'ecografia, è possibile determinare la localizzazione dell'infiammazione, ma vale la pena ricordare che la pancreatite può accompagnare il colecito.
  3. Ostruzione intestinale acuta
    Il principale sintomo del dolore nell'ostruzione intestinale è un carattere angosciante, che ha una risonanza con il movimento intestinale. E con la pancreatite, il dolore è costante, dolente. Sulla radiografia con pancreatite, l'intestino crasso sarà gonfio, ma senza le ciotole di Kloyber.
  4. Mezotromboz.
    La mesotrombosi colpisce più spesso gli anziani con malattie cardiovascolari. I sintomi allo stesso tempo crescono rapidamente, ma non hanno nulla a che fare con l'assunzione di un determinato cibo. Laparoscopia o angiografia può aiutare a risolvere i dubbi.
  5. Infarto miocardico
    Poiché l'elettrocardiografia viene eseguita di routine all'arrivo in ospedale, non sarà difficile stabilire un infarto del miocardio.

Attenzione! Gli articoli sul nostro sito sono solo a scopo informativo. Non ricorrere all'autotrattamento, è pericoloso, specialmente per le malattie del pancreas. Assicurati di consultare il tuo medico! Puoi fissare un appuntamento per vedere un dottore online attraverso il nostro sito web o prendere un dottore nella directory.

Diagnosi di pancreatite negli adulti

La pancreatite è un'infiammazione dei tessuti pancreatici, a seguito della quale i dotti dell'organo vengono bloccati e il succo pancreatico secreto durante la digestione penetra nell'intestino tenue. Il risultato del processo infiammatorio è che il pancreas inizia a digerire se stesso. La pancreatite negli adulti si sviluppa spesso sullo sfondo dell'abuso di alcol, ma ci sono altri motivi, che verranno discussi di seguito.

Le principali cause di pancreatite

Il lavoro del pancreas di un adulto è influenzato da molti fattori: dieta, cattive abitudini, salute generale, stile di vita. Affinché il BJU, proveniente dal cibo, sia completamente assorbito nel tratto digestivo, devono essere presenti e prodotti alcuni enzimi: pancreatina, lipasi, tripsina. Se per qualche motivo il pancreas è compromesso, non può produrre gli enzimi necessari per la digestione, il processo digestivo rallenta, il succo pancreatico si accumula nel corpo, provocando un processo infiammatorio della ghiandola.

Di solito l'infiammazione acuta del pancreas negli adulti è causata da:

  • intossicazione alimentare o alcolica;
  • eccesso di cibo;
  • mangiare cibi troppo grassi o molto piccanti;
  • lesioni della parete addominale anteriore e contusione degli organi interni.

Di norma, la pancreatite si verifica raramente come una malattia indipendente, più spesso altri organi del tratto digestivo - lo stomaco, il duodeno, la cistifellea, l'intestino tenue - partecipano anche al processo patologico. Stabilire la diagnosi corretta è reso difficile dal fatto che il pancreas si trova in profondità nella cavità addominale, le sue dimensioni sono piccole e con l'infiammazione del corpo, i sintomi sembrano assomigliare ad altri processi patologici.

Esistono numerosi fattori predisponenti che possono portare allo sviluppo di pancreatite acuta:

  • malattie delle vie biliari e della colecisti - è una delle cause più comuni. Quando le pietre si accumulano nella ghiandola e il blocco dei dotti biliari da parte loro, il pancreas reagisce con una reazione chimica patologica. Accumula sostanze che stimolano l'azione degli enzimi prodotti contro i loro stessi tessuti. Di conseguenza, i tessuti pancreatici diventano edematosi, i vasi sanguigni vengono distrutti, compaiono emorragie e si sviluppa un processo infiammatorio acuto.
  • Malattie del duodeno e dello stomaco - con l'inferiorità dello sfintere di Oddi, il contenuto dell'intestino può essere gettato nei dotti pancreatici, provocando l'infiammazione. Molto spesso ciò si verifica in presenza di malattie come gastrite, ulcera peptica e ulcera duodenale.
  • Intossicazione e avvelenamento del corpo - la pancreatite negli adulti si sviluppa spesso sullo sfondo di avvelenamento da alcol, cibo povero, droghe, sostanze chimiche. Inoltre, verdure e frutti non stagionati ripieni di pesticidi e additivi chimici possono contribuire al malfunzionamento del pancreas e alla sua infiammazione.
  • Ipertensione arteriosa, diabete mellito, gravidanza - con qualsiasi violazione della circolazione sanguigna nella cavità addominale e nel corpo nel suo insieme, aumenta il rischio di sviluppare malattie pancreatiche, perché sullo sfondo di insufficiente afflusso di sangue all'organo la sua nutrizione è disturbata, si sviluppa ischemia, si sviluppa il processo di produzione di enzimi e ormoni al processo infiammatorio.
  • Eccesso di cibo costante: quando una quantità eccessiva di cibo entra nel corpo, il metabolismo dei grassi viene disturbato a causa del costante sovraccarico del pancreas. Con l'eccesso di cibo, aumenta il rischio di malattie del pancreas e di infiammazione.
  • L'accettazione di alcuni farmaci - l'assunzione a lungo termine e incontrollata di tali farmaci come la tetraciclina, i sulfonamidi, i glucocorticosteroidi, i farmaci contenenti estrogeni porta a un malfunzionamento della ghiandola e aumenta il rischio di sviluppare malattie e il processo infiammatorio nel pancreas.
  • Trauma - shock alla parete addominale anteriore, lesioni, interventi chirurgici sul duodeno possono causare infiammazione del pancreas negli adulti.

Sintomi di pancreatite negli adulti

L'infiammazione acuta del pancreas è accompagnata da sintomi simili a segni di avvelenamento, il paziente ha:

  • gravi dolori addominali (zona epigastrica e ombelico) del carattere cingolo con irradiazione nella parte bassa della schiena, reni - a causa della diffusione della sindrome dolorosa, il paziente non può capire immediatamente cosa lo infastidisce;
  • salti di alta temperatura e pressione sanguigna - più pronunciato il processo infiammatorio della ghiandola, peggiore sarà la condizione del paziente. Forse un aumento della temperatura corporea a 39 gradi, brividi, febbre grave, indicatori di pressione sanguigna aumentati o bruscamente ridotti;
  • nausea e vomito incontrollabile - dopo aver eruttato il contenuto dello stomaco all'esterno, il paziente non ha alcun sollievo, la nausea continua a tormentarlo e un attacco di vomito si ripeterà;
  • eruttazione, bruciore di stomaco;
  • diarrea: le feci nella fase acuta della pancreatite di natura spumosa, con un alto contenuto di grasso, fetido, colore verde, particelle alimentari non digerite sono ben visibili nelle feci;
  • pallore della pelle, tinta terrosa, la comparsa di odore sgradevole dalla bocca, mancanza di respiro;
  • gonfiore.
È importante! Nella pancreatite acuta, la condizione del paziente progredisce rapidamente e peggiora, il che può portare alla transizione della malattia verso una forma cronica o causare una necrosi pancreatica (necrosi pancreatica). Al fine di evitare lo sviluppo di complicazioni ai primi segni della malattia dovrebbe cercare immediatamente un aiuto medico.

Il pancreas ha una testa, un corpo e una coda. A seconda di quale parte del corpo il processo infiammatorio è localizzato, i sintomi saranno leggermente diversi:

  • con l'infiammazione della testa della ghiandola, il paziente avverte dolore nell'area del giusto ipocondrio;
  • durante l'infiammazione del corpo di ferro - nella regione epigastrica;
  • con infiammazione della coda - nell'ipocondrio sinistro.

Se tutta la ghiandola è infiammata, il paziente è preoccupato per il dolore acuto del fuoco di Sant'Antonio con irradiazione sotto la scapola, la colonna vertebrale, i reni.

Pancreatite cronica: sintomi

La forma cronica dell'infiammazione del pancreas è caratterizzata non solo dall'infiammazione dell'organo, ma anche da cambiamenti progressivi nei suoi tessuti, in conseguenza dei quali il paziente inizia a soffrire di carenza enzimatica, sullo sfondo del quale si sviluppano rapidamente le malattie concomitanti dell'apparato digerente.

Nella pancreatite cronica negli adulti, i sintomi della malattia si aggravano o diminuiscono, e gradualmente i dolori del pancreas iniziano a disturbarsi costantemente, aggravati dopo aver mangiato. Quando si mangia fritti, grassi, fumati, speziati, c'è un attacco di pancreatite acuta, che è caratterizzato dai seguenti sintomi clinici:

  • dolore acuto del pugnale nella regione epigastrica che si irradia a ipocondria, schiena, scapole, sterno;
  • Vomito indomabile, non portare sollievo;
  • diarrea - mentre le feci sono scarsamente lavate a causa dell'alto contenuto di grasso in esse, particelle chiaramente visibili di cibo non digerito;
  • segni di intossicazione del corpo stanno crescendo - mancanza di respiro, febbre alta, brividi, debolezza crescente, rapida perdita di peso;
  • diminuzione della pressione sanguigna.

Con una posizione orizzontale del corpo del paziente, il dolore si intensifica solo, quindi il paziente assume una posizione forzata - seduto, sporgendosi un po 'in avanti.

L'attacco di pancreatite acuta è pericoloso in quanto può portare allo sviluppo di uno shock doloroso e morte in assenza di cure mediche tempestive. Il trattamento di un tal attacco è effettuato, di regola, nell'ospedale, siccome la condizione è pericolosa a causa delle sue complicazioni.

Diagnosi di pancreatite

La diagnosi viene fatta sulla base dei reclami del paziente e dei risultati di test e ricerche:

  • nell'analisi delle urine è emerso un cambiamento nella quantità di elastasi;
  • nell'analisi del rilevamento di steatorrea delle feci - presenza di grassi non digeriti e particelle di cibo nelle masse fecali;
  • test di stimolazione d'organo;
  • Ultrasuoni del pancreas;
  • esami del sangue per test di tolleranza al glucosio ed enzimi pancreatici.

Sulla base dei risultati della diagnosi, al paziente viene somministrato un regime di trattamento.

Trattamento di pancreatite negli adulti

Il principio principale del trattamento della pancreatite acuta negli adulti è il digiuno. Con l'esacerbazione della malattia per 1-2 giorni, qualsiasi cibo è completamente escluso. È consentito solo bere acqua pulita e non gassata. Se la diarrea persiste anche dall'acqua in un paziente con vomito, al fine di evitare la disidratazione del corpo, viene eseguita la terapia di reidratazione per via endovenosa - un'infusione di soluzioni saline e glucosio con vitamine.

Una sacca di ghiaccio viene applicata all'area epigastrica del paziente, il che rende possibile ridurre l'intensità del dolore, alleviare il gonfiore della ghiandola ed eliminare l'infiammazione più probabilmente. Il paziente deve rispettare il riposo a letto assicurando il riposo completo.

È importante! Se una tale condizione si presenta per la prima volta, non è consigliabile assumere antidolorifici o antispastici prima dell'arrivo dell'ambulanza, poiché ciò potrebbe complicare la diagnosi. Inoltre, il dolore del pugnale nell'addome, nausea e vomito può segnalare condizioni acute in chirurgia che richiedono un intervento chirurgico immediato per salvare la vita del paziente.

Dopo aver attenuato il processo infiammatorio acuto, al paziente viene mostrata una dieta rigorosa e un trattamento farmacologico - enzimi, antispastici, probiotici.

La dieta consiste nella completa esclusione dalla dieta:

  • cibi fritti, spezie piccanti, aceto, carni affumicate;
  • funghi;
  • carne di maiale, agnello, frattaglie;
  • grasso;
  • burro;
  • pasta (sono consentiti solo i vermicelli);
  • alcol;
  • caffè;
  • cioccolato, cacao;
  • dolci, torte, dolci;
  • pane bianco fresco.

La base della razione è costituita da piatti a base di cereali e verdure, bolliti, cucinati mediante bollitura e stufatura con una minima aggiunta di olio.

Durante il pasto, il paziente deve assumere preparazioni enzimatiche che facilitino il lavoro del pancreas e promuovano una migliore digestione:

Poiché la pancreatite acuta è accompagnata da diarrea, i probiotici vengono prescritti al paziente durante il periodo di recupero per ripristinare la microflora intestinale:

  • Linex;
  • Biogayya;
  • laktofiltrum;
  • Moduli Bifi e altri.

Prevenzione della pancreatite

Il trattamento della forma acuta dell'infiammazione del pancreas deve essere eseguito in un ospedale, dal momento che le condizioni del paziente possono peggiorare e richiedere un intervento chirurgico d'urgenza. Con la pancreatite acuta ricorrente, aumenta il rischio di manifestazione della malattia, cioè il pancreas infiammato stesso si distrugge gradualmente.

I pazienti che hanno mai avuto pancreatite acuta, dovrebbero seguire le raccomandazioni che aiuteranno a prevenire il ripetersi della situazione:

  • evitare uno sforzo fisico prolungato e pesante;
  • rinunciare a cattive abitudini (fumo, alcool), compreso l'abuso di caffè e il forte tè nero;
  • la dieta è un must!
  • frutta e verdura acida più piccola, specialmente a stomaco vuoto.

Le persone che hanno sperimentato la pancreatite più di 2 volte devono essere registrate con un gastroenterologo.

Diagnosi di pancreatite acuta e cronica, analisi, trattamento

La pancreatite è una malattia del pancreas, che ha una forma progressiva, basata su processi infiammatori. Portano a danni, cambiamenti nelle funzioni secretorie esterne e interne, di conseguenza, a una violazione del metabolismo. Una corretta diagnosi della pancreatite rende possibile stabilire una diagnosi in tempo e iniziare le attività di trattamento.

Funzioni del pancreas

Uno degli organi dell'apparato digerente è il pancreas. Fornisce efficienti processi digestivi, regola il metabolismo dei carboidrati nel corpo. Il pancreas ha una funzione escretoria (produzione di succo pancreatico), nonché una funzione intra secretoria (sintesi di ormoni, in particolare, insulina).

Il succo pancreatico contiene enzimi come lipasi, proteasi, amilasi. Tutte queste sostanze aiutano nel processo di trasformazione del cibo, abbattono carboidrati, grassi, proteine. L'insulina prodotta nella ghiandola controlla il metabolismo dei carboidrati.

La diagnosi di pancreatite negli adulti permette di identificare il problema in tempo e iniziare il trattamento, perché non solo il normale processo di digestione, ma anche la nutrizione di tessuti e organi con sostanze nutritive dipende dal lavoro del pancreas.
La pancreatite è sempre più rilevata nei pazienti. Le ragioni della sua comparsa saranno discusse di seguito. La pancreatite cronica e acuta si distingue.

Le principali cause e sintomi della pancreatite

Le cause principali della malattia sono le seguenti:

• abuso di alcol;
• cattiva alimentazione, consumo frequente di cibi grassi, fritti, piccanti e affumicati;
• patologie del sistema epatobiliare (epatite, colecistite, colelitiasi);
• obesità;
• infezioni virali (epatite B, parotite);
• malattie gastrointestinali (gastrite, ulcere, tumori);
• iperparatiroidismo della malattia endocrina;
• interventi al pancreas e lesioni;
• fumare;
• allergie alimentari pesanti;
• fibrosi cistica;
• assumere farmaci come citostatici, sulfonamidi, tetracicline;
• forma ereditaria di pancreatite.

I sintomi della pancreatite sono le seguenti manifestazioni:
• gonfiore;
• stitichezza;
• pesantezza dopo aver mangiato;
• disturbi digestivi;
• disagio nella regione epigastrica.

Se hai sintomi simili, dovresti prestare attenzione allo stato dello stomaco e del pancreas. La diagnosi di pancreatite chiarirà la diagnosi.

Pancreatite acuta

Nella forma acuta di pancreatite, il flusso libero del succo pancreatico è disturbato, il che porta al fatto che il ferro inizia a digerirsi con i propri enzimi. In questo caso, arriva una forte sindrome del dolore. Il dolore in questo caso inizia sul lato sinistro, quindi diventa accerchiato. Si ha nausea e vomito.

L'intossicazione e la disidratazione del corpo (a causa del frequente vomito) portano il paziente a una condizione grave: la pressione sanguigna può scendere drasticamente e la coscienza può essere disturbata. C'è la probabilità di collasso e shock. In chirurgia, tale condizione è indicata come urgente, è richiesto un esame urgente e il ricovero in ospedale.

A volte i pazienti ai piedi soffrono di una forma lieve di esacerbazione, che è assolutamente sconsigliata. Senza trattamento, la pancreatite si sviluppa in una forma cronica e non è più trattata. La pancreatite acuta (clinica, diagnosi, trattamento deve essere nota ad ogni medico) è completamente curabile. È necessario solo in tempo per cercare aiuto medico e non cercare di affrontare la malattia da soli.

Pancreatite cronica: sintomi

La clinica, la diagnosi e il trattamento della pancreatite cronica sono leggermente diversi da quelli acuti. Il decorso della malattia cronica è diviso in due periodi: l'iniziale e quindi il periodo di danno pronunciato. Il periodo iniziale può durare a lungo, fino a 10 anni. Il sintomo principale è il dolore. È localizzato nell'addome medio e superiore, quindi - nella metà sinistra dello sterno, nella regione del cuore, può dare nella parte bassa della schiena, simile alla colica renale. Quando si è seduti o sporgendosi in avanti, può diminuire leggermente. Si verifica più spesso dopo aver mangiato, dopo 20 minuti. Gli attacchi nella forma cronica ricordano sintomi di pancreatite acuta. Il dolore può essere provocato da cibi fritti, grassi e affumicati, si verificano quando si fanno bevande gassate e alcoliche, mentre si beve cacao, caffè, cioccolato. Ci sono sintomi dispeptici - nausea prolungata, vomito, diarrea, gonfiore. Tutti questi sintomi sono facilmente bloccati dalle droghe. Di regola, la funzione esocrina della ghiandola viene preservata.

patogenesi

La clinica e la diagnosi di pancreatite cronica confermano il fatto che con un lungo decorso della malattia il tessuto pancreatico subisce cambiamenti strutturali. La capacità di produrre ormoni ed enzimi diminuisce e comincia a formarsi l'insufficienza secretoria. Il dolore diventa gradualmente meno pronunciato, a volte completamente assente. La clinica ha espresso la sindrome dispeptica. L'eccessiva carenza si manifesta con sindromi da cattiva digestione e malassorbimento.

Quando maldigestia c'è un disturbo nella digestione del cibo, semplicemente non è in grado di scindersi alla dimensione necessaria per l'assorbimento.

Quando si verifica il malassorbimento, il meccanismo si guasta direttamente durante l'assorbimento nell'intestino tenue. I sintomi principali qui sono indicazioni feci:

  • frequenti sgabelli molli;
  • feci pancreatiche copiose, untuose e offensive.

Caratterizzato da accumulo di gas e gonfiore, perdita di peso. Come segno di ipovitaminosi, la visione ridotta si verifica al tramonto, la pigmentazione è disturbata, congiuntivite, prurito della pelle, stomatite, sanguinamento gengivale, si verifica anemia.
Pancreatite, eziologia, patogenesi, clinica, diagnosi, il cui trattamento è noto a tutti gli studenti delle università mediche, è una malattia pericolosa. Il decorso cronico contribuisce all'emergere di comorbidità come l'osteoporosi, l'ipoglicemia, il diabete pancreatogenico.

Diagnostica strumentale

Se il dolore addominale è sempre più sentito, dovresti consultare un medico. Diagnosticherà la pancreatite, stabilirà una diagnosi accurata. Conferma strumentale di pancreatite:

  • Ultrasuono transaddominale. Consente di determinare la dimensione della ghiandola, i contorni irregolari e sfocati, le calcificazioni nei tessuti, l'eterogeneità della struttura, i cambiamenti di ecogenicità, la presenza di cisti, la dilatazione dei dotti. La sensibilità agli ultrasuoni arriva fino all'85%. I dati devono essere confrontati con test di laboratorio.
  • TC (tomografia computerizzata) o MRI (risonanza magnetica). Lo studio ha rivelato pseudocisti, dotti dilatati, lesioni di organi vicini, tumori maligni, calcificazioni, un aumento della ghiandola.
  • ERPHPG - la ricerca leader nella diagnosi di pancreatite. La sensibilità di questo metodo raggiunge il 95-100%.

Diagnosi di laboratorio di pancreatite

Questa malattia richiede diversi metodi diagnostici per stabilire una diagnosi accurata. Differenziale aiuta a distinguere una malattia dagli altri che hanno sintomi simili. La diagnosi di laboratorio di pancreatite rivela un quadro della malattia:

  • Elastasi pancreatica fecale Questo metodo determina solo l'elastasi umana, la terapia enzimatica non influisce sul risultato. Quando si diagnostica la pancreatite, queste analisi sono il "gold standard".
  • Un esame del sangue generale offre l'opportunità di vedere segni di anemia e infiammazione.
  • L'alfa-amilasi nelle urine e nel sangue aumenta con l'esacerbazione della pancreatite.
  • Il livello di zucchero nel sangue è controllato.
  • L'analisi delle urine eliminerà la malattia renale.
  • Un ECG è fatto per escludere le malattie cardiache.

Il ruolo principale nella diagnosi di pancreatite appartiene al gastroenterologo o al medico di base. Scelgono individualmente i metodi per stabilire una diagnosi in modo rapido e preciso.

Trattamento rigoroso

Durante il trattamento, è necessario seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico. Abbandonare completamente le bevande alcoliche, seguire una dieta ipocalorica, eliminare i grassi animali. Prestare attenzione con l'assunzione di farmaci non prescritti da un medico. Possono danneggiare il pancreas. In parallelo, è necessario trattare le allergie alimentari e le malattie gastrointestinali. L'obiettivo principale del trattamento è eliminare il dolore, prevenire le complicanze e correggere i disturbi funzionali del pancreas.

Trattamento farmacologico

Il quadro clinico e la diagnosi di pancreatite acuta sono comprensibili, ma come viene effettuato il trattamento farmacologico? Per eliminare la sindrome del dolore, vengono utilizzati vari analgesici. Dose, a partire dal più basso, il medico raccoglie. Vengono usati antispastici a carattere miotropico, come "No-shpa", "Spazmalgon", "Mebeverin".

Sono usati enzimi pancreatici che contengono una quantità sufficiente di lipasi, questi sono Panzinorm e Creonte. Sono combinati con IPP "Omez", "Pantoprazolo", "Robeprazole", "Esomeprazole". La loro azione è finalizzata a creare un riposo fisiologico nel pancreas e a proteggere gli enzimi dall'azione distruttiva del succo gastrico.

Se il trattamento conservativo non porta risultati, ricorrere all'intervento chirurgico. L'operazione consente di migliorare la qualità della vita del paziente e prolungare la sua vita.

Terapia multienzimatica

La diagnosi e il trattamento della pancreatite cronica consentono al paziente di liberarsi da dolori debilitanti. Terapia multienzima prescritta per lo sviluppo di insufficienza esocrina, indicazioni sono la sindrome diarrea, improvvisa perdita di peso. L'obiettivo è garantire l'attività della lipasi nel duodeno. Se la dose del farmaco viene scelta correttamente, il paziente proverà a riconoscere la normalizzazione delle feci, la riduzione del dolore, la distensione addominale, l'aumento di peso.

Viene prescritta la terapia a più enzimi, a seconda del livello di insufficienza esocrina. Questo indicatore è controllato dalla pasta elastase.
Nel caso del diabete mellito pancreatico, è necessario osservare l'endocrinologo, seguendo una dieta rigorosa. Il regime di trattamento corretto è selezionato dal medico curante o da un gastroenterologo. In ogni caso, l'approccio è strettamente individuale.

dieta

Se nella diagnosi di pancreatite ha rivelato una forma acuta, l'assunzione di qualsiasi cibo discutibile è controindicata, mentre il medico non dà istruzioni speciali.

Quando si fa a dieta il principio di base è l'uso del cibo, che ha un effetto limitato sul pancreas, lo stomaco e il fegato.
Durante i periodi in cui si verifica un'esacerbazione della pancreatite cronica, la fame è indicata per i primi due giorni. È consentito solo il liquido, fino a un litro e mezzo al giorno. Può essere acqua minerale alcalina, tè leggero, brodo di rosa canina (non più di due bicchieri). Quando ti senti meglio, il paziente viene trasferito a una dieta limitata, solo più tardi - a quella piena. È necessario osservare il principio di gradualità, sia in volume che in calorie. Hai bisogno di mangiare un po ', ma più spesso (fino a cinque volte al giorno), il cibo è molto masticato.

reinserimento

Durante i periodi di remissione, i pazienti devono aderire alla corretta modalità di lavoro e riposo. Il consumo di alcol e il fumo sono severamente proibiti. Con una remissione stabile, i trattamenti balneari-resort vengono mostrati nei resort balneari. È possibile utilizzare acqua minerale bicarbonato. Le procedure fisioterapeutiche sono possibili solo con la remissione persistente.

Nei casi di pancreatite acuta, la disabilità è spesso ritardata. È collegato non solo con il benessere del paziente, ma in misura maggiore con la scomparsa dei sintomi patologici. A volte è necessario un ulteriore impiego attraverso il WCC. È controindicato per questi pazienti lavorare dove l'esercizio è grande, e anche dove ci sono ostacoli alla dieta, è impossibile entrare in contatto con i veleni.
Con una forma acuta prolungata di pancreatite, se non è stato applicato alcun intervento chirurgico, può verificarsi una disabilità a lungo termine che porta alla disabilità.

Articoli Simili Su Pancreatite

Pesce e olio di pesce con pancreatite, quali varietà puoi mangiare? È possibile il salmone?

Il pesce è un prodotto alimentare molto prezioso, quindi dovrebbe essere incluso nella dieta almeno una volta ogni tre giorni.

Quali erbe aiutano con pancreatite?

Le erbe per la pancreatite sono utilizzate con successo per alleviare i sintomi della malattia e alleviare la condizione dei pazienti. Come ogni metodo di medicina tradizionale, la medicina erboristica per la pancreatite ha lo scopo di rimuovere i processi infiammatori nel pancreas ed eliminare il dolore.

Melancholia (Black Bile)

Talvolta la bile nera origina in qualche altro organo, sia come risultato di una maggiore combustione di sostanze nutritive che vi entrano, sia per la sua incapacità di espellere l'eccedenza formata dal cibo; nello stesso tempo la parte rarefatta del surplus viene assorbita e la densa è precipitata sotto forma di bile nera; la ragione di ciò può anche essere un forte raffreddamento ed essiccamento di ciò che entra nel corpo.